Articoli

Brendan Fraser non parteciperà ai Golden Globe anche in caso di nomination

Mancano ancora diverse settimane all’annuncio delle nomination dei Golden Globe, ma Brendan Fraser ha già deciso che non sarà presente all’evento.

Fraser che sta ricevendo delle ottime recensioni per la sua drammatica interpretazione in The Whale di Darren Aronofsky (nei cinema il 9 dicembre), ha dichiarato a GQ che non parteciperà alla cerimonia dei Golden Globes a gennaio anche se sarà nominato, come ci si aspetta che sia.

Chi ha seguito la carriera dell’attore sa il legame che c’è tra Hollywood Foreign Press Association e Fraser.

Nel 2018, Fraser si è aperto per la prima volta sui suoi alti e bassi a Hollywood, incluse le conseguenze che anni di lavoro come stuntman hanno avuto sul suo corpo. Ha anche accusato Philip Berk, ex presidente e membro della Hollywood Foreign Press Association, l’organizzazione dietro i Golden Globes, di averlo palpeggiato e aggredito nel 2003. (Berk ha negato l’accusa.)

 “È a causa della storia che ho con loro”, ha spiegato. “E mia madre non ha cresciuto un ipocrita. Sono un sacco di cose, ma non un ipocrita”.

Dopo l’uscita dell’articolo, l’HFPA ha rilasciato una dichiarazione dicendo:

 “Sebbene sia stato concluso che il signor Berk abbia toccato in modo inappropriato il signor Fraser, le prove supportano che doveva essere considerato come uno scherzo e non come un’avance sessuale”.

Fraser ha rifiutato di cofirmare la dichiarazione dell’HFPA mentre Berk è rimasto un membro votante dell’HFPA fino al 2021, quando è stato espulso per aver condiviso un articolo che descriveva il Black Lives Matter come un “movimento di odio” in una e-Mail ai suoi colleghi.

E se l’HFPA uscì alle accuse di Fraser in gran parte indenne, una settimana prima della trasmissione della 78esima edizione dei Golden Globes della NBC nel 2021, il Los Angeles Times pubblicò una denuncia che rivelava che non ci fossero persone nere tra i membri dell’HFPA.

Brendan Fraser ha anche sostenuto che l’HFPA non gli ha mai offerto scuse, cosa che l’organizzazione ha negato, secondo quanto riferito a GQ pare che si siano scusati due volte, anche se, Berk ha ammesso che una cosiddetta lettera di scuse inviata a Fraser non conteneva alcuna ammissione di colpa.

Per restare sempre aggiornato sulle tue serie TV continua a seguirci sul nostro sito: puoi trovarci anche su InstagramFacebook e TikTok!

Fonte: EW

Giusy

Sono una nerd a tempo perso, Star Wars e la Marvel sono la mia religione, ma non disdegno il DCEU. Mi riprometto di non iniziare mai serie tv senza aver finito quelle che sto guardando, ma fallisco sempre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.