Crea sito
iZombie,  Recensioni,  Telefilm

iZombie – Recensione 5×08

Ciao ragazzi e benvenuti nella recensione di iZombie Death of a Car Salesman.

Death of a Car Salesman

Questo episodio tira un po’ i fili di quello che è stato iZombie sino ad oggi, rivelandoci oscure verità che non solo danno risposte a qualcosa a cui non credevamo di poter dar risposta ma mettono sullo schermo dei nuovi ‘conflitti d’interessi‘.

È proprio da qui che voglio partire a parlare perché credo che sia la cosa più importante accaduta in iZombie Death of a Car Salesman.

Il padre di Liv è anche il padre degli zombie

Sapevamo che Martin Roberts, il ritrovato padre della nostra Liv, era il cattivo di questa stagione ma ciò che non sapevamo era che le sue radici e la sua storyline vanno molto più a fondo nella serie, sino ad essere ‘l’inizio di tutto’.

C’è proprio lui dietro l’Utopium contaminato che ha creato il primo zombie (che tra parentesi è proprio lui!) e che ha creato il massacro alla festa della Max Rager. Questo, ci fa comprendere più a fondo perché sia così ossessionato dagli zombie e voglia renderli la nuova razza: perché lui ne è il creatore.

Gli zombie sono la sua creatura. Lui è Rob lo Spilungone che Ravi cerca ormai da diversi episodi. Lui è colui che potrebbe far avere la cura a sua figlia, dopo 5 anni in cui se la vede strappare da sotto il naso.

Ma permetterebbe davvero che sua figlia venga curata?

A prescindere dal fatto che sia chiaro anche ad un cieco che la sua intenzione è quella di trasformare l’intero mondo in un luogo abitato dagli zombie (altro che l’isola suggerita da Major), il modo in cui guardava sua figlia, orgoglioso del fatto che lei non provi vergogna in ciò che è tanto da non aver bisogno di una tinta o di un autoabbronzante, dubito sarebbe pronto a vederla rinunciare a questo lato di lei. Considerando poi che è stata una dei primi zombie al mondo…

E sì, con sarebbe pronto intendo che dubito lo permetterebbe. Anche se il conflitto d’interessi creato da questo rapporto e dal loro differente modo di pensarla sugli zombie e sugli umani, mi crea non pochi dubbi sul modo in cui possa evolversi.

Una parte, vedendo lo sguardo di quell’uomo mentre osservava il video di sua figlia, venendo a conoscenza della sua parte nell‘operazione Renegade, ha pensato che fosse triste e colpito dai suoi gesti e dalle sue parole. In fondo, le aveva sottolineato quanto fosse buona quando, dopo averlo ‘scaricato’ in un primo momento si era ripresentata alla sua porta con un modo per aiutarlo. Ma l’altra parte… beh, quel so esattamente cosa fare con lei mi spaventa e non poco.

Liv è buona ed è pronta a qualsiasi cosa per le persone che ama. E se Robert decidesse di sfruttare questo a suo favore? Non so ancora in che modo ma considerando che Liv è immischiata nello stesso traffico di umani in cui lui ha voluto infiltrarsi…

Insomma, non prevedo niente di buono all’orizzonte.

Gli zombie sono fuori da Seattle

A proposito di ‘niente di buono’ e del padre di Liv, abbiamo poi la questione degli zombie fuori da Seattle che, per mantenere il segreto sulla loro nuova identità, sono costretti a far ciò che l’uomo ordinerà loro.

Visto e considerato che in questo episodio più che mai, nonostante gli sforzi di Major, erano pronti a far esplodere Seattle pur di estirpare il problema degli zombie alla radice, è chiaro che nessuno dei contagiati si esporrà pur di salvare il mondo (il che è chiaro anche dal fatto che uno di loro ha deciso di far esplodere la città nel momento in cui non ha visto sua figlia, trasformandola in una questione strettamente personale).

Ma cosa avranno in mente? Mandare gli zombie fuori da Seattle è un modo per espandere il contagio, ma quali saranno in grande i loro piani?
Quali sono le vostre teorie al riguardo?

Don E innamorato

Non è un segreto che il personaggio di Don E mi sia sempre piaciuto e in questo episodio ancora di più. In primis perché abbiamo potuto vedere il suo passato e la sua lealtà verso Blaine (che sembra essere riemerso dalle sue ceneri, trasformandosi in una versione più spietata di sé stesso forse, ma in un modo più contorto…) ed anche il suo gemello di cui alcuni di noi non ricordavano l’esistenza (e finalmente abbiamo anche capito perché quest’ultimo fosse tanto fissato con gli zombie).

Finalmente ha trovato la sua ‘anima gemella’ ed è stato davvero carino vederlo interagire con lei, avere un po’ di gioia in una vita che non gliene ha regalate molte… peccato che il tutto sia destinato a durare ben poco.

Di tutte le donne di cui avrebbe potuto innamorarsi, ha avuto il colpo di fulmine con la ragazza malata di Blaine, che ha letteralmente le ore contate e che non può essere curata con un semplice graffio. Insomma, mai una gioia per il povero Don E.

Liv e Ravi, una coppia pazzesca

Death of a Car Salesman non ha questo titolo a caso ma si riferisce al cervello che i nostri due protagonisti preferiti assumono nel corso di questo episodio.

Ravi è infatti in ‘quei giorni del mese’ e come sempre, vederlo sotto l’effetto di un cervello è qualcosa di esilarante; se poi aggiungiamo il fatto che ne ‘condivide’ uno con Liv, il tutto diventa ancor più meraviglioso.

Death of a Car Salesman

Non è un segreto che ami questi due, sia da soli che insieme (come amici, naturalmente) e credo che momenti come quelli di questo episodio saranno una delle cose che mi mancherà di più quando, tra qualche episodio, saluteremo per sempre la serie.

Nonostante questa stagione sia cominciata più ‘lentamente’ rispetto alle altre, si è ripresa in fretta e sta mettendo un punto a tutto ciò che i nostri eroi hanno cominciato cinque anni fa, tirando le fila della serie e dandole una degna conclusione. Manca davvero poco al series finale e tante domande sono state aperte: cosa pensate accadrà nel finale? Avete qualche idea su come potrebbe concludersi il nostro amato iZombie?

Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook!

Io come sempre vi do appuntamento alla prossima settimana con una nuova recensione e vi ricordo che potete trovare la ricetta di questo episodio QUI.

Alla prossima settimana,

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.