"Ex-Libris"
Recensioni,  Riverdale,  Telefilm

Riverdale – Recensione 6×13 “Ex-Libris”

“Ex-Libris” ha cercato di farci ricordare quanto gli oggetti che ci appartengono abbiano impatto sulla nostra vita e tutti i nostri protagonisti, chi più chi meno, ne sono la prova.

"Ex-Libris"

Questo episodio non mi è poi piaciuto così tanto se non per due elementi: il superpotere di Veronica e il test negativo di Betty.

Ho apprezzato molto la scelta di utilizzare dei libri per scavare nei più reconditi lati di ognuno dei ragazzi anche perchè, in questo modo, son riusciti ad aprire o a riaprire molte porte lasciate socchiuse e che meritano una vera chiusura dopo un reale confronto costruttivo sia con se stessi che con coloro che sono implicati.

Sapevate che l’ex libris è proprio un contrassegno ovvero un timbro, un sigillo ornato da un motto o da uno stemma che, anticamente, si utilizzava sui fogli di guardia dei libri per indicarne la proprietà?

Il titolo dell’episodio “Ex-Libris” è proprio conforme a tutto ciò che è successo e sapete quanto io ami questi dettagli e quanto ami ritrovare delle particolarità o delle caratteristiche poco note per poi approfondire l’argomento quindi spero ricapiti altre volte.

Parto da qualcosa che mi ha davvero disgustata e cioè il bacio tra Kevin e Percival per il quale davvero non trovo una spiegazione ai fini della trama e della storyline personale del ragazzo se non il volergli far affrontare definitivamente la carenza di autostima che l’ha sempre contraddistinto e che avrebbe bisogno di disintegrare all’istante.

Kevin si è sempre sentito non abbastanza…non abbastanza bello, non abbastanza attraente, non abbastanza in forma, non abbastanza forte, non abbastanza in tutto e per tutto e essere manipolato da Percival con un controllo mentale soprannaturale era proprio l’ultima cosa che gli serviva, diciamoci la verità.

Già con Moose ad un certo punto di “Ex-Libris” aveva lasciato cadere la maschera rivelando quanto si fosse sentito un Piggy da ragazzo e quanto continui a sentirsi così perché insomma chi nasce tondo non può morire quadrato, no?

Beh, il detto non è poi sbagliato ma, per quanto riguarda la forma fisica, tutto è possibile e Kevin è davvero bellissimo così com’è e vorrei tanto che lo capisca e che riesca a vedersi bellissimo per ciò che è e non bruttissimo per ciò che non ha.

Ha un carattere brillante, è un talento della recitazione, ha doti artistiche sia come attore che come sceneggiatore e regista ed è splendido, non è giusto che non riesca a vedere tutto il suo potenziale e mi auguro che riesca a salvarsi sia da se stesso che da Percival prima che ci sia un epilogo tragico.

Per quanto riguarda Reggie, Percival è riuscito a portare al lato oscuro anche lui e, davvero, son curiosa di capire a cosa gli servirà questo ennesimo adepto inconsapevole, secondo voi come lo utilizzerà?

Nel corso di “Ex-Libris” abbiamo, finalmente, rivisto la nostra squadra preferita lavorare insieme e quanto ci era mancata? Anche se, sinceramente, la squadra ha altri elementi come Toni e Tabitha che in questo episodio non sono proprio apparsi, purtroppo.

Roberto Aguirre-Sacasa, se mi senti, inserisci molte più scene con i protagonisti insieme perchè ci siamo un po’ stancati di vedere Archie e Betty perennemente insieme come la cozza attaccata al suo scoglio, Riverdale non è la relazione tra loro due, o la relazione tra Cheryl e Toni, o quella tra Veronica e Reggie e preferirei vedere molte più scene corali rispetto ai duo sentimentali.

La forza di Riverdale è sempre stata nel lavoro di squadra ed è da troppo tempo che la nostra squadra lavora separata quindi…

Poi veniamo a noi e alle gaudenti note di “Ex-Libris”.

"Ex-Libris"

Betty, per fortuna, non è incinta e la conversazione che ha avuto con Archie mi ha dimostrato ancor di più quanto io abbia ragione e abbia avuto ragione a sperare che davvero non lo fosse.

Ribadisco che Archie sarà pure pronto ad avere un figlio, anche se ne dubito fortemente perché credo voglia solo ripercorrere le tappe del padre alla sua età ma, piccolino di casa, tu non sei Fred Andrews e non sarai Fred Andrews nemmeno copiando pedissequamente tutto ciò che ha fatto, ma non è pronto ad avere un figlio con Betty.

