How to get Away With Murder: Viola Davis parla di femminilità e violenza

L’attrice protagonista della serie tv How to get Away With Murder, Viola Davis, è sempre una che parla molto apertamente al pubblico e ai suoi fans, e questa volta ha toccato gli argomenti femminilità e violenza.

Viola Devis ci parla della violenza sessuale

I fans della serie ormai sanno che la loro attrice preferita, Viola Davis, non è mai stata una che mandava le cose a dire. Infatti, nei suoi momenti più importanti quali le vittorie agli Emmy, Oscar e Tony, l’attrice ha sempre tirato in ballo argomenti sociali molto importanti.

Recentemente Viola Davis è stata ospita al Women in the World Summit 2018, ed ovviamente non ha perso l’occasione ed ha sottolineato l’importanza di una scena nella serie How to get Away With Murder, nella quale la sua Annalise si strucca e si toglie la parrucca:

“[Gli attori] di mestiere creano esseri umani, scoprono ciò che ti porta a comportarti in un certo modo — la patologia psicologica. La patologia è lo studio dei tumori. Recitare è lo studio di ‘Qual è il tuo tumore? Cos’è quel nucleo?’ E per farlo, ho sentito che se mi fossi tolta quella parrucca…quello che sarebbe successo è che avrei forzato l’autore a scrivere la donna”.

 

Sempre parlando della rappresentazione delle donne sullo schermo, l’attrice ha voluto sottolineare come, molte volte, le donne non entrano negli stereotipi che la società ha creato per loro:

“Non tutte le donne sexy hanno una taglia 38. Non tutte le donne sexy camminano come supermodelle. E non tutte le donne sexy pesano meno di un sacchetto di carta”

Viola Davis ha poi iniziato a parlare della violenza sulle donne e dei traumi inevitabili che essa crea nella mentalità delle donne:

“Le donne dicono sempre che quello è il giorno in cui sono morte (il giorno nel quale hanno subito violenza) e quel trauma cresce e diventa effetti collaterali che cambiano la vita”.

Ecco un video che riporta il discorso della Davis:

 

-Miriana

Precedente Harry Styles rende omaggio alle vittime dell'attentato a Manchester Successivo Neil Patrick Harris ha speso $172.500 per un ritratto di una casa infestata a Disneyland

Lascia un commento