Crea sito
Grimm,  Recensioni,  Telefilm

Grimm – Recensione 5×18

Quale modo migliore di cominciare la settimana se non con un giorno di festa e una recensione di Grimm?
Nessuno.
Quindi, cominciamo subito a parlare di questo diciottesimo episodio, intitolato: “Good to the Bone“.

Non so voi ragazzi, ma io sono un po’ delusa da questi ultimi episodi. O meglio, mi stanno piacendo tutti moltissimo ma mi sembra che la storyline principale sia ferma da un sacco di tempo!
Ogni settimana viene dedicato un sacco di tempo a Wesen che non hanno nulla a che vedere con l’Artiglio Nero e ci sono davvero pochi sviluppi per quella che invece è la trama della stagione; non credete anche voi?

Comunque, lamentele a parte, l’episodio mi è piaciuto e nonostante il modo in cui la penso, è stata interessante la storia di questo nuovo Wesen, il Barbatus Ossifrage -anche se sarebbe stato più interessante se avesse avuto a che fare con l’Artiglio Nero-.
Nonostante io abbia uno stomaco molto forte (sono una grande amante dei film horror e sono davvero poche le cose che mi fanno impressione) vedere il modo in cui questi Wesen riducono le loro vittime mi ha fatto abbastanza impressione. 17Che schifo.
Ad un certo punto, ho davvero temuto che Wu facesse la stessa fine!
E a proposito di Wu, dopo tutti gli indizi che ci erano stati dati negli scorsi episodi, nonostante molte persone non fossero dello stesso parere, era chiaro ciò che gli stesse succedendo e “finalmente” ne abbiamo avuto la conferma e soprattutto, possiamo vedere le sembianze che assume quando “si traforma”.
18Dio, non vedo l’ora che Nick lo scopra per sapere cosa succederà e come gestiranno la cosa. Sicuramente cercheranno una cura e qualcosa mi dice che sarà il misterioso legnetto guaritore a salvare Wu, in fondo si tratta di una malattia, lui non è nato così, quindi il legnetto potrebbe curarlo.
Inoltre, penso non si tratti proprio di licantropia: come abbiamo potuto vedere, Wu non si trasforma solamente nelle notti di luna piena anzi, si trasforma anche durante il giorno!
Questa è una delle storyline che al momento mi incuriosiscono maggiormente e non vedo l’ora di saperne di più.

Un’altra storyline che mi incuriosisce è quella di Hank con la sua “vecchia fiamma”. Grazie al “Previously” avevamo già capito che l’avremmo rivista e sono contenta per Hank che ai tempi, rimase davvero male per il rifiuto della ragazza ma… c’è un grandissimo, gigantesco ma.
Ora, non so se è la mia voglia di andare avanti con la trama che mi porta a fare questi pensieri, ma lei mi è sembrata sospetta.
Tutta questa improvvisa voglia di provare e soprattutto, tutte quelle domande su Nick.
Forse mi sbaglio, ma qualcosa dentro di me si è acceso, facendomi gridare tra me e me “Hank non fidarti!”. Voi che ne pensate?

A proposito dell’Artiglio Nero, in questo episodio finalmente vediamo riunirsi Adalind e Diana. Ammetto di aver avuto un brivido quando Sean l’ha fatta “catturare” e ho gridato “Bastardo” insieme ad Adalind ma mi sono sciolta davanti all’incontro tra lei e sua figlia. 20 21

Allo stesso tempo però, la cosa mi spaventa moltissimo. Insomma, Diana è l’unico modo che ha l’Artiglio Nero per reclutare Adalind e dopo aver voluto così tanto rivedere sua figlia, qualcosa mi dice che potrebbe cedere. Non sarebbe neanche così sbagliato. O meglio, lo sarebbe ma penso che possiamo comprenderla tutti.
Ho davvero paura per il suo rapporto con Nick che già negli ultimi episodi sembra essersi inclinato a causa di tutti i segreti che hanno tenuto l’uno con l’altra, nonostante nei primi minuti di questo episodio abbiamo potuto rivederli insieme per un po’, come una coppia. 23
Sento che stanno arrivando tanti momenti di dolore per noi fan della coppia e spero davvero che possano sopravvivere a questo momento e che Adalind si rivolga a Nick per riavere sua figlia tutta per lei, fuori da tutto quel casino dell’Artiglio Nero. Ma temo che non lo farà…
E temo che Eve possa fare qualcosa contro di lei.
Inoltre, parlando di Eve, in questo episodio Rosalee ha detto qualcosa che ha confermato ciò che avevo affermato anch’io nella scorsa recensione. 24 25 26 27

Pensate che gli autori abbiano voluto sottolineare la cosa per un qualche motivo?
Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook, sono curiosa di sapere la vostra in attesa del nuovo episodio “The Taming of the Wu“.

Vi aspetto qui la prossima settimana, non mancate!

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.