Grey’s Anatomy: lo studio di Meredith Grey ha origini italiane

Tutti i fans della serie tv Grey’s Anatomy sanno quanto questa serie possa essere davvero magica e, a volte, surreale. Ma quello che non sanno è che i casi del Grey Sloan sono basati su fatti realmente accaduti!

Lo studio di Meredith Grey

Per realizzare una serie che sembri davvero realistica, i creatori e gli scrittori passano ore ed ore su riviste mediche per cercare il caso adatto per un determinato episodio. Ciò significa che, anche se nella serie è tutta finzione, i fatti ed i casi esaminati sono tutti reali, e questa volta, in un episodio futuro, vedremo uno studio di origini totalmente italiane!

Negli scorsi episodi abbiamo visto i medici del Grey Sloan intenti a buttarsi a capofitto in una competizione che permette di sconvolgere le vite dei pazienti. Quello che nessuno sapeva fino ad ora era il fatto che lo studio nel quale sono impegnati le nostre Meredith Grey e Jo Wilson è che la loro ricerca è ispirata ad uno studio italiano conseguito da una ragazza palermitana di nome Maria Giovanna Francipane, proveniente dalla Fondazione Rimed e che attualmente lavora come ricercatrice al McGowan Institute for Regenerative Medicine dell’università di Pittsburgh, in Pennsylvania.

L’idea che la nostra protagonista ha avuto, cioè quella che parti di un organo possano svolgere la stessa funzione dell’organo originale è la stessa che sta studiando la Francipane, che si occupa della rigenerazione dei reni.

Stando a quello che ha dichiarato l’istituto Rimed, pare che gli sceneggiatori della serie fossero talmente interessati al caso da contattare l’istituto per saperne di più, innamorandosi dell’idea ed inserendola nei copioni!

Il medical drama è, per ora, in pausa fino al 1 marzo con la messa in onda del nuovo episodio nel quale vedremo per la prima volta il crossover con lo spin-off Station 19, incentrato sui pompieri di Seattle!

 

-Miriana

Precedente Streghe: scelto il primo volto delle nuove sorelle Halliwell Successivo Gotham: Mark Hamill esprime la sua opinione sul personaggio di Cameron Monaghan