Crea sito
Blindspot,  Recensioni,  Telefilm

Blindspot – Recensione 3×22

IO MI RIFIUTO. Mai, mai, MAI NELLA VITA avrei pensato di trovarmi nell’orribile e dolorosa situazione in cui sono ora. Ve lo giuro, non so neanche da cosa partire perché sono talmente frustrata, arrabbiata e sconvolta che in questo momento nella mia testa c’è solo una lunghissima serie di “VAFFANC**O”. Questa volta mi dispiace ragazzi, non potrò essere professionale per niente, perché questo finale di Blindspot mi ha completamente DEVASTATA. Sono passata dal ridere per il gioco di parole “What three words” tra Rich e Kurt al PIANGERE SENZA RITEGNO quando quella brutta stron*a di Blake ha sparato all’amore mio e di Sara. Ovviamente anche questa volta stavamo commentando tutto in diretta, e in quel momento le ho scritto un “voglio buttarmi dal novantesimo piano” a cui lei ha risposto con “Deve finire. Qualcuno faccia finire questo episodio. Vaffanc**o”. No, non vi preoccupate, questo è stato solo l’inizio. Non vi posso riportare tutta la nostra conversazione altrimenti sarebbe tutta censurata.

Dopo la scena che mi ha letteralmente spezzato il cuore, ho spalancato gli occhi ad un livello disumano quando ho visto Tasha su quell’aereo. Sarei voluta essere lì per abbatterlo all’istante con una bomba, con lei e la sua nuova, rincoglionita bff dentro. Che cosa diavolo le è saltato in mente?! Perché ha tradito tutti? PERCHÉ? Tasha, rispondi: P E R C H É ?

Ah ma non è finita qui, ci mancherebbe. Come se non bastasse sul finale hanno anche aggiunto che, come ha elegantemente e giustamente espresso Sara:

Zapata è una specie di terrorista…
Jane è Remi…
Weller in coma…
Perfetto così.
ANDATE TUTTI A CAGARE!

Io voglio denunciare produttori, sceneggiatori e tutte le menti MALATE che stanno dietro a Blindspot, perché per pensare una cosa del genere bisogna avere la crudeltà al posto del sangue in corpo. Comunque va beh, mesi fa Sara ed io ci siamo prese l’impegno di scrivere le recensioni degli episodi, quindi prima di andare a cercare un edificio alto novanta piani nelle mie vicinanze commenterò insieme a voi questo In Memory. Non vedo l’ora.

Risultati immagini per i'm done gif

ROMAN

Ebbene sì ragazzi, inizio proprio con lui. Via il dente via il dolore, giusto? SBAGLIATO. Il dolore non se ne andrà MAI. Sono più di venti episodi che io e Sara dedichiamo a Roman almeno un paragrafo a recensione, e non solo perché Luke Mitchell è obbiettivamente troppo bello per essere legale, ma soprattutto perché il personaggio di Roman è uno dei miei/nostri preferiti. Lo amo da quando ha fatto la sua prima apparizione, e una delle cose che ho sempre preferito è – era – il suo rapporto con Remi. In questa stagione, poi, abbiamo imparato a conoscerlo ancora meglio. Abbiamo scoperto che è un GENIO, che è intelligente, perspicace, protettivo, forte e che ha un fisico da paur- okay, sto andando fuori tema. Il punto è che i più attenti avevano già capito queste cose tempo fa, ma è stato Blindspot 3 a far aprire gli occhi al resto del mondo.

Roman non è mai stato cattivo. Anche quando prometteva a sua sorella morte e sofferenza in realtà segretamente stava:

  1. Costruendo un complicatissimo caso contro uno dei criminali più potenti del loro mondo;
  2. Cercando una cura per i sintomi degli effetti collaterali del farmaco Zip.

Ora, come vi chiedo da mesi: COME SI FA A NON AMARLO? E voi volete dirmi che ora è MORTO? Che non lo vedremo più in Blindspot? IO MI RIFIUTO. E mi rifiuto ancora di più a pensare che ad ucciderlo sia stata quella rimbambita di Blake. Non lo accetto. Soprattutto perché gli ha sparato mentre lui le stava dicendo in lacrime che la amava, che avrebbe voluto sposarla e avere figli con lei. E poi ha pure avuto il coraggio di dirgli che quello che c’era tra loro per lei non è mai stato vero.

blake, vattene un po’ a fanc**o! non ti meriti roman, non te lo sei mai meritato. spero tu muoia soffrendo, possibilmente per mano mia e di sara.

E a proposito di Sara, lei ha giustamente suggerito di preparare le valige e partire per vendicare Roman. Io sono pienamente d’accordo, ma come le ho detto nella mia valigia ci saranno solo mitra.

Secondo voi a chi ha lasciato un messaggio telefonico prima che arrivasse Jane? E a proposito… scusate vogliamo parlare di quel momento? Io non penso di farcela: è stato un momento preziosissimo. Sono felice che nei ultimi istanti sua sorella fosse lì con lui per calmarlo e farlo sentire amato. Ha sofferto veramente troppo durante tutta la sua vita: voleva solo una famiglia che gli volesse bene, e Jane gli ha dato esattamente quello. ORA MI RIMETTO A PIANGERE.

