Crea sito
Legacies,  Recensioni,  Telefilm

Legacies – Recensione 2×01

Ciao ragazzi e benvenuti nella recensione di Legacies, 2×01.
I’ll Never Give Up Hope è il titolo di questa premiere che ci riporta alla Salvatore High School, dove, a differenza nostra, i ragazzi stanno iniziando le vacanze estive (beati loro, aggiungerei).

Legacies 2x01

Chi mi ha seguito la scorsa stagione (per chi non lo ha fatto, QUI può trovare tutte le recensioni degli episodi) o mi seguiva ancora prima con le recensioni di The Vampire Diaries, sa quanto io sia affezionata a questo universo fatto di streghe e vampiri, quindi potrete immaginare la mia gioia per questo ritorno sullo schermo e sulla ‘carta’, nelle recensioni che settimanalmente condivido con voi.

Bando alle ciance comunque, cominciamo a parlare di questa premiere di Legacies, 2×01 che, a differenza della premiere dello scorso anno, comincia col botto, regalandoci momenti che ci riportano indietro ai tempi d’oro di TVD e, soprattutto, ci fanno fremere in attesa del secondo episodio.

I’ll Never Give Up Hope si svolge in luoghi diversi per tutti i nostri protagonisti e, proprio come l’episodio, ho deciso di dividere anche la recensione in sezioni dedicate ai vari personaggi, per poterne parlare nello specifico, senza dimenticare nulla di importante.

Kaleb & MG

Legacies 2x01

Con tutto ciò che è successo in questo episodio di Legacies, 2×01, la loro fratellanza è passata un po’ in secondo piano, motivo per cui nessuno ne parla e non ci sono gif dell’ultimo episodio in giro. Io, invece, voglio andare controcorrente e soffermarmi un attimo sul bel rapporto che si è venuto a creare tra due personaggi che non sempre sono andati d’accordo nella scorsa stagione. Una fratellanza non di sangue ma scelta, che ha dato ad MG una nuova famiglia, dopo tutte le brutte scoperte fatte sulla sua.
Devo ammettere che, nonostante non siano fratelli di sangue e ci siano molte differenze, questi due mi ricordano molto i fratelli Salvatore e spero che la loro fratellanza possa restare forte nel corso del tempo.
Voi cosa ne pensate? Vi piacciono?
E soprattutto, credete che vedremo ancora la sorella di Kaleb? Qualcosa mi dice che, se così fosse, potrebbe portare non pochi guai.

Lizzie e Josie

Legacies 2x01
Legacies 2x01

Forse chi mi segue lo sa già ma io ho un debole per queste due, in particolare per Lizzie, che non posso far a meno di apprezzare maggiormente in questo primo episodio di Legacies, 2×01.
La nostra bionda sta cercando di migliorarsi e, nonostante per buona parte dell’episodio faccia finta di star vivendo un’estate da sogno con sua madre, fatta solo di viaggi e bei ragazzi dalle misteriose nazionalità, si sta impegnando per star meglio ed essere una persona migliore. Ed anche il rapporto tra lei e Josie è migliorato visibilmente; ora che sono a conoscenza della fusione le due sembrano essere più legate che mai, e desiderose di conoscere più cose possibili riguardo a ciò che le aspetta e, magari, al modo per sfuggire al loro inevitabile destino.
Questa ricerca verso ciò che accadrà quando compiranno 22 anni ci riporta anche a personaggi ai quali siamo legati, come Bonnie, che chiamano zia, e Kai che, per un momento, ho creduto davvero di rivedere a breve. Sappiamo ormai da tempo che Julie Plec desidera riportare Chris Wood nei suoi show, e presto o tardi sono certa che lo zio Kai tornerà a fare capolino a Mystic Falls. Non senza portare con sé un mare di problemi, ci scommetto.

