Chilling Adventures of Sabrina – Recensione 1×06

Bentornati, streghe e stregoni, ad un nuovo appuntamento con le recensioni di

Chilling Adventures of Sabrina

Oggi a parlarvi di questo sesto episodio ci sono nuovamente io, Veronica e sono davvero impaziente di cominciare la recensione.

Da grande amante dell’horror quale sono non ho potuto fare a meno di apprezzare le vicende dell’episodio, così come mi è piaciuta la svolta in parte inaspettata del finale (ma ne parleremo più avanti).

La prima cosa di cui voglio parlarvi è quella ship che abbiamo visto nascere proprio nel terzo episodio e che sembra trovare la sua fine ed il suo inizio in questo:

Ora, avevo espresso qualche dubbio riguardo Luke e la sua sparizione in contemporanea alla morte del familio preso “in adozione” da Ambrose (dubbi che non sono ancora del tutto passati, aggiungerei) ma nonostante questo mi era piaciuto particolarmente il feeling tra i due. Ora, la loro relazione è stata quasi unicamente carnale (insomma, dopo chissà quanti anni di astinenza credo sia più che normale, soprattutto perché Luke è davvero carino!) e l’unica uscita che si sono concessi non è finita per il meglio ed è quasi costata la vita ad Ambrose che, dulcis in fundo ha confessato al suo appuntamento di aver cercato di far saltare in aria il Vaticano, cosa alla quale commento così:

Anyway, speravo che le cose tra i due potessero continuare felici. Insomma, Ambrose avrà pure cercato di far saltare il Vaticano e sarà pure agli arresti domiciliari ma ha rischiato di morire per uscire con Luke. Questo non conta proprio niente, niente, niente?

In ogni caso, non importa che questo conti oppure no perché Hilda ha già fatto in modo che suo nipote possa essere felice, anche se solo grazie ad un incantesimo.

Sono molto curiosa di scoprire dove porterà questa sua azione che seppur guidata dall’amore sono certa avrà delle conseguenze. Un po’ perché non credo che Ambrose sarebbe felice di sapere che la sua relazione è basata unicamente su un incantesimo e un po’ perché anni di telefilm sull’occulto mi hanno insegnato che le magie d’amore non sono mai una cosa positiva. Insomma, chiedete a Xander Harris, lui sarà sicuramente d’accordo con me!

Gli amici di Sabrina

Parliamo ora di questi poveri tre sfortunati ragazzi. Sì, sfortunati, perché essere amici della mezza-strega li rende il bersaglio del diavolo e questo fa sì che le “terribili avventure” non siano solo di Sabrina ma anche loro. Quasi più loro, a dir la verità tanto che forse, il titolo giusto sarebbe stato questo:

Stupidaggini a parte, scopriamo un po’ ciò che la professoressa ha in serbo per loro ed in questo episodio non solo vengono perseguitati da un demone ma rischiano persino di diventare il cibo di questo piccolo Demogorgone. Credo che nel momento in cui scopriranno la verità, perché sono certa che lo faranno, le cose finalmente appariranno loro più chiare e nonostante dubito che possano diventare più fortunati (sono convinzioni forgiate da anni di teen drama a sfumature horror e di teen drama in generale) forse potranno comprendere come affrontare queste situazioni così assurde.

Sempre parlando di loro, sono convinta che Sabrina interverrà sul problema di miopia degenerativa della sua amica. Nonostante le venga rimproverato questo suo voler aiutare i mortali, e forse proprio per questo, sono sicura che non lascerà la sua migliore amica diventare cieca ed escogiterà un modo per migliorare la situazione (perché sì, sono convinta che la ragazza non perderà la vista e nonostante sia stata citata un’operazione dubito fortemente che sarà questa a risolvere la situazione.

Per quanto riguarda Susie invece sto amando e soffrendo la sua storyline. È stato molto forte il momento in cui ha sentito suo padre considerare l’essersi messo un vestito, di suo fratello come un motivo valido per mandarlo in manicomio, come se questo fosse un primo sintomo di pazzia. Lei è diversa, sa di esserlo e deve già affrontare tantissime difficoltà in una scuola in cui i ragazzi sono perfidi e non si fanno scrupoli a trattarla male e a maltrattarla, arrivando persino a picchiarla e credo che dover sentire anche da suo padre di non essere “giusta” abbia spezzato qualcosa in lei. Ne abbiamo la conferma sul finale quando si presenta con un look diverso e alla constatazione di Sabrina che dice di non averla mai vista prima con un vestito lei risponde di non essere un abominio. Devo dire che mi piace come stanno trattando l’argomento, la difficile accettazione di sé stessi e di una società che non è pronta a vedere ciò che non conosce e che, in un certo senso, la spaventa. Credo che lei sia il personaggio più simile a Sabrina che seppur per motivi differenti si ritrova in due mondi diversi in cui non c’è nessun altro come lei e questo la porta spesso a subire cattiverie e maltrattamenti da parte da chi la circonda e chiaramente è spaventato da lei e da ciò che la sua diversità comporta.

