Crea sito
13 Reasons Why,  Recensioni,  Telefilm

13 Reasons Why – Recensione 2×04

Ciao ragazzi, sono di nuovo io, Veronica, a parlarvi di questo quarto episodio di

13 Reasons Why

“La seconda Polaroid” titolo originale “The Second Polaroid” ci mostra, come suggerisce il titolo, una nuova polaroid che vede Bryce compiere nuovamente una molestia nei confronti di una ragazza svenuta.

La storia sembra quindi continuare a ripetersi ma questa non è la cosa peggiore.

Cosa può esserci di peggiore?

Il fatto che i suoi gesti continuino a rimanere impuniti. Nonostante la confessione ottenuta da Clay, nonostante le cassette di Hanna, nessuno sembra far nulla per far pagare a quello stupratore le conseguenze delle sue azioni.

Anzi, ci sono persino persone pronte ad aiutarlo, come Marcus, di cui parleremo tra poco.

Abbiamo in questo episodio una scena a parer mio molto forte, ovvero quella del sesso tra Bryce e la sua ragazza. Per noi spettatori che conosciamo le sue azioni, quell’intimità risulta diversa da come sarebbe in una situazione normale. In un primo momento infatti la ragazza si rifiuta e lui le fa capire, in modo non troppo velato, che non sta a lei decidere se faranno sesso oppure no.

Ed è questo il bello di 13, la durezza di queste scene che riesce a colpire lo spettatore lasciandolo sbigottito e colpito, di fronte allo schermo. La sua ragazza è ignara di tutto, tanto che vede il gesto del fidanzato come un “volerla ad ogni costo” e, non avendola presa con la forza, non le è sembrato nulla di strano, a differenza nostra che sappiamo molto di più. Sappiamo che se lei lo avesse realmente respinto, lui avrebbe fatto comunque ciò che voleva e quel ottieni sempre ciò che vuoi non suona sexy, come avrebbe voluto la sua ragazza, ma ci suona terribilmente agghiacciante.

Provo molto dispiacere per quella povera, ignara ragazza che sono certa sarà devastata dallo scoprire una cosa tanto terribile del suo ragazzo. Ciò che ha fatto, e che sembra continui a fare, è indifendibile ed il fatto che la prenda con così tanta leggerezza rende il tutto ancora peggiore.

Indifendibile tranne per Marcus che in questo episodio si è rivelato un personaggio orribile tanto quanto Bryce. Ciò che ha raccontato in tribunale, il modo in cui ha “rigirato la frittata”, finendo persino per dire che Hanna era innamorata di Bryce è stato disgustoso. Spero che a fine stagione paghi, proprio come il suo amico.

Tyler e il suo scherzo erano un modo di far pagare a Marcus per le bugie raccontate, allo stesso modo in cui ha pagato lui dicendo la verità. In questo episodio abbiamo infatti la prima confessione falsa che probabilmente da il via a tante altre menzogne.

Menzogne come quelle dette da Clay per smascherare Bryce. Sono molto curiosa di scoprire a cosa porteranno tutte le sue bugie a Jessica e Justin e mi domando se il suo piano funzionerà davvero e se quel ragazzo terribile pagherà per i suoi crimini.

A proposito di Justin, con il suo ritorno la serie affronta una tematica nuova ed importante: quella della droga. E non siamo di fronte alla semplice marijuana ma all’eroina. Qualcosa di molto peggiore che crea dipendenza e dalla quale è difficile sfuggire. Justin riuscirà a farlo?

Jessica invece è decisamente il mio personaggio preferito di questa stagione. Sta soffrendo molto e spero che riesca a farsi coraggio e denunciare Bryce. Mi piace molto anche che si sia riavvicinata ad Alex, sia come amica che come qualcosa di più.

Si sostengono l’un l’altro, si raccontano cose che non possono condividere con nessun altro e sono stata felice di vedere quel bacio tra loro in questo episodio anche se credo che, almeno da parte di Jessica, non sia il momento di addentrarsi in una relazione. Non è ancora pronta ed è normale che sia così. Spero però che possano continuare a stare vicino, in particolar modo ora che Alex ha riavuto le cassette da Clay ed è vicino a scoprire tutta la verità che aveva dimenticato.

Insieme a loro due, a piacermi molti in questa stagione, è Zach. Nonostante sia molto vicino a Bryce, è chiaro che sia un bravo ragazzo. E non sono solo io ad essermene accorta dato che in questo episodio anche lui, come gli altri, ha ricevuto una minaccia. Anzi, ha ricevuto una minaccia ancora più “terribile” perché se agli altri erano stati inviati biglietti o simili, a lui è stato fatto trovare un topo morto.

Ma chi ci sarà dietro?

Che Bryce abbia scoperto che il suo caro amico non gli è poi così vicino come pensava e ha voluto vendicarsi? Voi cosa ne pensate?

Un ultimo aspetto che vediamo in questo episodio è il retroscena delle famiglie. Abbiamo quella di Alex, con suo padre che si sente in colpa, quella di Clay e sua madre con il suo coinvolgimento con il processo e soprattutto quella di Hanna, di cui cominciamo a scoprire qualcosa in più.

Una famiglia che ha gravato sulla situazione già instabile della figlia, non ascoltandola con serietà quando provava ad aprirsi e che, come scopriamo in questo episodio, non era felice come sembrava. Andy tradiva sua moglie e probabilmente Hanna lo aveva scoperto. Ma qui sono dell’idea che nessuno è perfetto ed essendo una serie tanto reale non possiamo giudicare, non possiamo incolpare la sua famiglia per bon essere stata abbastanza attenta. Possiamo solo sperare che alla fine degli episodi, alla fine del processo, Hanna abbia davvero la giustizia che merita.

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.