Crea sito
Grimm,  Recensioni,  Telefilm

Grimm – Recensione 6×02

Ciao ragazzi, benvenuti anche questa settimana con la recensione di uno dei telefilm più apprezzati dai nostri lettori: Grimm.
Lo show è tornato un paio di giorni fa con il secondo episodio della sua ultima stagione: Trust Me Knot.

Nella scorsa recensione vi avevo accennato di uno scontro tra Renard e Nick ma a quanto pare questo avverrà invece nel prossimo episodio (perdonatemi l’errore, il promo era stato ingannevole), uno scontro che probabilmente, come avevo supposto, sarà la resa dei conti.
In questo secondo episodio infatti abbiamo visto la continuazione dello scontro tra i due, uno scontro sempre più violento e immerso nell’odio che per un attimo è sembrato affievolirsi davanti ad un accordo (certo, un accordo dettato da interessi personali e legato da un patto di sangue) che però è saltato, dimostrandoci ancora una volta quanto il capitano non sia più dalla “nostra” parte. Le cose infatti si stanno mettendo sempre peggio per Nick e co, tanto che quest’ultimo è costretto a nascondersi non solo per sfuggire alla prigione ma anche per salvaguardare la sua vita.
E come se Sean non fosse già abbastanza, un’altra problematica si abbatte sul nostro Nick: il “bastoncino”.
Si, perchè se questo misterioso legnetto gli ha salvato la vita e lo ha aiutato a sfuggire alla polizia, è chiaro che sia molto di più che qualcosa di “curativo” e soprattutto, di positivo. In questo episodio infatti cominciamo a vedere gli effetti che questo oggetto ha su Nick, effetti di dipendenza che lo portano ad essere irrequieto all’idea di doversene separare e che creano “strani effetti collaterali” nel momento in cui si ricongiunge ad esso.
Insomma, il velo di mistero che ruota attorno a questo oggetto diventa sempre più fitto ma se da un lato ogni episodio va ad accrescere le nostre domande, ne stiamo anche pian piano sciogliendo i nodi.
Nello scorso episodio infatti avevamo avuto un piccolo accenno su ciò che il panno del mistero raffigura e in questo, abbiamo avuto un quadro più completo ed ora che Diana ha trascritto tutto il contenuto così che tutti possano prenderne atto e studiarlo, sento che siamo vicini alla scoperta della verità e che Diana avrà un ruolo fondamentale in questo.
La piccola infatti ci dimostra sempre più quanto è grande il suo potere, tutto ciò che dobbiamo scoprire è però da quale parte deciderà di schierarlo: starà dalla parte di suo padre o di Nick, padre del suo fratellino?
Ho trovato molto tenera la scena tra i due, con lei che afferma di voler bene a suo fratello, che gli piace anche se non parla molto, ma Nick al momento è la nemesi di suo padre e sappiamo che tutto ciò che la bambina desidera è avere una famiglia con i suoi genitori; cosa pensate comporterà tutto questo?
A proposito di DIana credo che la scena più bella dell’intero episodio sia stata quella condivisa tra lei e Monroe.

Parliamoci chiaro, Diana è sicuramente la bambina più inquietante che abbiamo mai visto (forse potrebbe andare a giocare con Regan e la bambina di The Ring di cui non ricordo il nome, shame on me dato che adoro gli horror) ma risulta anche incredibilmente dolce in quanto per lei questa è la normalità e in fin dei conti non vuole far altro che giocare -forse-.

Parliamo ora della madre di Diana, la nostra Adalind.
Adalind è un personaggio che è cresciuto moltissimo nell’arco di questi sei anni e se prima noi e Nick la odiavamo, ora abbiamo tutti un altro tipo di sentimento nei suoi confronti.
Personalmente non ho ancora ben chiaro quali siano i sentimenti di Nick e credo che in fondo non sappia davvero nemmeno lui cosa vuole, motivo per cui non riesco a fare una vera previsione di quello che sarà l’endgame di Grimm. E’ chiaro che provi qualcosa per Adalind e lo ha dimostrato anche in questi ultimi due episodi, correndo a baciarla non appena l’ha vista nuovamente e descrivendo casa sua come “il luogo in cui per la prima volta lei gli ha detto di amarlo” ma allo stesso tempo è chiaro anche che provi ancora qualcosa per Juliette che sta pian piano tornando in se.
Cosa pensate accadrà nei prossimi episodi? Quale pensate sarà l’endgame?

Con questo episodio Grimm conferma un’ottima partenza fatta di suspance, ironia e tanti altri elementi che ci tengono incollati allo schermo per quaranta minuti e soprattutto, ci tengono in ansia per l’intera settimana d’attesa. A differenza delle scorse stagioni abbiamo episodi variegati, slegati dal “modus operandi” di Grimm che vedeva la trama strutturata sempre allo stesso modo, episodi dominati da una trama più grande che abbraccia tutta la stagione. Ammetto che un po’ mi manca vedere Nick combattere contro i diversi Wesen e scoprire le storie di questi ultimi e le varie specie episodio dopo episodio, ma dopo ben 6 stagioni in cui abbiamo visto principalmente questo, sono felice della scelta fatta dagli autori e credo che questa sia la mossa vincente, sperando che non si perdano durante il corso della stagione.
Visto come è cominciata ho grandi aspettative riguardo quest’ultima stagione e sono molte le domande che mi pongo, così come lo sono le ipotesi su ciò che ci aspetta da qui al series finale; voi avete già qualche idea? E soprattutto, cosa ne pensate di questi primi due episodi?
Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook, siamo curiosi di sentire la vostra.

Alla prossima settimana con la recensione di “Oh Captain, My Captain” che questa volta dovrebbe vedere davvero uno scontro diretto tra Nick e Renard; siete pronti?
Io non vedo l’ora!

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.