Non so se con il passare del tempo questa somiglianza verrà sottolineata all’interno della serie ma è chiaro che le due sono più simili di quanto si possa intuire ad un primo sguardo e credo fermamente potrebbero aiutarsi a vicenda.

Harvey

Non ho moltissimo da dire su di lui a dir la verità. Harvey mi piace, più come fidanzato che come personaggio in sé a dir la verità, ed ho apprezzato particolarmente il suo mettere da parte le paure pur di non lasciare Sabrina da sola all’interno della miniera. Sono sempre più curiosa di scoprire cosa penserà e come reagirà quando scoprirà cosa si nasconde dietro quella che è la sua più grande paura.

Da mezze verità a bugie complete

Veniamo al fulcro dell’episodio: l’esorcismo e le bugie della professoressa.

Innanzitutto, come ho già annunciato ad inizio episodio, ho apprezzato particolarmente l’introduzione dell’esorcismo. Sono un’amante dell’horror e visto e considerato che tutti gli show ultimamente stanno inserendo questo elemento (lo vediamo persino in Insatiable e Legacies) credo che non potesse mancare in Sabrina dato che forse è l’unico show in cui questo calza a pennello.

Inoltre, non ci troviamo di fronte al classico esorcismo al quale siamo “abituati”, non ci sono preti, crocifissi e preghiere in latino. No, perché come dice Blackwood (che io continuo a sentir chiamare Blackhood, immagino abbiate visto Riverdale e possiate capire a cosa mi riferisco) quello fa parte della chiesa Cristiana e del falso Dio motivo per il quale teoricamente le streghe non possono compiere esorcismi.

Teoricamente perché a quanto pare Sabrina è arrivata sulla terra per cambiare le carte in tavola e questo anche grazie a Nicolas che non so ancora se essere un badboy o solo un ragazzo con la passione per le relazioni multiple.

Ma Sabrina non è una ribelle come lei crede di essere. Lei non sta sconfiggendo il diavolo né tanto meno sta andando contro il suo volere: lei sta facendo esattamente ciò che è scritto in nonsoquale profezia.

E questa profezia è guidata da quella professoressa che per un attimo mi ha fatta vacillare, portandomi a credere che forse, in fondo, non fosse così cattiva come avevamo immaginato.

Nonostante sapessi perfettamente che le sue mezze verità fossero in realtà delle bugie vere e proprie, e che tutta la storia sulla richiesta di Edward di tenere Sabrina al sicuro fosse una farsa, verso la fine dell’episodio, quando la mezza strega l’ha ringraziata ho avuto la sensazione che in fondo volesse davvero aiutarla.

Vi giuro ragazzi, per quella frazione di secondo mi è stata quasi simpatica. Ma poi il mondo è tornato a girare nel verso giusto e le mie opinioni sono tornate al loro posto quando abbiamo scoperto che la causa della morte di Jessie non è stato il demone o lo sforzo dovuto all’esorcismo ma proprio quella “cara donna” della professoressa che non stava facendo altro che compiere la volontà dell’Oscuro Signore.

Ma i guai non sono finiti qui. Quando mai le cose sono così semplici?

Con questa mossa la donna non ha solo fatto ciò che il diavolo le aveva ordinato ma si è guadagnata l’immeritata fiducia di Sabrina che ora va persino a confidarsi da lei, confessandole di voler sconfiggere il diavolo.

Beh, ottimo. Soprattutto se consideriamo la profezia che probabilmente ha l’aspetto di ciò che ci è stato mostrato dal Malum Malus. Non sappiamo ancora esattamente in cosa consista ma qualcosa mi dice che il signore oscuro voglia Sabrina al suo fianco, forse consapevole di un potere che noi non abbiamo ancora visto.

Voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto l’episodio? Siete #TeamHarvey o #TeamNick?

Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto e rimanete con noi per la recensione degli ultimi episodi! Noi ci rivediamo al nono episodio per commentare insieme il penultimo episodio di questa meravigliosa prima stagione; non mancate.

Veronica.

Precedente Will Smith terrorizzato per la sua performance in Aladdin Successivo Terry O'Quinn avrebbe girato un'altra serie di Lost