Crea sito
13 Reasons Why,  Recensioni,  Telefilm

13 Reasons Why – Recensione 2×10

Ciao ragazzi, benvenuti in una nuova recensione di 13 Reasons Why, a commentare con voi questo decimo episodio è Veronica che, se ci avete seguiti anche nelle scorse recensioni vi ha già parlato degli episodi “The Second Polaroid” e “The Third Polaroid”.

Sembra quasi essere più di una coincidenza (anche se vi giuro che lo è davvero) il fatto che io sia di nuovo qui a parlarvi di Un bel sorriso, stronze (titolo originale: Smile, Bitches!) che ci porta a scoprire tutte le altre polaroid, chi le scatta e da chi sono state mandate a Clay.

Voglio subito parlare di questo, togliendo subito quella che è forse la parte più importante dell’episodio. Finalmente, come vi ho già detto, scopriamo di più su queste foto e su chi, soprattutto, ha voluto condividerle con Clay. Ora, avevamo tanti sospetti al riguardo e lo scorso episodio aveva voluto farci credere che ci fosse Tyler dietro quella macchina fotografica ma ci sbagliavamo: c’era Zach.

Avevamo già compreso quando Zach fosse diverso dai suoi compagni atleti e che rimanesse al loro fianco solo per paura ma in questo episodio ne abbiamo avuto la riprova e soprattutto, finalmente ha avuto il coraggio di dire a Bryce ciò che pensava e di confessare a Clay che vi era lui dietro le foto e che il motivo per cui non è andato direttamente da lui, invece che vivere nove episodi nel mistero era solamente la paura (cosa comprensibile, dato che per aver confessato di essere andato al letto con Hanna e aver detto la verità si è trovato un topo morto nella borsa). Devo dire che in un primo momento Zach mi ha “spaventata” col suo discorso a Clay e Justin ma quando ha fatto capire che era solo per essere certo che fossero pronti a prendersi la responsabilità di ciò che stavano per scoprire, beh non ho potuto che amare ancora di più il suo personaggio.

Solo una cosa non mi è chiara, dopo aver visto il volto della ragazza nella Polaroid che Bryce stava stuprando: essendo lei amica di Zach, perchè lui non le ha mai detto nulla? Sì, sappiamo che lo ha fatto per paura, così come abbiamo visto che ha tentato di parlarci ma senza grandi risultati (se pur lei avesse chiaramente dei dubbi) ma è qualcosa che mi ha fatto rimanere abbastanza male (anche se continuo ad amare Zach, soprattutto dopo questo episodio).

A proposito del club comunque, ho davvero avuto timore per il personaggio di Shery e devo dire che l’intera scena è stata costruita in modo impeccabile, facendo provare allo spettatore le stesse sensazioni provate da lei. Gli stessi timori.

Ma soprattutto, voglio fare un applauso a lei e a ciò che ha detto a Clay a fine episodio. È un classico che molta gente pensi “perché è andata lì?” “perché si è messa in quella situazione?”, come se fosse colpa della vittima e non del carnefice. Anche per Hanna è stato lo stesso e ci sono stati anche tantissimi commenti degli spettatori che hanno domandato perché lei fosse finita nella vasca con Bryce pur sapendo che era uno stupratore e ciò che ha detto Sheri è la risposta più adatta. Quella che dovrebbero avere tutte le persone che sia per quanto riguarda la finzione che la realtà finiscono per dare parte della colpa alla vittima:

Non sono le ragazze ad infilarsi in brutte situazioni. Sono i ragazzi a trasformarle in brutte.

Ora, ovviamente il discorso può anche essere con i sessi opposti (ci sono anche storie di molestie da parte di donne) ma è il significato ad avere importanza. La colpa è sempre del carnefice, sempre.

A proposito di questo, abbiamo una svolta anche per quanto riguarda la storia di Jess e la sua nuova amica che sembra non aver risolto tutti i suoi problemi, come le aveva fatto credere. Questo ha portato ad una frattura nella loro amicizia e anche in una nuova frattura in Jessica a parer mio che sino a quel momento aveva visto la ragazza come un esempio, come una speranza che ad un certo punto le cose potessero davvero tornare normali. Ora che conosce la verità, tornerà a chiudersi in sè stessa?

Stesso discorso per Tyler che ha appena perso i suoi unici amici, dopo ciò che ha detto alla sorella di Cyrus, per nascondere ciò che era accaduto durante il loro bacio. Ed essere soli in una scuola piena di bulli, soprattutto dopo aver fatto uno sgarbo ad uno di essi, non è mai una cosa positiva.

 

A proposito di verità e di bulli, in questo episodio abbiamo ben due confessioni in tribunale che ci portano a comprendere meglio il passato di Hanna, quello che fin’ora non avevamo ancora visto e con esso, a scoprire il grande segreto di Tony.

Hanna è stata una bulla. Nella sua vecchia scuola ha fatto ad una ragazza ciò che poi è stato fatto a lei, solo per piacere alle persone (è molto più simile a Zach di quanto non sapesse, probabilmente) e questa rivelazione ha fatto sì che la nuova amica di Olivia la abbandonasse. Una scelta che non ho condiviso perché per quanto possa essere difficile, ha abbandonato una persona in difficoltà. Hanna forse è stata una bulla ma è morta e sua madre piange la figlia che ha perso, a prescindere dai suoi errori. Errori della quale era dispiaciuta e ai quali ha cercato di porre rimedio nella sua nuova scuola.

Ho molto apprezzato il fatto che Tony sia andato dalla ragazza per chiedere scusa a nome della sua amica che non può più farlo, così come ho apprezzato che sia andato da Olivia Baker e che questa gli abbia domandato perdono per non averlo difeso in tribunale, dato che è stato il suo avvocato a mettere il ragazzo in difficoltà. In quella scena tra i due abbiamo anche scoperto perché Tony avesse un conto in sospeso con Tony anche se non apprezzo il fatto che lei abbia preteso da lui che facesse circolare le cassette, con l’espressione me lo devi. Erano amici, lei l’ha aiutato e probabilmente lui avrebbe comunque aiutato lei ma non avrebbe dovuto essere una specie di obbligo.

I favori tra amici non si fanno per avere qualcosa in cambio e non si dovrebbe ricordare all’altro di avere un debito nei propri confronti. Ma nessuno è perfetto, tutti compiamo errori ed è quello che 13 vuole lasciar trasparire con i suoi episodi, ed è giusto che sia così.

Voi cosa ne pensate?

Lasciate un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook. Continuate a seguirci con le ultime tre recensioni di questa seconda stagione, io vi do appuntamento qui per parlare insieme, un’ultima volta, di questo show con la recensione del season finale.

Non mancate!

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.