Crea sito
Chilling Adventures of Sabrina,  Recensioni,  Telefilm

Chilling Adventures of Sabrina – Recensione 1×01

Mi sembra quasi irrealistico scrivere la recensione della 1×01 de “The Chilling Adventures of Sabrina” perchè aspettavo questo gioiellino da troppo tempo ma ora è giunto il momento quindi…diamo il via agli incantesimi.

Prima di iniziare con la recensione ho da fornirvi un’informazione di servizio.

Non mi occuperò solo io delle recensioni di questo show ma saremo in tre ed oltre me, ad accompagnarvi in questo viaggio, ci saranno anche Veronica e Giusy.

Dovete sapere che il Big Boss mi chiama Sabrina Spellman e beh, in questa scena è stato proprio chiaro.

 

Che dire di questo pilot?

Beh, ho adorato ogni singolo momento, ho urlato e mi sono emozionata ma, principalmente, ho sentito sulla pelle l’atmosfera dark che ha aleggiato e che continuerà ad accompagnarci praticamente sempre, non ha nulla a che vedere con l’ambiente divertente, magico e comico di Sabrina, vita da strega, anzi, dimenticate tutto ciò che avete visto riguardo Sabrina Spellman perchè qui vedremo le terrificanti avventura di una ragazza mezzosangue che sta per intraprendere la Via della Notte con tutto ciò che questa scelta comporterà, cosa sceglierà Sabrina? Rinuncerà alla sua vita da comune mortale per studiare le arti magiche o dirà addio ai suoi occhi che brillano mentre lancia incantesimi? Chissà perchè io non ho dubbi…

Kiernan Shipka, secondo me, è perfetta per il ruolo, ci sono stati dei momenti in cui sembrava davvero Sabrina, non vedevo una ragazza recitare il ruolo di una strega, vedevo una strega e basta, vedevo la natura umana e non ed è stato bellissimo, magico. Sabrina è una ragazza ma è anche una strega ed il binomio è perfettamente centrato, c’è la parte di lei che vuole uscire con gli amici, il fidanzato, che vuole creare un gruppo di supporto per ragazze, che parte spedita per andare a parlare con il preside in difesa della sua amica e di tutte le donne, che è empatica nei confronti della propria professoressa e che corre terrorizzata perchè inseguita da un essere soprannaturale comandato dalla villain di stagione e poi c’è quella che trova soluzioni ricorrendo ai suoi doni, che torna a casa sorridendo mentre con un colpo di indice accende la radio, che ha le visioni, che cerca di rendere felici i propri genitori che non ci sono più decidendo che il proprio nome di battesimo debba ricordare quello di coloro che hanno dato la vita per lei e quella che brilla di luce propria quando è impegnata in un incantesimo.

E sarebbe bello poter continuare ad essere un binomio ma Sabrina deve scegliere, a quanto pare la Via della Luce e quella della Notte non sono percorribili contemporaneamente e qui mi sorge spontaneo il pensiero che nella vita occorre invece essere un (im)perfetto yin e yang, la luce è contaminata dall’oscurità così come quest’ultima è contaminata dalla prima…se si è solo nero o solo bianco non si vive bene e Sabrina sembra averlo percepito, sa che non vuole votarsi a questo Signore Oscuro (si scusatemi io vedo Voldemort come se non ci fosse un domani e faccio fatica a distaccarmi da quell’immagine mentale, perdonatemi) per i preconcetti, i giudizi, la violenza e la vendetta che vede in coloro che non sono mezzosangue, in coloro che hanno visto la scelta del padre di sposarsi con un’umana come un alto tradimento. E non sa ancora che la vera nemica è colei che si finge sua amica, sua mentore, sua aiutante quando in realtà non è altro che l’unica strega da cui dovrebbe stare alla larga ma…Sabrina secondo voi sa che la sua professoressa è una strega? Io personalmente credo lo fosse anche prima di essere stata uccisa per poi ritornare in vita posseduta dallo spirito di una strega che vuole vendicarsi e punire la nostra streghetta…staremo a vedere.

Passiamo al capitolo Harvey…che a me non piace solo perchè è interpretato da un attore che non mi sta piacendo, so che forse sarò l’unica a pensarlo ma, non posso farci nulla, non mi trasmette poi tanto, non mi dice nulla ma aspetto per esprimere il mio parere, non si può dare un “giudizio” ad un personaggio dopo solo un episodio quindi ne riparleremo nella recensione dell’ultimo episodio che toccherà proprio a me quindi si, aprirò e chiuderò il cerchio io.

