Blindspot,  Recensioni,  Telefilm

Blindspot – Recensione 5×06

Hello ladies and gentlemen e benvenuti in una nuova recensione di Blindspot! La settimana scorsa ci eravamo lasciati con il ritorno di Ice Cream, che ha fatto irruzione nel bunker pretendendo i quadri che gli erano stati promessi. Ovviamente, il nostro team è stato diversamente impegnato: hanno problemi decisamente più grossi da affrontare. Tuttavia, Ice Cream ha rivelato di avere accesso ai messaggi tra Madeline e la leader del Dabbur Zann, il che potrebbe essere fondamentale per provare la loro innocenza. Ed ecco che parte una caccia al tesoro, con indizi e indovinelli da decifrare. Se ignoriamo le questioni di logistica, Fire & Brimstone è stato bellissimo, soprattutto perché ci ha regalato William Patterson e Rich Dotcom vestiti da suora e prete, un travestimento di cui non sapevamo di avere bisogno. Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo subito a parlare di questo episodio di Blindspot nella recensione della 5×06! Siete pronti?

Blindspot recensione 5x06

BLINDSPOT – RECENSIONE 5X06

Prima di iniziare, io ho un appello da parte mia e del mio cuore e partner in crime Sara: BASTA RICORDARCI DELLA MORTE DI READE. In ogni episodio o ci fanno rivedere la scena della safe house che salta per aria o parlano di come Reade non sia più con loro. Come se fosse possibile dimenticarlo, con Tasha incinta del suo “best friend”. Oggi non hanno aspettato neanche due minuti per far dire a Zapata:

And we lost one of our best.

Grazie. Davvero premurosi. Comunque, Sara è sempre più convinta che Reade sia sopravvissuto per qualche strano miracolo, e io sono con lei, sempre. Non abbiamo parlato tanto della persona misteriosa che sta mandando indizi al team, ma se fosse proprio Edgar? Abbiamo pensato anche a Roman, ma è impossibile. Potrebbe essere Boston, che oggi finalmente hanno fatto rivedere, anche se per poco. Non lo so, non ci resta che aspettare e vedere.

I JELLER IN GIRO PER L’EUROPA

Tornando all’episodio, eravamo rimasti al Cream Team che accetta di recuperare i quadri di Gardner in cambio dell’accesso a Beaconer, app usata dalla strega per comunicare con la terrorista Ivy Sands.

Blindspot recensione 5x06

Ripercorrendo la storia dei quadri, il team teorizza che siano stati rubati da Irving Sutton, un assassino riconvertito in restauratore d’arte. Ed ecco che Jane e Kurt partono per l’Italia con un jet privato sbucato dal nulla che si pilota da solo. La loro missione è un fiasco totale, visto che Weller spara a Irving uccidendolo, ma questo è più portato per la Divinazione di Sibilla Cooman perché dopo 10 secondi appare un video sul suo profilo sul dark web in cui annuncia di essere morto.

Il video è anche un indizio per la location dei quadri di Gardner, a cui fin troppi criminali sono interessati. Per battere la competizione il team deve essere veloce, ma mentre lavorano per risolvere il codice nel video Patterson entra in modalità mamma chioccia per proteggere Tasha dal letale prosciutto, rivelando accidentalmente ad Ice Cream che è incinta.

You’re preggers?

Sono morta. Almeno, la conversazione (e Shazam) li porta a risolvere il puzzle, che indica le coordinate di Zagreb, in Croazia. A questo punto Weller chiama dall’aereo, perché lui può, e appena Rich li informa della loro nuova destinazione l’aereo si gira da solo.

In Croazia, Jane si agita pensando al fatto che hanno ucciso un uomo, quando letteralmente il giorno prima era stata lei a rassicurare Kurt. Trovo adorabile il fatto che si diano il cambio, ma devono ricordarsi che insieme sono la power couple e nessuno li può fermare.

Blindspot recensione 5x06

SUOR WILLIAM E PADRE RICH

Vengono interrotti da due criminali che rubano loro il contenuto della cassaforte, ma mentre cercano di liberarsi scoprono il vero indizio, che porta Patterson e Rich al Saint Florence Monastery in Irlanda.

Blindspot recensione 5x06

Questa è stata la mia parte preferita dell’episodio: William e Rich travestiti da suora e prete che cercano indizi in un monastero sono stati incredibili. Lavorano troppo bene insieme, hanno una chimica pazzesca. Amo sia loro individualmente che la loro amicizia. E si sono anche abbracciati stavolta! Aw.

Season 5 Episode 6 Hug GIF by Blindspot

Una volta tornati al bunker e convinto Ice Cream a restituire i quadri al museo, il team ha finalmente ottenuto l’accesso alla chat di Madeline su Beaconer. Inoltre, la persona misteriosa che li sta aiutando ha scritto un articolo in codice per avvertirli del fatto che la strega voglia cancellare la memoria di migliaia di persone usando la ZIP. E alla faccia del piano malvagio. Geniale, ma assolutamente crudele. E diciamolo, NEW YORK IS UNDER ATTACK!

Mentre in Europa accadeva questo, proprio a New York il nuovo, irritante scagnozzo di Madeline che deve morire malissimo ha minacciato Weitz, ricordandogli della promessa di eliminare Susan Shah in un modo o nell’altro. Weiz ha chiesto aiuto ad Afreen, senza rivelarle cosa stesse tramando, ma quando lei lo ha scoperto lo ha convinto a tirarsi indietro. Come risultato, Shah è morta e Madeline è un passo più vicina alla vittoria. Almeno ora il team sa qual è il suo piano, spero davvero che riescano a fermarla al più presto.

Infine, un altro appello. Gli sceneggiatori possono, per favore, prendere atto del fatto che anche Jane abbia una figlia? Bethany è stata nominata fino allo sfinimento, ma Avery è stata cancellata dall’esistenza. Come ha detto il mio cuore Sara, basta anche una telefonata, una parola, qualcosa. Ce lo meritiamo.

Okay, anche oggi il commento a Blindspot con la recensione della 5×06 è finito! Vi lascio qui il trailer del prossimo episodio, Awl In: le cose non si mettono bene per il team. E ora vi saluto, buon fine settimana a tutti!

Martina

Link correlati

Se volete continuare la lettura delle nostre recensioni, ecco i link: 5×01 – 5×02 – 5×03 – 5×04 – 5×05 – 5×06 – 5×075×08 – 5×09 & 5×10 – 5×11. Abbiamo anche scritto un appuntamento della nostra rubrica Hotland – dove anche l’occhio ottiene la sua parte sul nostro Roman Briggs, ve la lascio qui!

Vediamo cosa posso dirvi su di me. Studentessa di lingue? Probabilmente non vi interessa. 23 anni? Solo anagraficamente, dentro sento di averne come minimo 80. Telefilm addicted? Duh. Personaggi preferiti? Tutti al cimitero. Le mie ship? Never canon. Insomma, mai? 'Na gioia.