Crea sito
greys-anatomy-zoanne-clack
Articoli

Grey’s Anatomy: Zoanne Clack condivide la sua ispirazione per onorare le vittime del Covid

In questa diciassettesima stagione di Grey’s Anatomy, la scrittrice Zoanne Clack ha voluto rendere omaggio a tutte le persone che hanno perso la vita durante questa pandemia, vediamo come.

L’omaggio di Grey’s Anatomy

Il medical drama più seguito di sempre, Grey’s Anatomy, non ha intenzione di nascondere niente di questa pandemia crudele che ha reso la vita impossibile a tutto il mondo ed ha strappato tantissime vite. Infatti, troviamo nello show due medici, Meredith e Tom Koracick, che hanno contratto il virus. Oltre a questo, nell’episodio di questa settimana la mamma di Miranda Bailey perde la vita a causa del covid.

Negli ultimi momenti dell’episodio sentiamo la voce di Chandra Wilson, la Bailey, che legge una lista di nomi di vittime reali del virus.

greys-anatomy-zoanne-clack

La scrittrice dell’episodio, Zoanne Clack, ha condiviso una dichiarazione sulla sua decisione di includere i nomi delle vittime. Ecco cosa aveva da dire:

“L’ispirazione di dire quei nomi con la voce fuori campo era multifattoriale. Quando mia mamma ha contratto la malattia ed è quasi morta per il covid, ero così arrabbiata che sarebbe passata alla storia come una delle ramificazioni senza nome e senza faccia della malattia. Vedevo come sproporzionatamente questo aveva affetto sulle persone di colore, persone anziane e coloro che vivevano in casa di riposo. Mia mamma era tutte e tre queste cose. Ma era anche un’insegnante che ha influenzato moltissime vite piene di successo ed ha una risata contagiosa. Questa era la storia che volevo che le persone ricordassero, non che era vittima della pandemia.”

Dopo queste prime parole, ecco che Zoanne continua spiegando la guarigione della madre:

“Fortunatamente, dopo una battaglia di 7 settimane ora lei è una sopravvissuta del covid. Quindi non deve essere una dei tanti. Ma ci sono tantissime persone che sono tra i tanti morti e non devono essere solo numeri o statistiche. La madre di un’altra nostra scrittrice, Barbara Driscoll, aveva 97 anni ed ha combattuto molte altre malattie ed infezioni prima di soccombere al covid in un weekend.”

Subito dopo, la scrittrice di Grey’s Anatomy Zoanne Clack elenca alcuni nomi delle vittime, come Brittany Bruno-Ringer, infermiera che ha curato il paziente zero nella casa di riposo dove stava la madre. Successivamente, espone il suo sito chiamato Medscape dove giornalmente ha una lista chiamata In Memoriam, Health Care Workers Who Have Died of COVID-19.

Le persone si possono iscrivere ed aggiungere nomi di amici, familiari o colleghi morti a causa di questa pandemia.

Fonte: EW

Miriana

Commenti disabilitati su Grey’s Anatomy: Zoanne Clack condivide la sua ispirazione per onorare le vittime del Covid

Miriana Zibardi, anche soprannominata Simba, amante folle di serie tv! Potrei stare al pc a guardarmi episodi da mattina a sera. Ecco la mia vita.