C’è stata una scena in cui mi sono davvero emozionata e commossa e cioè quella in cui Sabrina confessa ad Harvey di essere una strega e che dovrà andare via da Greendale per studiare in Accademia dopo il sedicesimo compleanno ed il battesimo oscuro, ho bloccato le lacrime non so con quale incantesimo perchè, seriamente, non riuscivo a non avere i brividi, sentivo la delusione e l’incredulità di Harvey e la sofferenza, il dilaniamento interiore di Sabrina che non riusciva nemmeno a trovare la forza di dire la verità al ragazzo che ama, sapeva che sarebbe stato difficile e, infatti, all’ultimo momento, dopo il rifiuto del ragazzo e dopo aver visto la paura dipinta nei suoi occhi, ha deciso di cancellargli la memoria pur di non farlo soffrire, pur di lasciarlo alla sua vita felice e priva di magia.

Arriviamo al personaggio che sto amando alla follia: Ambrose.

Ragazzi io mi sono completamente innamorata di questo meraviglioso personaggio, ci regalerà grandi gioie, me lo sento, e adoro il rapporto che ha con Sabrina, soprattutto quando si confidano e si occupano degli incantesimi insieme…sono troppo preziosi e non vedo l’ora di vedere più scene tra di loro, quando ho visto la scena sul Malum Malus consigliato da Ambrose e poi la scena in cui Sabrina si ritrova a vedere come sarà il suo futuro insanguinato mi ha messo in allarme (ciò che ha visto mi è sembrato molto simile al Re Gargoyle che abbiamo visto in Riverdale, non vorrei dire ma ci potrebbe essere qualche collegamento tra le due cose…potrebbe essere questo il motivo scatenante per realizzare un crossover…ma chissà, ne parleremo meglio nella recensione di Riverdale) e ho desiderato che Ambrose fosse lì a sostenerla e proteggerla…per fortuna c’è Salem che, purtroppo, non parla ed io non perdonerò mai nessuno per questa scelta, non è giusto, Salem è il gatto nero che parla, non si può non sentirlo parlare, è illegale, un crimine contro l’umanità, io ve lo dico.

La villain mi piace da impazzire, è crudele e folle al punto giusto ed è bellissima, credo che Sabrina abbia percepito qualcosa di diverso ma non ha ancora davvero capito cosa c’è dietro…questa devo dirvela…ragazzi la prof mi ricorda troppo Malefica, il corvo come spia tra gli alberi e ovunque vada Sabrina, gli occhi verdi, il saper di essere affascinante e di sfruttare le proprie armi, il muoversi in un determinato modo e l’appoggiare le gambe sulla scrivania mettendole in mostra e…gli occhi.

Ovviamente voglio capire di più di questo personaggio ma devo dire che come villain è davvero perfetta. La scena in cui fa inseguire Sabrina da un fantoccio mi ha talmente messo in agitazione che stavo per iniziare a correre anche io…per fortuna che Salem ci ha salvati con i suoi poteri magici.

E poi insomma…vogliamo parlare di questa scena? Con una frase ha racchiuso tanto di quel femminismo che io non posso proprio aggiungere altro.

Ma veniamo all’utimo argomento che tratterò per questa recensione…LE ZIE DI SABRINA.

Io adoro entrambe, sono esattamente come le immaginavo, una più buona e permissiva e l’altra severa e ligia alle regole, specialmente se si tratta di magia, come è giusto che sia, la magia è ordine e serve a ristabilire l’ordine naturale delle cose e la giustezza quindi apprezzo che sia così una delle persone con cui è cresciuta Sabrina…il pensiero che bevano sangue umano mi ha fatto un attimo rabbrividire ma The Chilling Adventures of Sabrina è macabro, dark ed inquietante e questi particolari servono a conferire maggiore veridicità a ciò che vediamo, proprio come il lavoro della famiglia Spellman. Diciamo che nessuno si avvicinerebbe a quella casa se sapesse la verità…tranne me.

Concludo dicendo che sto apprezzando come stanno trattando le tematiche magiche e oscure anche se non sono proprio entusiasta di questo Signore Oscuro che non c’entra assolutamente nulla con quello che stiamo vedendo e con quello che è l’argomento centrale dello show. C’è da dire che la cura per gli incantesimi, sia nel come vengono recitati che nelle parole scelte che nella gestualità, davvero complimenti, lo dico spesso ma è la verità, i dettagli rendono spettacolare un qualcosa e qui di certo non ne mancano di qualità, anzi.

Voto all’episodio: 8 e mezzo, non noto la lentezza di cui si sono lamentati in molti, anzi, ci sono state alcune scene in cui il ritmo era davvero serrato e ben definito.

P.s ma quanto sono belli Harvey e Sabrina insieme?

Bonus:

  • Devo parlare della sigla? NO, IO SONO INNAMORATA DI QUELLA MERAVIGLIA.

La prossima recensione sarà curata da Giusy ma, eccezionalmente, uscirà mercoledì 31 ottobre dato che Halloween e il dark non può mancare, poi la programmazione riprenderà in modo regolare.

Noi invece ci “risentiremo” giovedì 8 novembre, stay tuned.

IO LO AMO

Irene

 

 

 

 

 

 

Commenti disabilitati su Chilling Adventures of Sabrina – Recensione 1×01

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.