Crea sito
Chilling Adventures of Sabrina - Recensione Capitolo Ventiquattro
Chilling Adventures of Sabrina,  Recensioni,  Telefilm

Chilling Adventures of Sabrina – Recensione Capitolo Ventiquattro

Ciao ragazzi e benvenuti nella nuove recensione di CAOS, capitolo ventiquattro, intitolato “Heavy is the Crown“. A parlarvi di questo episodio oggi sarò io, Veronica e tornerò a farvi compagnia anche con l’episodio ventisette.

Ma bando alle ciance, cominciamo questa recensione del capitolo ventiquattro di CAOS, che ha finalmente dato un volto agli antichi, spiegato la nuova minaccia Di Greendale e della nostra congrega preferita e spezzato tutti i nostri cuori NABRINA.

Recensione CAOS capitolo ventiquattro

Cominciamo subito col parlare di questa nuova minaccia, i pagani che avevamo già incontrato nello scorso episodio ma ai quali cominciamo a dare un volto ben preciso, così come un posto all’interno della storyline: loro sono il nemico, la minaccia.

Ancor più del Signore Oscuro, che grazie alle debolezze di Nicholas pare essere riuscito a fuggire dalla sua gabbia fatta di sale e catene, questo gruppo di persone sembra minacciare in modo tangibile le nostre streghe e il loro credo, tanto da aver già compiuto il loro piano su Dorcas (e su Rosalind, che però è stata attaccata per altri scopi).

I Pagani pregano gli dèi, e questo ci porta a comprendere appieno chi siano questi antichi di cui sentiamo parlare ormai da qualche episodio. Ma una domanda mi sorge spontanea:

I Pagani sapranno di star combattendo contro la regina dell’inferno?

Certo, probabilmente gli antichi sono un numero maggiore rispetto alla singola Sabrina, e il fatto che vengano chiamati “antichi” ci fa intuire che risalgano a molto prima di Lucifero, cosa che anni di serie tv mi hanno insegnato sottintende che siano anche più potenti… Ma possono esserlo davvero, più di una Stella del Mattino?

Inoltre, sempre parlando di questa nuova minaccia approdata a Greendale, mi domando cosa abbia fatto una di loro a Hilda. Nel momento in cui ha scoperto che quest’ultima allevava i ragni, imprigionandoli e addomesticandoli, le ha stretto il polso recitando quello che aveva tutta l’aria di essere un incantesimo. Dubito che anche lei si trasformerà in statua, viste le tempistiche con cui lo hanno fatto le altre, ma allora cosa le accadrà? La nostra Hilda è davvero in pericolo, più di quanto non sia già come componente della congrega? Voi cosa ne pensate?

Veniamo poi ai nostri NABRINA che purtroppo ci hanno dato poche gioie in questo episodio, sostituendolo con molto dolore. Avevamo già visto nell’episodio scorso le debolezze di Nick venire a galla, sfociano in droga, alcol e demoni del sesso, ma in questo lo vediamo toccare un punto ancora più a fondo.

Innanzitutto, il modo in cui si rivolge a Sabrina. Pare quasi di essere tornati indietro a quando Harvey accusò Sabrina per la morte di Tommy, dicendole che ogni volta che la guardava gli sembrava di vedere suo fratello. Ora, Sabrina non è affatto una protagonista perfetta; nel corso della serie la vediamo fare montagne di errori, tanto che non sempre riusciamo ad empatizzare con lei e le sue scelte, ma entrambi i suoi ragazzi sono stati ingiusti nei suoi confronti, Nicholas più che mai.

La decisione di fare da gabbia umana al Signore Oscuro è stata la sua, Sabrina non gli ha chiesto di sacrificarsi ma al contrario cercò di dissuaderlo e, dal momento in cui è stato trascinato negli inferi, ha tentato in tutti i modi di trarlo in salvo, facendo tutto ciò che era in suo potere per aiutarlo, anche trascinare i suoi amici mortali in un luogo di perdizione come quello, dal quale hanno seriamente rischiato di non fare ritorno.

Sì, probabilmente il fatto di diventare regina non è stato spinto solo dal desiderio di salvarlo (abbiamo imparato a conoscere Sabrina e sappiamo quanto ami il potere, tanto da esserne spesso assuefatta), ma alla base c’è sempre e soltanto stato il desiderio di riportare a casa il suo fidanzato, e sentirsi dirle che è colpa sua e che non ne vale la pena è stato qualcosa di davvero brutto ed ingiusto.

Comprendo i sentimenti provati da Nick e credo sia giusto far pesare le conseguenze della sua permanenza all’inferno, in fondo Sabrina è una serie oscura e che non tende ad alleggerire certi argomenti, ma al contrario va a calcare la mano, così come credo che le sue parole siano la conseguenza di un trauma che si porta dietro insieme alla sua malformazione, ma è anche vero che Sabrina gli è stata accanto e ha cercato di capirlo senza mai arrendersi, nonostante i demoni del sesso e tutto il resto. Non si merita qualcosa di meglio da parte sua?

Recensione CAOS capitolo ventiquattro

I nostri cuori ormai battono per la maggior-parte a ritmo con il loro, e mi domando se il personaggio ti Nicholas sia davvero irrecuperabile come affermato dalla veggente. La parte finale dell’episodio sembra suggerire proprio quello: come un drogato ha compiuto un gesto estremo e sconsiderato pur di avere ciò che bramava più di ogni altra cosa. Inoltre, le condizioni in cui di trova, riverso a terra e privo di sensi, fanno intuire che gli stia accadendo qualcosa di molto, molto brutto. Riuscirà a riprendersi? E a tornare il bell’affascinante e tenebroso Nick che abbiamo amato nelle scorse stagioni? A voi la parola (senza spoiler, se avete già guardato gli episodi restanti!).

Un’ultima cosa, prima di salutarci:

Una delle scene più belle dell’episodio è stata senz’altro quella condivisa da Zelda e Sabrina. Non importa che lei sia la regina degli inferi, ha 16 anni e sua zia continuerà a darle ordini, e a pretendere che non giri da sola per i luoghi infernali.

Recensione CAOS capitolo ventiquattro

A voi è piaciuta questa scena? Che ne pensate? Siete d’accordo con la mia recensione di questo capitolo ventiquattro di CAOS? Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook.

Io vi do appuntamento alla prossima recensione e vi ricordo che se avete perso le recensioni della prima parte di CAOS potete trovarle qui – – – > Recensioni CAOS

Veronica.

Commenti disabilitati su Chilling Adventures of Sabrina – Recensione Capitolo Ventiquattro

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.