Guilt – Recensione 1×06

[SPOILER ALERT]

A SIMPLE PLAN!”

Salve ragazzi, come state? Eccoci qui dopo una settimana di ritardo, con la recensione del sesto episodio! Non sarà semplice riassumerla, ma con calma ce la si farà!

 

 

Abbiamo visto nella scorsa puntata, che il fratello di Molly è riuscito a rubare il registro a Finch, usufruendo del povero “cugino” (non ricordo se era un funzionario politico o un procuratore), facendo andare di mezzo quest’ultimo, il quale è stato picchiato e preso in ostaggio da Finch.

Simple Plan inizia con Kaley che passeggia per strada e Finch con i suoi scagnozzi che la pedinano. La ragazza viene minacciata da Finch, la quale aveva aiutato Patrick, portandoselo a letto senza nessun problema… Ma ci sta qualcosa che non quadra, la ragazza non era lesbica? Comunque subito dopo che è stata minacciata da Finch, le di corsa va a casa di Patrick… Verrebbe spontaneo da dirgli: “Brava brava, mossa intelligente! E se ti avessero seguito?” Posso dirvelo per un attimo ho temuto per Patrick, ma Kaley è riuscita dare il duo di picche, a Finch e scagnozzi!

 

Ma Luc e Grace?! Gli avevamo lasciati che stavano parlando fra di loro di un certo “segreto” nella sala visite. Ne avrei voluto sapere un pò di più, perchè a quanto pare questi due, nascondono qualcosa. Poi veniamo riportati nella discoteca dove lavora Roz, la fidanzata di Kaley(?) Dove Natalie viene contattata da Stan riguardo l’interrogatorio di Luc!

Nella stanza degli interrogatori, Gwen dimostra di essere una rompiballe nata, facendo mille domande a Luc, senza però ottenere risultati e giungendo a conclusioni affrettate. Quando ecco comparire il Detective Bruno, salvandole le chiappe: fa confessare Luc, facendo però ricadere l’accusa su Grace, che sembra essere, sempre più colpevole ogni momento che passa!

 

 

 

Difatti Nat, avendo rubato la chiavetta USB dall’ufficio di Finch, scopre un’amara verità: Grace faceva parte delle ragazze con cui F faceva sesso. Per non bastare anche Nat, stava per subire la stessa sorte, se non avesse avuto appunto l’intento di rubare le chiavi dell’auto per falsificare le prove. Lei mi è piaciuta tanto assieme ad Alex, sono stati in due personaggi che sono usciti fuori dal loro ordinario, soprattutto Nat che è parecchio rompiscatole, ma a fin di bene! Come si sa, il piano non va a finire nei migliori dei modi…. Grace viene arrestata.

 

 

 

Ah, ci stiamo dimenticando del Principe Theo, che detesto da morire… Povera la sua futura sposa, che viene presa in giro come nulla fosse. Fortuna sua, sembra avere un cervello da donna matura, è si accorge che il racconto sulla cagnolina Molly, era una copertura. Mentre Theo stava descrivendo la finta storia in cui diceva di aver trovato questo “cane” morto, stava esattamente raccontando la scena in cui aveva trovato il corpo della vera Molly. Non possiamo tirare conclusioni, ma… sembra proprio che lui si trovasse nell’esatto momento dell’omicidio, anche se non abbiamo ancora niente di concreto per constatare. Da quello che abbiamo capito sicuramente, è che in questo telefilm, tutti possono essere colpevoli come innocenti… un pò come il gioco Heavy Rain se lo conoscete! Comunque il principino, con la coscienza non sta apposto, ancora è innamorato della povera ragazza morto, e sta per sposarsi… Mah.

 

Questo telefilm a momenti sembra essere intrigante, mentre in altri sembra proprio rivelarsi noioso come Beautiful. Speriamo che andando avanti, diventi sempre più intripposo e accativante, sennò smetterò di recensirlo. Sono del parere che bisogna recensire ciò che piace.

 

Alla prossima recensione ragazzi, vi lascio con il promo del prossimo episodio!

 

Gabriele

 

 

 

Precedente Scream - Recensione 2x09 Successivo Every girl wants a Psychopath | Sara #5