Crea sito
iZombie,  Recensioni,  Telefilm

iZombie – Recensione series finale

Ciao ragazzi e benvenuti nella recensione del series finale di iZombie.

L’ultimo attesissimo episodio è andato in onda ed anche se con qualche giorno di ritardo, sono finalmente qui per parlarne con voi (direttamente dal balcone del mio hotel a Fuerteventura). È molto triste per me salutare una delle mie serie preferite, soprattutto considerando che ne parlo con voi ormai da quando ho dato vita a questo sito, il che significa dalla seconda stagione.

Series finale iZombie

Bando alle ciance comunque, cominciamo subito a parlare, per l’ultima volta, di questa serie che seppur con i suoi alti e bassi non mi ha mai delusa e si è guadagnata un posto speciale nel mio cuore, sul podio dei miei show preferiti, dal quale dubito fortemente che se ne andrà mai.

All’s Well That Ends Well

Si intitola così il series finale di iZombie, un finale che mi ha soddisfatta e ‘delusa’ al tempo stesso. Voglio cominciare subito con lo spiegarvi perché non mi è piaciuto. Partendo dal presupposto che ho apprezzato, come ho già detto, questo series finale, ci sono stati alcuni elementi che non mi hanno permesso di salutare il nostro strano gruppo di eroi con l’entusiasmo che avrei voluto. Il finale con ‘l’intervista interattiva’ infatti non solo mi è parsa piuttosto irreale e fuori luogo (okay, sono passati dieci anni e chissà cosa saremo in grado di fare tra un decennio con la tecnologia in costante crescita, ma c’era davvero bisogno di un luogo asettico, impersonale e fuori dal mondo per raccontare la storia?). Per tre quarti dell’episodio, la trama scorre tranquilla, senza affrettare le cose -se ben ricordate, nelle scorse recensioni ho parlato più volte di questa mia paura dato che fino al penultimo episodio la trama ha lasciato tante domande a cui il series finale avrebbe dovuto dare risposta-, ma dopo l’esplosione all’obitorio tutto ha cambiato rotta, divenendo caotico e frettoloso.

Comprendo perfettamente ciò che si nasconde dietro questo escamotage, a partire dalla voglia di farci restare in bilico fino alla fine (cosa che effettivamente è accaduta e che si è anche ripetuta più volte nel corso dell’episodio) e di raccontare cosa fosse accaduto a tutti una volta che la cura è diventata di dominio pubblico, ma credo che per farlo avrebbero avuto bisogno di un episodio in più.

series finale iZombie

Ma veniamo ora a ciò che mi è piaciuto, ovvero alla chiusura di tutte le storyline dei vari personaggi.

Clive e Dale

Alla fine per loro c’è stato un vero e proprio happy ending. Si sono allontanati, come gli altri -e giustamente-, da Seattle e vivono la loro vita felice insieme alla loro bambina, Olivia e al figlio di Michelle che hanno deciso di adottare dopo che quest’ultima è morta per colpa degli estremisti umani che hanno cercato di uccidere Renegade.

Sono piuttosto triste e contrariata all’idea che gli autori abbiano deciso di sfruttare così male il suo personaggio ma ho trovato giusto che alla fine dei giochi fossero Clive e Dale ad occuparsi di un bambino ormai orfano (so bene che ha un padre ancora vivo, ma considerando che non si preoccupa di lui, non credo possa davvero essere considerata una figura genitoriale).

series finale izombie

Blaine e Don E

Che dire: hanno avuto esattamente ciò che si meritavano.

Ho sempre amato Blaine come cattivo ed ho anche apprezzato che in fondo in fondo avesse un cuore (insomma ha salvato Payton anche se… è stata solo colpa sua se è accaduto ciò che è accaduto) ma in questa stagione ho aspettato con ansia la sua dipartita. Dipartita che non è arrivata a dire il vero ma è piuttosto poetico che sia condannato a trascorrere l’eternità nello stesso luogo in cui aveva rinchiuso suo padre, in compagnia di Don E.

Mi dispiace particolarmente per quest’ultimo, a dire il vero, ma anche lui ha la sua buona dose di colpe ed in fondo, tutto ciò che ha fatto fino a qui lo ha portato ad avere esattamente ciò che meritava. Certo, non nego di aver sperato che fosse proprio per mano sua che Blaine scontasse finalmente i suoi peccati ma in fondo, in un certo senso, possiamo dire che è stato così.

Almeno loro, come buona parte dei cattivi in questo show, hanno raccolto ciò che per anni hanno seminato.

Enzo

A proposito di cattivi non possiamo certo non fare riferimento a lui e a ciò che ha creato nell’ultima stagione quando finalmente è riuscito ad ottenere il potere che ha sempre desiderato. Ha fatto del male a molte persone, ha risposto all’odio con l’odio e sono stata incredibilmente felice della sua dipartita. Il modo in cui ha sparato contro Major, consapevole di ucciderlo, è stato agghiacciante ed ho esultato con Ravi nel momento in cui gli ha iniettato la cura. Non ci sarebbe mai potuta essere pace con Enzo al comando, e la sua fine non è solo utile ai fini di trama ma anche la giusta punizione per tutte le sue cattive azioni: quando si dice il Karma…

Dolly

Anche se non credo ci sia molto da dire sul suo conto, parlarne è sicuramente d’obbligo. Lei era a capo dell’organizzazione estremista anti zombie ed è arrivata a sparare in testa al suo stesso figlio a favore di un odio senza alcun fondamento. A differenza di tutti gli altri cattivi, lei è l’unica a non aver avuto ciò che si meritava (neanche l’aver ucciso suo figlio è riuscita davvero a colpirla) e credo ci sia della brutale verità in questa scelta degli sceneggiatori. Non sempre i cattivi pagano. Spesso restano tra noi, ancora carichi d’odio e di possibilità di fare del male a ciò che essenzialmente, non gli fa altro che paura. Non so se questa scelta di trama mi sia piaciuta oppure no ma so che forse, era necessaria. Nella vita vera non finisce sempre tutto rose e fiori. Voi cosa ne pensate? Avreste voluto un finale diverso per lei?