Mi dispiace. Una volta ti ho detto che non avevo paura di morire, che ero pronto. Non lo sono.
Oggi abbiamo visto Roman in azione per l’ultima volta, e non ci ha delusi. Ha trascinato tutti a Cape Town per un’ultima resa dei conti, abbiamo percorso insieme a lui il viale dei ricordi e prima di esalare il suo ultimo respiro ha fatto un preziosissimo regalo a Jane. Lo amo, e lo amerò sempre.
Secondo Sara c’è una possibilità che non sia morto davvero. Vorrei crederle ed essere positiva, ma per ora piango e basta. AH! Quasi mi dimenticavo. Sono quattro episodi che la mia partner in crime ed io vi avvisiamo che qualcuno sarebbe morto per l’indizio “One of us will give our life”. È Roman quello che è morto, e voglio sottolineare che lui era ONE OF THEM, proprio come dice Jane a Kurt alla fine.
RIP ROMAN, YOU WILL BE MISSED.

TASHA

Ebbene sì, oggi niente paragrafo Rapata. Perché? Beh, perché se nei primi cinque minuti dell”episodio ho rischiato di avere un infarto per averla vista in camera da letto insieme a Reade, più i minuti trascorrevano più capivo che c’era qualcosa che non andava. Mai mi sarei aspettata un tradimento del genere da parte sua, mai. Che delusione. La mia domanda rimane ancora quella:

PERCHÉ?

Risultati immagini per WHY gif

Sta lavorando sotto copertura per la CIA? Vuole farsi odiare? Il sesso con Reade l’ha semplicemente fatta diventare pazza? Non ne ho idea. Ho tante domande e poche risposte, anche perché stavano già vincendo quindi non mi spiego un’ulteriore missione. Hanno ucciso Crawford ma non è servito a nulla, perché ora ci sono Tasha e Blake da fermare. TASHA E BLAKE. Io boh, non ho parole.

REMI & KURT

E dato che non c’è due senza tre, ecco che la terza grande pugnalata al cuore arriva proprio sul finale. Anche qui sono passata dall’essere felice e speranzosa di avere un baby Doe-Weller nella prossima stagione, e invece abbiamo scoperto che Jane è malata. Sara aveva capito subito che non poteva esserlo, la mia Little Vibe non ne sbaglia una!.

Comunque anche qui c’è stato l’ennesimo plot twist: Jane si è risvegliata ma non era più Jane, era Remi. Ed è a Remi che hanno detto che Kurt è in fin di vita, perché la sua ferita è peggiorata e quindi rischia di morire. Vedere lei così distaccata perché è senza i suoi ricordi più recenti mi ha dato il colpo di grazia.

 

In tutto questo Rich Dotcom unica gioia. E Sara, ovviamente, ma a lei arriviamo tra poco.

Io non so veramente cosa aspettarmi dalla quarta stagione. Da una parte non vedo l’ora di scoprire cosa accadrà, mentre dall’altra anche solo pensare di continuare Blindspot senza Roman (e Kurt) mi sembra assurdo. Inoltre spero non tornino alla trama della prima stagione, perché sarebbe un po’ ridondante. Voi cosa ne pensate?

Ora proviamo una cosa: IO CREDO NEI JELLER, LO GIURO! LO GIURO! Continuate a dirlo anche voi, a Ottobre vederemo se ha funzionato. Ho perso i Rapata dopo manco un episodio di gioia, non ho intenzione di perdere anche i Jeller.

THANK YOU

Questo paragrafo si chiama “thank you” e, secondo voi, con chi potrei mai iniziate? Ovviamente con la mia partner (in crime) Sara. Dopo questa 3×22 io ho ancora più bisogno di scappare sulla nostra isola, quella in cui c’è un bellissimo panorama… Tornando seri un attimo: sono cose che sa già e che le ho detto mille volte, ma io sono davvero felice che abbia pensato di iniziare a recensire Blindspot con me. Ogni Domenica è stata speciale grazie a lei, e mi sono sentita un po’ meno sola nei miei scleri. Anche per superare l’episodio di stasera… se non ci fosse stata lei probabilmente avrei cacciato un urlo talmente forte in alcune scene che i miei vicini avrebbero chiamato i carabinieri. Quindi grazie Sara, mi hai evitato una scena molto imbarazzante. Scherzi a parte, grazie per tutto. ♥

L’onore (o la sfiga, dipende dai punti di vista) di recensire l’ultimo episodio della terza stagione di questa serie è toccato a me, e dei ringraziamenti sono di dovere. Quando Sara ha iniziato a recensire Blindspot d’impulso dopo aver visto la 3×01 e ha chiesto a me di condividere questo momento speciale della settimana io non mi sarei mai immaginata il successo che abbiamo avuto. Ed è tutto merito VOSTRO. Quindi grazie ad ogni persona che ci ha letto una volta e poi si è stufata, a chi ci segue dall’inizio, chi è arrivato dopo ed è rimasto… insomma, grazie a TUTTI. Spero che rimarrete nei paraggi, perché se sopravviviamo alla lunghissima pausa dovremmo ri-leggerci l’anno prossimo! Nel frattempo, buona attesa!

E ora vi saluto, vado a cercare quel palazzo di novanta piani. Buona inizio settimana!

Martina

Vediamo cosa posso dirvi su di me. Studentessa di lingue? Probabilmente non vi interessa. 23 anni? Solo anagraficamente, dentro sento di averne come minimo 80. Telefilm addicted? Duh. Personaggi preferiti? Tutti al cimitero. Le mie ship? Never canon. Insomma, mai? 'Na gioia.