Citazioni iconiche delle Serie TV | Martina #4

Benvenuti al quarto appuntamento con la rubrica “citazioni iconiche delle serie tv“! Oggi sarò io, Martina, a proporvi una frase indimenticabile dal mondo dei telefilm. Lo show in questione è Vikings: purtroppo non è conosciuto ed apprezzato come meriterebbe, quindi voglio provare a rendergli giustizia.

Se seguite la serie, sappiate che mi dispiace riportare a galla i ricordi di questa scena. Sono passati mesi, eppure io ancora non riesco a credere che sia successo veramente. Se invece non la seguite: per prima cosa shame on you! È sensazionale, correte subito a guardarla. Seconda cosa: chiudete questo articolo, perché è in arrivo uno spoiler bello grande.

La citazione iconica da Vikings

È Ragnar Lothhbrok, il protagonista dello show, che pronuncia questa frase. In molti non sanno che proviene da un vero e proprio testo letterario che narra la saga dei suoi figli. Nel telefilm, invece, la puntata in cui viene dette è la 4×15, All His Angels, e tutte le volte che ci penso non posso fare a meno di piangere, perché è l’ultimo episodio in cui vediamo questo grande uomo. Sapeva benissimo cosa la sua morte avrebbe scatenato, così prima di lasciare questo mondo e raggiungere il Vallhalla, ha voluto dare un avvertimento a Re Aelle:

I piccoli cinghiali grugniranno quando sapranno quanto ha sofferto il vecchio cinghiale.

Avevo i brividi in questa scena. Ragnar è un personaggio che mi è sempre piaciuto davvero tanto: non cercava scontri, ma se qualcuno lo sfidava era sempre lui che ne usciva vincitore. La sua calma, la sua ambizione, la sua forza e la sua intelligenza hanno fatto sì che da semplice contadino diventasse Re. Si è fatto strada nel mondo: ha scoperto nuove Terre, combattuto mille battaglie e il suo nome ha fatto il giro del mondo. Ragnar Lothbrok è diventato il vichingo più temuto e, allo stesso tempo, rispettato di sempre. In molti hanno affidato la loro vita a lui, seguendolo in battaglia, sicuri che avrebbero fatto ritorno.

Aveva i suoi difetti, ma era davvero un grande uomo, ed era consapevole della sua influenza. Nella sua vita ha sofferto tanto: ha perso una figlia e il suo stesso fratello lo ha tradito sue volte. Dopo la morte del suo amico Athelstan, poi, non è stato più lo stesso. Ha affrontato il suo viaggio sapendo a cosa andava incontro: sapeva che era una missione suicida, ma era quello che voleva. Ha portato con sé suo figlio Ivar, così da essere sicuro che lui e i suoi fratelli sarebbero tornati per vendicarlo.

La reazione dei figli di Ragnar

Cioè, ma ci pensate? Odino stesso è sceso in Terra per avvertirli che loro padre era morto. Ha portato il messaggio di Ragnar a BjornHvitserk, Ivar, Ubbe e Sigurd, anche se si trovavano in luoghi differenti. È una scena davvero bella, per quanto triste. Le reazioni di Bjorn e Ivar mi hanno spezzato un po’ il cuore, lo ammetto. Tanto di cappello a Alexander Ludwig, Travis Fimmel e tutti gli altri attori di Vikings: mi hanno fatto venire la pelle d’oca.

Comunque, nonostante tutti gli errori commessi, Ragnar ha ottenuto giustizia in grande stile. I suoi figli hanno chiamato a raccolta tutti quelli disposti a combattere per vendicare il grande Re caduto, e in molti sono accorsi. Così il più grande esercito vichingo mai creato ha dichiarato guerra al mondo intero. I piccoli cinghiali hanno grugnito forte e hanno vinto.

Per questa volta è tutto, compagni vichinghi! Continuate a seguirci per non perdetevi altre citazioni iconiche! L’appuntamento è a venerdì prossimo. Ha Det Bra!

Martina

Precedente Nina Dobrev racconta di come ha imparato ad accettare il suo corpo Successivo Ecco il primo poster di American Horror Story: Cult