Ravi

La mente del piano dietro l’orribile piano di Major.

Gli sceneggiatori ci avevano promesso grandi morti ed ammetto che, per più di un attimo, ho davvero avuto paura che lasciasse mettere in pratica a Major il suo piano suicida ma sapevo che non avrebbe potuto farlo. L’amicizia che li lega è uno dei legami più forti dello show e sono felice che, ancora una volta, siano riusciti a sottolinearlo. Così come hanno sottolineato il desiderio di Ravi di fare del bene. Nonostante gli avessero detto che Peyton era morta e lui fosse distrutto, non si è fermato di fronte a niente ed ha continuato a lavorare alla cura per il bene dei suoi amici e del mondo intero.

Chi mi segue forse ormai l’avrà sentito mille volte ma Ravi è da sempre il mio personaggio preferito e non solo sarà quello che mi mancherà di più ma è anche una delle cose che ho preferito di questo series finale di iZombie.

Per non parlare del fatto che, nonostante ormai sia ricco, continui ogni giorno ad andare al lavoro per aiutare il prossimo. Come si fa a non amarlo?

Peyton

Come non cominciare parlando del fatto che sono estremamente felice che lei e Ravi siano stati endgame?L’ho sperato sin dal primo momento e sono stata davvero felice di vederlo accadere. Mi è piaciuto anche avere la possibilità di vederla in versione zombie (cosa che purtroppo mi avevano spoilerato e che mi ha rovinato un po’ il momento in cui, teoricamente, credevamo fosse morta) e mi è piaciuto anche che sia stata lei a dare a Don E la notizia di ciò che Blaine aveva fatto a Darcy segnando la sua fine. Blaine gliene ha combinate di tutti i colori, l’ha ingannata, l’ha rapita per trafficare dei poveri ragazzini malati ed è giusto che sia stata proprio lei a mettere fine alla sua story-line.

Major

Non sempre ho apprezzato il suo personaggio ma devo ammettere che in quest’ultima stagione mi è piaciuto molto. Sarà che è tornato a preoccuparsi dei bambini e questo gli ha dato una sorta di nuovo senso, ma a prescindere da questo, ha messo il bene di tutti prima del suo, dimostrandosi un vero eroe. E ammettetelo, quanti come la sottoscritta hanno davvero creduto che fosse morto?

Insomma, gli sceneggiatori hanno sempre avuto la tendenza ad uccidere i fidanzati di Liv, e dopo quel bacio e la dichiarazione d’amore al telefono, in cui le confessava di non aver mai smesso di amarla, ero quasi certa che il series finale di iZombie significasse la fine per Major.

E invece, per una volta, ci hanno sorpresi. Non solo non è morto (grazie al mitico Ravi) ma ha avuto il suo endgame con Liv, e il suo happy ending. Ha avuto esattamente ciò che desiderava, si occupa dei ragazzi e vive in un’isola meravigliosa… cosa avrebbe potuto desiderare di più? Forse, soltanto una cura ma non credo che ne abbia poi così bisogno ormai…

series finale iZombie

Liv

Terminiamo con lei, la protagonista di questo meraviglioso show. Il cuore pulsante di iZombie, portato alla luce da una talentosissima Rose McIver che ha saputo dar giustizia ad ogni sfaccettatura e ad ogni cervello di questo personaggio.

Inutile dire che il suo personaggio mi sia piaciuto molto dall’inizio alla fine e non mi abbia mai deluso, a differenza di molti altri. Sono felice che abbia avuto il suo endgame con Major (perché seppur iZombie non si basi troppo sulle ship, era chiaro sin dall’inizio che questi due erano destinati a stare insieme) ed ho davvero temuto per la sua vita. Se fosse davvero morta, come i suoi amici hanno fatto credere durante l’intervista, l’intera serie avrebbe perso valore ai miei occhi. Tutto ciò che volevo per il series finale di iZombie era che Liv trovasse finalmente la felicità e per molto tempo ho (e abbiamo) creduto che questa fosse racchiusa nella cura.

Per cinque stagioni Liv ha ambito a tornare umana. Tutto ciò che desiderava era racchiusa in una cura che, per un motivo o per un altro, finiva sempre nelle mani di qualcun altro ed ero certa che sarebbe stato il suo ritorno alla vita a chiudere il cerchio, ma non è stato così.

Negli anni Liv ha imparato ad accettarsi, ad amare ciò che è e che significa essere uno zombie, e lo ha fatto al punto da non voler rinunciare a ciò che è diventata e soprattutto alla famiglia che ha costruito. Perché lei è questo. Lei aiuta le persone ed in fondo, l’unico happy ending che avrebbe potuto avere è proprio su quell’isola, con Major e tutta la loro strana famiglia di non morti.

Voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto questo series finale? Siete d’accordo con me su ciò che ha funzionato e cosa no?

Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook. Io saluto iZombie e tutti voi, e vi ringrazio per essere stati con me fino a qui. È stato un viaggio meraviglioso e non lo dimenticherò mai.

Ci vediamo tutti su Zombie Island, amici.

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.