Vuole una famiglia e per quanto abbia ripetuto che aveva voglia di costruire una nuova vita con Betty, son certa che correrebbe da Veronica se solo lei lo chiamasse perchè ha sempre voluto una famiglia con lei e sempre con lei la vorrà.

Chiudo questo paragrafo ribadendo una cosa che mi ha proprio fatto stringere il cuore.

Betty pensa di non poter essere una buona madre perchè ha avuto pessimi esempi genitoriali ma lei si è sentita così anche perchè il suo inconscio sa capire meglio di lei quali siano le sue priorità e cosa il suo cuore voglia.

Se avesse al suo fianco qualcuno con cui affrontare davvero le sue insicurezze, le sue paure, il suo passato prima di intraprendere la strada del futuro andrebbe tutto molto meglio.

E sappiamo benissimo chi sia questo “qualcuno”.

Quello stesso qualcuno che nel prossimo episodio l’aiuterà ad affrontare i ricordi più tremendi della sua infanzia e che riguardando Hal Cooper.

"Ex-Libris"

Non venite a dirmi che per forza con Jug può leggere i propri pensieri scavando in profondità perchè sarà anche così per questioni di forza maggiore MA son sicura che questo riavvicinamento farà molto bene ai Bughead e ristabilirà l’equilibrio che manca da un po’ di tempo.

L’avevo detto che secondo me la presunta gravidanza avrebbe avuto delle conseguenze nella relazione tra i Barchie e…ecco qui.

Concludo dicendo che son contenta abbiano riaperto i conti in sospeso tra Betty e il padre perchè c’è bisogno di affrontare la parte oscura della ragazza e la ricerca del TBK e i ricordi avranno un ruolo centrale.

Per terminare la recensione di “Ex-Libris” c’è bisogno che io parli di Veronica che si è trasformata in una sorta di Vedova Nera che uccide i propri uomini direttamente tramite le labbra a suon di baci.

Questo superpotere, sinceramente, non mi piace più di tanto anche se, insomma, potrebbe riaprire la porta ai Varchie perchè, se ci pensate, Archie è invulnerabile quindi niente può ucciderlo, nemmeno i baci di Veronica, quindi, in teoria, potrebbero provare questa teoria concretamente e far scattare la scintilla nuovamente tra i due, giusto?

Mi dispiace per Heraldo che non ha avuto vita lunga ma, insomma, meglio lui che chiunque altro.

Son curiosa di vedere come evolverà il tutto perchè, secondo me, l’unico lato positivo, fino ad ora, è che il potere di Veronica stia dimostrando ciò che penso da tempo e cioè che l’endgame di questa ragazza è con se stessa, non le serve un uomo, non ne ha bisogno e credo ne sia molto consapevole.

Essere una Vedova Nera è una dimostrazione chiara di quanto possa semplicemente essere Veronica Lodge solo essendo se stessa e senza dar conto a nessuno.

Vorrei che avesse anche lei un amore folle ma, forse, non è ancora questo il momento giusto e, se Riverdale finisse a breve, credo che l’endgame di Veronica debba essere Veronica stessa.

Voto all’episodio “Ex-Libris”: 7 e mezzo.

Bonus:

"Ex-Libris"

-Per quanto io non sia una fan di Archie sono oggettiva e credo sia stato giustissimo inserire Miss Grundy come suo ricordo tragico e traumatico perchè ora è cresciuto ed è riuscita a realizzare ciò che è successo. Si, era molto attratto sessualmente dalla sua insegnante ma è stato irretito da una persona molto più adulta di lui e, sinceramente, sul momento sarà stata una cosa eccitante ma, a lungo andare, queste situazioni lasciano degli strascichi che difficilmente lasciano andare le persone che ne sono vittima. Certo, Archie non ha mai percepito tutto ciò che è successo come un adescamento ma, obiettivamente, di quello si è trattato considerata l’età del ragazzo e quella dell’insegnante. Era un argomento da affrontare.

Jug che è terrorizzato dal morire da solo dopo aver pubblicato un solo libro mi ha fatto commuovere, fa tanto il forte e lo è ma le insicurezza son così radicate da farlo vivere con una paura impossibile da sradicare. Spero che riesca a capire il proprio valore perchè, diciamocelo, è uno dei personaggi migliori di Riverdale.

-Come abbiamo potuto vedere, Cheryl sembra in pace con se stessa con la storia di Heather e ne sono contenta ma non vedo l’ora di vederla interagire con il suo vecchio amore.

Vi lascio al promo della 6×14 “Venomous” e vi mando un bacio.

Irene

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.