Josie e Landon

Josie e Landon

L’avevamo intuito da tempo, grazie a tutte le still che sono state rilasciate eppure, è stato comunque come un fulmine a ciel sereno.
Questa nuova coppia non mi piace, e non solo per via di Hope (anche se ammetto che il 70% della mia motivazione è data da questo) ma perché credo che sarebbero molto, molto meglio come amici. Josie e Landon si sono ritrovati in un momento in cui entrambi erano soli, persi ed estremamente spaventati. Mentre una è consapevole di avere una data di scadenza (o di essere, nella migliore delle ipotesi, colei che ucciderà la persona alla quale vuole più bene al mondo), l’altro non riesce ancora a capire bene cosa significhi essere una fenice, ed il vuoto che sente nel petto gli suggerisce che questo suo essere immortale non comporti altro che solitudine.
Questo ha fatto sì che due persone con un trauma simile si avvicinassero, trovando conforto l’uno nell’altra e, per quanto sia bello che entrambi si sentano quasi felici quando sono insieme, trovo che ci sia qualcosa che non va e questo, probabilmente, è dato dal fatto che uno dei motivi che spinge Landon ad uccidersi a cadenza regolare sono le immagini che ha di Hope nel momento della morte, immagini che lui sa bene significare qualcosa.
Non so voi ma questo essere disposti ad ‘annegare’ per ricordare la persona amata, per colmare il vuoto che si sente nel petto, mi ricorda moltissimo Elena, quando ha deciso di entrare in una Mystic Falls privata della magia per poter avere frammenti dei suoi ricordi con Damon. E, tra l’altro, questa non è neanche l’unica similitudine tra le due coppie perché, oltre al mai una gioia, sono accomunate anche dal fatto che uno dei due è finito in un luogo (in cui credeva di essere morto ma in cui non lo è) lontano dal mondo in cui vive la persona che ama, che a sua volta lo ha dimenticato. Non importa che lo abbia fatto per scelta oppure no, il risultato è sempre lo stesso.

Hope e Landon

Hope e Landon

Okay, ho barato. Ho cominciato a parlare di loro due nella sezione precedente ma era un collegamento importante e credo ci sia ancora molto da dire su questi due, sia come coppia che come singoli individui. Ammetto che gli Handon non mi sono piaciuti subito, Landon Kirby era un personaggio che non riuscivo proprio ad apprezzare e per di più il mio cuore batterà sempre per Roman, ma con il tempo quello che questa coppia ha costruito è riuscito ad entrarmi dentro al punto da tifare per loro, ora più che mai.

Hope ha sacrificato tutto per proteggere i suoi amici, Landon più di tutti, ed è stato orribile vederla tornare e trovarsi di fronte a quella che probabilmente era l’ultima cosa che avrebbe voluto vedere. Landon era una delle poche certezze per lei e vederselo scivolare dalle dita è stato il colpo di grazia che, insieme alla consapevolezza che nessuno ha riacquistato i ricordi su di lei, una volta che è uscita da Malivore, l’hanno portata a prendere la decisione di partire.
Ho trovato molto belle le scene con ‘il Landon della sua testa’ ed è stato straziante il momento in cui ha deciso di rinunciare a quella che ormai è la sua famiglia, oltre che al ragazzo che ama, per la loro felicità.
Hope è sempre stata l’opposto del sangue che le scorre nelle vene (anche se abbiamo imparato a conoscere un Klaus altruista e buono nel corso del tempo), e questo suo privarsi di ogni cosa l’abbia mai resa felice, per gli altri, sottolinea ancora una volta quanto sia migliore di chiunque altro.
Non tutti apprezzano il suo personaggio ma personalmente, la adoro. È una giovane donna forte, indipendente e profondamente altruista, ed io non vedo l’ora di vederla combattere contro Clarke, con il quale, per un po’, ho anche percepito una certa chimica, scemata nella sua promessa di distruzione nel finale.
Il ritorno di quest’ultimo potrebbe essere la spinta che porterà la nostra tribrida a decidere di dire la verità a Landon su ciò che ha dimenticato e, soprattutto, potrebbe portarla a risvegliare il su lato da vampira, per poter finalmente sconfiggere Malivore. Ed io non vedo l’ora.

Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe se Hope diventasse anche una vampira, oltre che un lupo ed una strega?

Fatemi sapere cosa ne pensate di questa possibilità e di questo episodio di Legacies, 2×01 in un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook.

Io come sempre vi do appuntamento alla prossima settimana, sempre qui, con la recensione di This Year Will Be Different, non mancate!

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.