Articoli

Grey’s Anatomy: Shonda Rhimes contro le etichette sessiste

La battaglia delle donne sta continuando anche ai giorni nostri, e per Shonda Rhimes la questione è personale e sta cercando con tutta se stessa di combattere le etichette sessiste.

Shonda Rhimes contro la misoginia

Le donne del cast di Grey’s Anatomy stanno, in questo periodo, dando il meglio di loro per quanto riguarda la lotta ai loro diritti. Ellen Pompeo ha da poco ottenuto l’aumento di salario pari a quello che aveva il collega Patrick Dempsey, mentre la creatrice dello show, Shonda Rhimes, combatte per eliminare le etichette che si danno alle donne, come “forte protagonista femminile”.

Le protagoniste create da Shonda in Scandal e Grey’s Anatomy sono davvero personaggi molto forti ed indipendenti, che non hanno bisogno di un uomo per sopravvivere ed affermarsi – come la nostra Meredith Grey.

Il mezzo utilizzato dall’attrice per cercare di cambiare la situazione per le donne è stato Twitter, dove in un suo tweet ha scritto:

Le parole della Rhimes sono dirette all’industria dello spettacolo, alla quale intima di smettere di utilizzare parole come “donne forti ed intelligenti” o “forte protagonista femminile”. Secondo lei quelle parole, dette anche in maniera innocente, possono stare a significare che di norma le donne sono stupide e deboli.

“Non ci sono stupide donne deboli. Una donna intelligente è solo una donna. Inoltre, essere donne non è una moda televisiva. Noi siamo metà sul pianeta.”

Grandi parole quelle di Shonda, che si è sempre battuta per le donne, dimostrandolo anche nelle sue serie tv.

 

-Miriana

Commenti disabilitati su Grey’s Anatomy: Shonda Rhimes contro le etichette sessiste

Miriana Zibardi, anche soprannominata Simba, amante folle di serie tv! Potrei stare al pc a guardarmi episodi da mattina a sera. Ecco la mia vita.