Articoli

Doctor Strange in The Multiverse of Madness: Wanda sarà cattiva?

E’ da poco uscito al cinema “Spiderman: No Way Home” e tra i protagonisti abbiamo avuto modo di rivedere Stephen Strange, che sarà anche al centro del prossimo film del Marvel Cinematic Universe, ovvero “Doctor Strange: in The Multiverse of Madness“.

Con lui, ad esplorare le nuove vaste realtà del multiverso, ci sarà poi anche Wanda Maximoff, alias Scarlet Witch.

Alcuni indizi però ci portano a pensare che in realtà, sarà proprio lei la cattiva.

L’ultima volta che l’abbiamo vista, in “WandaVision“, difatti, si trovava in un rifugio tra le montagne, intenta a studiare il misterioso Darkhold, nel tentativo di trovare un modo per riportare in vita Tommy e Billy, i figli perduti.

Questo dopo aver sconfitto la potente strega Agatha, che aveva cercato di assorbire la sua magia del caos.

Ed è stato proprio durante la battaglia, nel quale Wanda è diventata Scarlet Witch, che le sue dita si sono tinte di nero.

Stessa cosa che i fan hanno notato anche nel trailer di “Doctor Strange 2“.

In una scena, infatti, lei indossa proprio il costume di Scarlet Witch e le sue falangi appaiono scure, ma sappiamo, dalla scena post-credit di WandaVision, nominata prima, che dopo la battaglia, erano tornate normali, quindi sarà proprio qualcosa che accadrà in “Doctor Strange: in The Multiverse of Madness” a ridurle così.

Senza contare che, in un’altra scena, Wong appare ferito e bloccato ai polsi, proprio da quella che sembra essere la magia del caos di Wanda, rappresentata dall’iconico effetto rosso.

Forse questo accadrà a causa di un suo uso esagerato del Darkhold? Oppure Wanda avrà abbracciato il suo lato oscuro e si rivelerà cattiva? O ancora, e se non fosse la vera Wanda, ma una sua variante?

Per scoprirlo non ci resta che attendere il 4 maggio 2022.

Princess Prattle — 2019: The Year of Pissed-Off, Powerful Women

Per rimanere sempre aggiornati con altre news, continuate a seguire il nostro sito.

Fonte: Screen Rant

-Giada

Link Correlati:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.