Crea sito
greys-anatomy-recensione-17x06
Grey's Anatomy,  Recensioni,  Telefilm

Grey’s Anatomy – Recensione 17×06 | The Redheads Diaries

Buon pomeriggio a tutti voi bellissime anime, sono tornata con voi per la recensione settimanale di Grey’s Anatomy, la 17×06! Siete pronti per queste montagne russe?

Io non lo ero, lo ammetto. Ho avuto un’ansia assurda per tutto l’episodio… mamma mia, incredibile. E pensare che sostenevo che il peggio era alle spalle ormai.

Dovevo aspettarmelo però, dal momento che siamo SOLO ad inizio stagione, e direi che ne sono successe già parecchie…

Vorrei partire subito con la situazione generale nell’ospedale, che inizia a sentire la pressione di quest’ orribile periodo, ed ora le cose non potranno che peggiorare dal momento che il Seattle Pres ha chiuso le porte!

Partiamo immediatamente dalle due ragazze che sono state rapite da quell’uomo, Bob. Se ci penso mi vengono ancora i brividi, soprattutto se penso che queste povere adolescenti hanno dovuto dar fuoco alla casa, mettendo in grave rischio anche loro stesse, per riuscire a salvarsi.

Sin dall’inizio, però, ho subito notato che c’era qualcosa che veramente non andava. Quando ho visto la donna dai capelli rossi le mie ansie si sono accentuate. Non l’avevo riconosciuta subito, ma non appena hanno fatto rivedere le scene della scorsa stagione mi è preso un colpo.

Era colei che aveva portato quella povera ragazza in ospedale che poi si è rivelata essere parte di un’ organizzazione di traffico di persone. Ovviamente, anche l’uomo che ha rapito le due ragazzine ne fa parte.

Solo una cosa da dire, CHE SCHIFO.

Sono così contenta che DeLuca sia riuscito a riconoscerla e che abbia convinto Carina a seguire la sua macchina, anche se penso che succederà qualcosa di veramente brutto o pericoloso.

A proposito, sono molto contenta per Andrew e felice che si stia rimettendo in piedi, e come ha detto la Bailey:

“Sono fiera di te”

Passiamo ora a

MEREDITH

DIAMINE.

Ero così contenta ad inizio episodio, vederla parlare con le sue sorelle e addirittura ridere mi ha fatta commuovere. Finalmente dopo episodi estenuanti (che equivalgono a 8 giorni nella serie) la vediamo sveglia, sembra stia meglio ed anzi i suoi valori sono migliorati di molto.

La felicità di Maggie ed Amelia alla notizia del risveglio di Mer non ha pari, e nonostante l’orribile situazione che l’ospedale sta sopportando, tutti erano illuminati da una luce di speranza in più.

E scusate, vogliamo un attimo parlare delle chiacchiere con Tom?! Mi stavo sentendo male, i due non hanno mai avuto chissà quale interazione quindi sono stata molto contenta nel vederli ridere e scherzare, anche se in sottofondo abbiamo sentito medici urlare e monitor impazzire.

Ma solo a me è preso un infarto quando ho sentito il codice blu che per un momento ho pensato si trattasse di Tom?! Mi sono sentita male, poi quando Mer si è alzata ho subito capito che sicuramente sarebbe arrivata la batosta, ED ECCO CHE LEI SVIENE.

Ok sicuramente non poteva andare tutto bene, PERÒ.

Helm mi ha fatto una tenerezza assurda povera piccola, sono sicura che in futuro (speriamo non tanto lontano) Mer si riprenderà del tutto, ma vederla intubata e così debole mi fa un certo effetto.

Un’altra cosa che mi ha fatto riflettere molto è stato senza dubbio il discorso di Maggie con Amelia, quando ha parlato del fatto che questo covid ha più effetto sulle persone di colore che su altre, soprattutto anche per il fatto che molti non possono permettersi le cure.

Non vedo l’ora di scoprire cosa succederà più avanti, dal momento che ora siamo in pausa per le feste di Natale. Questa recensione della 17×06 di Grey’s Anatomy si è conclusa, io vi auguro un bellissimo Natale e alla prossima!

P.S: Continuate a seguirci su Facebook!

-Miriana

Commenti disabilitati su Grey’s Anatomy – Recensione 17×06 | The Redheads Diaries

Miriana Zibardi, anche soprannominata Simba, amante folle di serie tv! Potrei stare al pc a guardarmi episodi da mattina a sera. Ecco la mia vita.