Crea sito
Chilling Adventures of Sabrina,  Recensioni,  Telefilm

Chilling Adventures of Sabrina – Recensione “Capitolo Trentadue”

Bentrovati streghe e stregoni a una nuova recensione di Chilling Adventures of Sabrina (Le Terrificanti Avventure di Sabrina). Oggi vi parlerò del Capitolo Trentadue intitolato “Il Genio della Perversione“. Guest star dell’episodio la nostra Kiernan Shipka nei panni di Samantha, la copertura usata da Sabrina.

Chilling Adventures of Sabrina - Recensione "Capitolo Trentadue"

Il “Capitolo Trentadue” di Chilling Adventures of Sabrina potrebbe anche essere definito come un incrocio tra Star Wars, 1984 di George Orwell (non me ne vogliano i fan dello scrittore) e la caccia alle streghe.

Tutto inizia da Blackwood che richiama il quarto orrore di Eldritch ovvero il Genio della Perversione. Grazie al genio, Blackwood crea un mondo fatto a sua immagine e somiglianza, una sorta di distopia di stampo Orwelliano dove lui è l’Imperatore Supremo e Sabrina è il nemico pubblico numero uno.

Ormai abbiamo capito che gli Orrori di Eldritch non fanno che peggiorare e ho davvero paura di scoprire quale possa essere l’ultimo. Finora Sabrina e i suoi amici sono stati abbastanza fortunati nello sconfiggere i primi tre, ma già nel Capitolo Trentadue nascono le prime difficoltà.

Nell’episodio solo Sabrina e Roz ricordano qualcosa della realtà e sarà davvero difficile convincere gli altri che le cose a Greendale non sono sempre state così.

Una cosa di questa distopia che mi ha infastidito, oltre alla censura dell’arte e della letteratura, è stata la parrucca fatta indossare a Tati Gabrielle (Prudence). Non ne vedevo una così orrenda da quella fatta indossare a Nina Dobrev nella 8×16 di The Vampire Diaries, non siete d’accordo?

Un personaggio che invece ho stranamente apprezzato è stato Harvey. Non ho mai amato particolarmente il suo personaggio, soprattutto grazie all’interpretazione di Ross Lynch, ma mi è piaciuta molto la sua lotta interiore: fare quello che gli è stato insegnato o ascoltare la fidanzata e fare la cosa giusta.

Alla fine il personaggio ha scelto una sorta di via di mezzo: ha consegnato Roz all’Imperatore, ma ha fatto scappare la Resistenza.

Nabrina

La cosa che mi è piaciuta di più del “Capitolo Trentadue” sono stati i Nabrina. Nonostante Nicholas non ricordasse niente, è comunque riuscito a dire le stesse parole a Sabrina/ Samantha che ha detto nella prima stagione, quando Sabrina stava decidendo se andare all’Accademia o meno.

#caos from you're pretty special, spellman.

Sabrina, poi, l’ha poi salvato quando lo stregone ha rifiutato di cantare per Faustus e i due non hanno fatto altro che flirtare per tutto il tempo.

#caos from you're pretty special, spellman.

Per non parlare del finale, dove Nick ha chiesto finalmente a Sabrina di ritornare insieme.

Anche se la nostra strega bionda non ha risposto alla proposta del suo ex fidanzato, sono convinta che i due ritorneranno insieme. Da un lato ne sono davvero contenta, i Nabrina mi mancano davvero tanto e le alternative (Harvey e Sabrina e Prudence e Nicholas) non mi piacciono per niente, ma ho anche odiato il comportamento di Nick nella terza stagione e il suo comportamento nei confronti di Sabrina è stato ingiustificabile.

Capisco che si stesse ancora riprendendo dal suo viaggio all’Inferno ma invece che farsi aiutare ha preferito passare il tempo a bere e tradire Sabrina. Sono davvero curiosa di sapere se Sabrina perdonerà il suo ex o meno (fatemi sapere se anche voi shippate Sabrina e Nick con un commento).

Un’altra cosa che ho apprezzato è stato il riferimento storico alla caccia alle streghe e la menzione a Giles Corey.

Per chi non lo sapesse, Corey è una delle vittime della caccia alle streghe di Salem. Durante il processo si rifiutò di fare qualsiasi dichiarazione e, sottoposto a tortura, morì soffocato per il peso delle pietre postegli sul petto per costringerlo a confessare.

Proprio come stava per succedere a Nicholas prima che Sabrina lo salvasse.

Alla fine, il Capitolo Trentadue de Le Terrificanti Avventure di Sabrina ha una trama abbastanza semplice, la maggior parte del tempo Sabrina e Roz cercano di recuperare il Genio in modo da annullare il desiderio di Blackwood e, ovviamente, alla fine ci riescono, scoprendo il Genio fosse nel posto più ovvio, ovvero il cane che Faustus portava sempre con sé.

La recensione di Chilling Adventures of Sabrina “Capitolo Trentadue” finisce qui. Vi ringrazio di essere arrivati e vi invito a non perdere le prossime recensioni a cura di Veronica e Irene sul nostro sito.

Nel frattempo potete seguirci sulle nostre pagine Facebook e Instagram, e leggere i libri ufficiali della serie: Figlia del caos e Un amore di strega.

-Giusy.

**Questo articolo contiene uno o più link di affiliazione**

Sono una nerd a tempo perso, Star Wars e la Marvel sono la mia religione, ma non disdegno il DCEU. Mi riprometto di non iniziare mai serie tv senza aver finito quelle che sto guardando, ma fallisco sempre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.