La Sony Pictures si scusa per la scena insensibile di allergia in Peter Rabbit

Lo studio dietro il nuovo film per bambini, ossia Peter Rabbit, si è scusato per una scena pertinente all’allergia nei confronti del cibo. Nel film, la nemesi di Peter Rabbit (James Corden ne è la voce), ovvero Mr. McGregor, è allergica alle more. Cercando di entrare nel giardino di McGregor, Peter ed i suoi amici lanciano una mora nella bocca di McGregor, causandogli un’anafilassi.

I genitori che hanno visto il film sono rimasti sconvolti da questa scena, dicendo che lo scenario rappresentato serve a condurre una sorta di “bullismo” nei confronti di chi ha una qualche allergia al cibo e hanno cercato di boicottare il film, secondo quanto riportato da EW.

Ecco cos’ha scritto al riguardo la Sony Pictures in una lettera:

Le allergie al cibo sono un vero problema. Il nostro film non avrebbe dovuto trattare l’allergia di Mr. McGregor senza serietà, l’arcinemico di Peter Rabbit, anche se in modo comico. Ci pentiamo davvero di non essere stati sensibili all’argomento e chiediamo sinceramente perdono.

“Bambini con Allergie al Cibo” (“Kids with Food Allergies”), una divisione della “Fondazione di Asma ed Allergia dell’America” (“The Asthma and Allergy Foundation of America”), aveva già scritto una nota di attenzione sulla loro pagina Facebook diretta ai genitori che avrebbero portato i loro figli a vedere Peter Rabbit, dicendo che la scena avrebbe potuto “disturbare i giovani spettatori che hanno allergie al cibo”.

Il CEO (l’amministratore delegato) della AAFA, Kenneth Menendez, ha anche scritto lettera aperta alla Sony Pictures, scrivendo:

Parlare di questa condizione senza serietà urta i nostri membri, perché incoraggia il pubblico a non prendere sul serio le reazioni allergiche e ciò potrebbe farli agire in un modo che potrebbe mettere in pericolo una persona allergica.

Erica

Precedente Nina Dobrev, Tom Welling ed altre star giocano a bowling per beneficenza! Successivo Pretty Little Liars: Tyler Blackburn nudo nel musical Hello Again