Crea sito
How To Get Away With Murder - Recensione 6x09, "Are You the Mole?"
How to Get Away with Murder,  Recensioni,  Telefilm

How To Get Away With Murder – Recensione 6×09, “Are You the Mole?”

Ciao a tutti ragazzi e bentrovati in una nostra nuova recensione di How To Get Away With Murder! Oggi parleremo di Are you the Mole?, un mid – season finale da panico.

How To Get Away With Murder - Recensione 6x09, "Are You the Mole?"

Non credevo più possibile che questa serie potesse sorprendermi e invece è successo: non solo c’è stato un ritorno assolutamente folle, ma anche una vittima completamente inaspettata.

Vediamo subito che cosa è successo!

Inutile girarci intorno: sì, la morte di Asher ci ha lasciato con la bocca aperta, ma nulla a confronto di quello che abbiamo visto pochi secondi dopo.

WES È VIVO!

Potrebbe essere un pensiero, un sogno o qualunque altra cosa, è vero, ma secondo me è vivo, vivo come è viva Annalise.

Le stesse persone che hanno aiutato a far scomparire Annalise possono averlo fatto con Wes, inscenando così entrambi gli omicidi, vi suona? Sono assolutamente d’accordo con chi dice che la serie perderebbe un po’ di veridicità dopo questa scelta: Wes era morto, è stata la morte per eccellenza della serie, ma sono anche convinta che sia stato un terremoto, uno shock che ci serviva e che non vedevamo dalla terza stagione, quindi dalla morte di Wes (Alfred Enoch).

Dall’altra parte abbiamo un altro evento sconvolgente, la morte di Asher, non solo il ragazzo era l’informatore dell’FBI ma probabilmente è morto proprio per questo motivo. Ad aggravare la situazione, vediamo che ad essere arrestati per il suo assassinio sono stati Michaela Pratt e Connor Walsh. A mio avviso, ad aver ucciso il ragazzo, potrebbe essere stata Bonnie, da sempre l’assassina per eccellenza quando si tratta di proteggere Annalise. Nonostante l’avvocatessa fosse già per la via della salvezza su di un aeroplano, dobbiamo anche dire che Bonnie non lo sapeva e il nostro Asher ha fatto di tutto per incastrare, come la chiamava lui, la regina AK.

Durante il viaggio in macchina, Annalise chiede all’autista di tornare indietro, ma per andare dove? Secondo me la tappa di AK è stata proprio la porta di Gabriel Maddox, magari per confessargli che nonostante non abbia ucciso Sam, ha comunque partecipato all’occultamento del suo cadavere. Comunque, sull’aeroplano Annalise rivede tutti i momenti con Wes, come se  stesse proprio andando da lui, come se stesse per raggiungerlo.

Un altro momento sconvolgente è stata la chiamata di Laurel a Michaela, io ero assolutamente sicura che in qualche modo la nostra ragazza sarebbe tornata per il mid – season e per certi versi non avevo torto. In pochi secondi di comparsa, Laurel ha sganciato una bomba non indifferente, dato che alla domanda Chi ti ha aiutato a sparire?, il nome che ne segue è più che sconcertante: Tegan.

Mi rifiuto categoricamente, in un episodio tanto perfetto, di perdere tempo a parlare delle turbe psicologiche di Frank che persiste e resiste a dichiararsi innamorato di Bonnie (non vedo l’ora che venga a sapere che Laurel è viva, mi farò delle grasse risate) e di quanto Nate possa aver rotto le scatole. Purtroppo il suo personaggio ancora è in vita e probabilmente lo sarà fino alla fine della stagione, preparatevi psicologicamente ai miei insulti per lui.

Bene ragazzi anche per questa recensione di Are you the mole? è tutto. Purtroppo noi torneremo a parlare di How To Get Away With Murder il 2 aprile, ovvero quando la serie riprenderà la programmazione.

How to get away with Murder Italia

Le Regole del Delitto Perfetto

Articoli correlati:

How To Get Away With Murder – Recensione 6×08

Sara

Commenti disabilitati su How To Get Away With Murder – Recensione 6×09, “Are You the Mole?”

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!