Crea sito
hero fiennes tiffin after intervista
Articoli

Intervista a Hero Fiennes Tiffin: l’audizione per After

Hero Fiennes Tiffin ha avuto a che fare solo un mese con la stampa in modo un po’ più pressante e già ne ha avuto abbastanza — cosa comprensibile, visto che ora in pratica è una specie di incarnazione di una fanfiction di Harry Styles. Il fatto che Hardin Scott, il personaggio al centro della storia d’amore di Anna Todd, After, era solo vagamente basato su Harry Styles non sembra aver mai importato davvero i fan; la storia, che la Todd aveva cominciato a scrivere inizialmente sul suo telefono, è stata letta più di un miliardo di volte fin dalla sua prima pubblicazione su Wattpad nel 2013. Naturalmente, il seguito di appassionati si è solo moltiplicato nel momento in cui è stato annunciato che ci sarebbe stato un adattamento cinematografico, che è uscito in tutti i cinema venerdì.

hero fiennes tiffin after intervista

Quando Anna Todd aveva avvertito Tiffin del caos che avrebbe seguito per lui interpretare Hardin, l’attore ventunenne l’aveva ignorata (dopotutto lui ha fatto parte del cast di Harry Potter). Per quanto il fandom della fanfiction abbia superato le sue aspettative — sembra che a loro sia piaciuto salutarlo al gate dell’aeroporto — non è con i fan che Tiffin ha avuto problemi, ma con le solite domande di rito che lo hanno tormentato dalla sua prima apparizione pubblica (potreste aver notato che ultimamente è praticamente ovunque)

Quindi, di seguito ci sono le risposte alle domande che Hero Fiennes Tiffin è stanco di rispondere: sì, i suoi zii sono i famosi attori Joseph Fiennes e Ralph Fiennes (ha recitato nella parte della versione undicenne del Lord Voldemort di Ralph Fiennes nei film di Harry Potter). Sì, probabilmente sono stati loro la fonte di ispirazione che lo ha portato ad essere attore, ma la reale motivazione per cui ha fatto l’audizione era il voler saltare la scuola. E sì, il suo vero nome è Hero, cosa che è diventato comodo per rompere il ghiaccio nelle conversazioni (è abbastanza sorprendente sapere che non è stato bullizzato crescendo — gli hanno solo fatto una serenata con le consegne di una certa canzoni di David Bowie). Leggete oltre per scoprire altre cose più importanti e meno lette.

Cos’è che ti è saltato all’occhio nel fare il tuo primo grande film, specialmente ora che hai appena finito un mese di tour stampa?

Penso che il numero di promozioni e tour sia stato lo shock più grande. Ci sto, per tutto, ma è davvero tanto. E mi sento come i fan, specialmente con After—è folle come cosa. Loro sono ovunque, sono così entusiasti e ti supportano così tanto. Anna Todd ha cercato di avvertirci, ma non credevo davvero alla misura di ciò che ci stava spiegando, a quanto sarebbe sembrato folle, specialmente ora che è stato portato sul grande schermo. Ero tutto un ‘Ma sì, non potrà essere tanto male’, ma la realtà ha superato le mie aspettative.

Avremmo immaginato che tu fossi abituato al fandom, visto che la prima cosa che hai fatto è stata Harry Potter. 

Ero abbastanza giovane, era un piccolo ruolo, ho subìto un po’ la stampa per quello — ho partecipato a una convention di Harry Potter a un certo punto, il che è stato davvero fico, e di nuovo, i fan erano davvero entusiasti, rispettosi e molto di supporto. Ma non ho avuto alcun effetto sulla mia vita crescendo, oltre al fatto di aver preso parte al film. Non sono mai stato notato per strada per Harry Potter. L’ho fatto quando ero giovane, quando stavo attraversando la pubertà e ho cambiato il mio taglio di capelli e come sembravo fisicamente. E ho sentito che non c’erano così tanti Potterhead nel luogo in cui sono cresciuto.

Sembra che i giorni in cui non venivi riconosciuto per strada sono finiti.

Ad essere sinceri, è opprimente e ci vuole un po’ per abituarsi. Con il press tour, le persone conoscevano la mia agenda; se abbiamo detto che faremo un firmacopie in questo posto in questo giorno, loro controllano i voli dal luogo in cui siamo stati fotografati l’ultima volta e ci sono solo uno o due voli, così vanno all’aeroporto, aspettano e se la giocano. L’esperienza più intensa è stata in Brasile —la gente era cinque volte di più che negli altri posti.

Come sei stato coinvolto la prima volta con After?

È stata una del mucchio di audizioni che ho fatto. Poi ho fatto una Skype call e sono volato a L.A. per la lettura con l’altra protagonista, e lì ho cominciato a sentirlo più reale. Sono tornato a casa per un mese, e la mia agente era a Londra così mi ha invitato a bere una tazza di caffè ed era tutta “Mi dispiace, non hai avuto la parte”, e io ero tutto un “Cosa? In qualche modo pensavo di avercela fatta”, e cinque secondi dopo se n’è uscita con “No, sto scherzando, ce l’hai fatta“. Così sono tornato ad Atlanta e abbiamo cominciato a girare quell’estate.

hero fiennes tiffin after intervista

Cos’è che ti è piaciuto della parte fin dall’inizio?

La complessità e il mistero del protagonista, che è molto attrante per un attore al suo primo ruolo da protagonista. Ci sono così tanti strati che si rivelano gradualmente al pubblico. È ovviamente un duro lavoro e richiede molto tempo e opinioni contrastanti, ma l’intero processo di girare il film è stato divertente. Siamo stati così fortunati col cast e la crew — con molti di loro sono ancora in contatto.

Hai mai incontrato Harry Styles, o ascolti gli One Direction?

No e no.

hero fiennes tiffin after intervista

Ha influenzato però il tuo approccio nel recitare la parte di Hardin? 

Per niente. Comprendo perfettamente il fatto che l’ispirazione fosse presa da lui nel libro e lo apprezzo, ma da allora sono cambiate tante cose. Quindi, anche se non conosco molte cose, se non nulla, di Harry Styles o degli One Direction, so per certo che loro non sono per niente simili al libro o al film. L’unica somiglianza penso sia il fatto che siano entrambi ragazzi bianchi alti e snelli con i capelli scuri. [Ride]. Ovviamente molta dell’ispirazione è venuta da Anna Todd, ma era già un personaggio così completo e così distante da questo quando ho preso lo script in mano, che non sento la necessità di prendere altra ispirazione da Harry Styles o dagli One Direction.

Hero fiennes after intervista

Cosa ne pensa l’attore delle critiche al film? Clicca qui per la seconda parte dell’intervista!

Commenti disabilitati su Intervista a Hero Fiennes Tiffin: l’audizione per After

Mi chiamo Fabiola, sono un'appassionata di cinema e serie tv proprio come voi, con un'insana ossessione per le gif, proprio come ogni fan di Supernatural. Ho studiato inglese e russo, marketing e mi piacerebbe andare sulla Luna, non è che avete un biglietto in più?