Crea sito
Grey's Anatomy,  Recensioni,  Telefilm

Grey’s Anatomy – Recensione 16×08 | The Redheads Diaries

Ebbene si, anche questa settimana sono tornata a scrivermi il mio romanzo sulla recensione della 16×08 di Grey’s Anatomy!

Che episodio, CHE EPISODIO.

Era da un po’ che non se ne vedevano di così belli, devo essere sincera, visto che gli episodi scorsi non erano un gran che. Infatti sono veramente molto contenta di com’è andato l’episodio, chiamato My Shot, e soprattutto devo dire che mi ha resa molto emotiva e nostalgica, per non parlare poi delle lacrime che ho versato nei 40 minuti di episodio.

sigh.

Anyway, senza perderci troppo in chiacchiere, siamo al tanto atteso e fatidico processo di Meredith, e finalmente scopriamo se perderà la licenza medica oppure no (anche se era facile capire la risposta…).

Dire che è iniziato proprio bene il processo è poco, visto che uno dei dottori in giuria era colui che ha ucciso Derek non facendogli la TAC alla testa. Ovviamente, Meredith si ricorda tutto di quell’orribile notte, e come dimenticare l’episodio straziante della morte del nostro Stranamore.

Niente di più brutto di vedere i flashback che ci riportano indietro nel tempo, a quella 11×21, dove abbiamo dovuto forzatamente dire addio ad uno dei dottori migliori del Grey Sloan se non il più amato da tutti.

Quando Shonda da questi colpi bassi è sempre durissima incassare, soprattutto se poi mi riporti indietro anche Cristina, Arizona, Callie e April…

(penso di aver avuto un crollo emotivo durante l’episodio)

La prima a parlare, ovviamente, così per distruggere un po’ la nostra povera Mer, è proprio l’ex capo Bailey, che con la faccia di una che potrebbe ammazzarti con un solo dito conferma tutte le accuse a carico della nostra Grey.

Beh, che dire se non GRAZIE.

Iniziata proprio con il piede giusto, non poteva che peggiorare la situazione, anche se ci sono state testimonianze che sono servite per salvare la pelle a Meredith.

A me ha sconvolto sapere che è stato Webber a mettere la protagonista nella lista per lavorare a quello che all’epoca era il Seattle Grace, più che altro è stata una cosa che è saltata fuori così all’improvviso e dopo tantissimi anni…

Continuando con il processo, ovviamente non potevano non tirare in ballo la piccola Zola e il “rapimento” da parte di Mer, ma c’è anche da dire che quando è troppo è TROPPO. Secondo me la Grey ha fatto benissimo ad alzarsi ed urlare contro quel dottore.

Certo, sicuramente le maniere e i modi erano sbagliati (soprattutto l’occasione), ma AL DIAVOLO se l’è meritato, soprattutto per il fatto che non ha mostrato nemmeno un po’ di rispetto, e avrebbe dovuto stamparsi in fronte i volti di Derek e Meredith.

Devo ammettere, però, che non mi aspettavo che anche questo dottore si sentisse male, e sentire che è arrivato in ospedale con lo stesso problema di Derek è stato veramente troppo.

Amelia, la mia piccola dolce bambina, ha fatto benissimo a togliersi dal caso e passare il bisturi a Tom, ma anche nelle sue mani magiche, il dottore non ce l’ha fatta e a me è sembrata quasi una rivincita. Ovviamente dispiace perchè è pur sempre una persona, ma vedere Amelia e Mer un po’ più rilassate è stato bello, c’è da capire anche loro che hanno sofferto moltissimo.

Proprio quando si pensava che fosse tutto finito e senza speranze, ecco che arrivano i rinforzi, E LE LACRIME CON LORO.

Veder entrare tutti i pazienti che ha salvato è stato molto emozionante, soprattutto vedere il volto di Katie Bryce, la sua primissima paziente che ha salvato ben due volte.

Cosa c’è di più commovente di questa muraglia di pazienti a sostenere Mer? Le lettere che Cristina, Arizona, Callie ed April hanno scritto per lei.

Ecco. Non appena Alex ha iniziato a leggere ho capito subito che si riferiva ad uno dei personaggi non più presenti nella serie, e quando ha pronunciato le parole:

“She’s the sun.”

ho capito subito.

alt: greys-anatomy-recensione

Niente più da aggiungere (a parte il pianto).

Altre scene molto toccanti sono state quelle tra Webber e Miranda, era da un po’ che non li vedevamo insieme e a me mancavano tantissimo. Spero solo che dopo la brutta litigata che hanno avuto riescano per lo meno a tornare bellissimi amici com’erano prima.

Chiaramente, tutti noi sapevamo che alla fine la nostra Grey avrebbe tenuto la sua licenza medica, anche perchè se no Grey’s Anatomy poteva anche finire.

Sono molto contenta per lei, l’ha scampata anche questa volta eh?! E cosa c’è di più bello se non vedere lei e la Bailey riappacificarsi? Anzi, ora vedremo di nuovo Mer con il camice del Grey Sloan addosso!

Credo che anche questa recensione della 16×08 di Grey’s Anatomy sia giunta al termine, chissà cosa ci ha tenuto in serbo la nostra Shonda, e per non perdervi nessuna notizia seguite la nostra pagina Facebook!

-Miriana

Commenti disabilitati su Grey’s Anatomy – Recensione 16×08 | The Redheads Diaries

Miriana Zibardi, anche soprannominata Simba, amante folle di serie tv! Potrei stare al pc a guardarmi episodi da mattina a sera. Ecco la mia vita.