Michael Malarkey – Live al Quirinetta di Roma: noi c’eravamo!

Ciao ragazzi,  oggi vi parliamo di qualcosa di diverso da solito; non si tratta né di un articolo né di una recensione, bensì del reportage di un evento che i fan romani di The Vampire Diaries non potevano certo farsi scappare.

Michael Malarkey live al Quirinetta di Roma per

The Mongrels tour 2017

Noi Redheads ovviamente non potevamo perdere l’occasione di ascoltare Enzo St. Jhon dal vivo e di lasciarci trasportare dalla sua voce fino a Mystic Falls.
Ma prima di raccontarvi questa meravigliosa serata, vogliamo fare un piccolo riassunto per tutti coloro che non erano a conoscenza di questo lato musicale di Malarkey.

Come molti di voi sapranno, Michael ha studiato a Londra all’Accademia di Musica ed Arti Drammatiche ed è proprio qui che mentre si affacciava alla carriera di attore ha cominciato a nutrire interesse anche per quella musicale.
Alle spalle, il nostro Enzo ha ben due EP, precisamente Feed The Flames Knots ma è proprio Mongreals il suo album di debutto.

“Mongrels rappresenta l’animale dai molti volti che vive dentro di noi, qui, pur non essendo mai di queste parti; il sognatore in noi, colpito dalla magia dell’esplorazione, orientato verso il cambiamento; il nomade in noi le cui radici non crescono nel terreno ma nel vento. Rappresenta il mistero della nostra natura vagabonda, alle volte fonte di debolezze, alle altre di potere”.
“Mongrels è un album sul cabiamento delle stagioni, in senso sia letterale che figurato. E’ un viaggio attraverso i boschi oscuri della mente di Malarkey, in cui sono dissezionati i tentativi e le difficoltà nei rapporti, mentre si mantiene viva la lotta contro le forze che ci antagonizzano dall’interno e pur sempre cercando un significato nell’assenza di permanenza del viaggio.”

L’Italia ha avuto l’opportunità di ascoltare questa piccola perla in due imperdibili appuntamenti: il 22 Novembre a Roma e il 23 Novembre a Milano.

Siete pronti a vivere insieme a noi la magia del Mongrels tour?

Come abbiamo già detto, la location scelta per la data romana di Michael è stata il Quirinetta, situato al centro di Roma (ad un passo da piazza Venezia e dalla Fontana di Trevi), una location suggestiva che gode di un meraviglioso spettacolo di luci ed ospita diversi eventi, come feste, concerti e spettacoli.

L’entrata, prevista inizialmente  per le 21, è slittata alle 22:15, piccola pecca della serata perché ha costretto alcune ragazze a dover abbandonare il concerto prima del suo inizio oppure prima della sua fine.

A compensare questo piccolo disagio è però la simpatia di Michael che, in più di un’ora e mezza di concerto regala non solo un ottimo spettacolo musicale ma anche un intrattenimento ricco di risate e divertimento per i fan presenti in sala.Lo show si presenta quindi come un variegato di emozioni; un mix di lacrime di commozione davanti ad una voce calda e profonda come la sua e di risate, grazie alla sua innata simpatia e alle continue battute tra una canzone e l’altra.

Vi basti pensare che durante una delle sue ballate più romantiche, il giovane cantautore è arrivato persino ad interrompere la sua performance a causa delle troppe risate e che in un altro momento, tra un sorso di birra e l’altro ha improvvisato uno strano gioco della bottiglia con il pubblico, andando a baciare la fronte di una fortunatissima fan in prima fila.

Uno dei momenti più significativi per tutti i fan presenti all’evento è stato sicuramente verso la fine, quando Malarkey, ripercorrendo un viaggio nel passato come elogio ai fan che lo hanno seguito sin dall’inizio, ha intonato le note di Scars, canzone presente nell’ottavo episodio della stagione conclusiva di The Vampire Diaries, durante un momento di redenzione da parte di Damon, alla ricerca della collana di Elena che Stefan lo aveva convinto a lanciare dall’auto in corsa.

Un’occasione imperdibile per tutti i fan della serie e del meraviglioso Michael Malarkey, un ambiente sicuramente più intimo rispetto ad una Convention, che ha permesso al pubblico presente di avere un contatto diretto con l’attore/cantante e di conoscere un nuovo lato di lui, non solo per quanto riguarda l’aspetto musicale.

A riprova di questo è il pezzo conclusivo del concerto in cui Malarkey ha deciso di abbandonare il microfono e di cantare a stretto contatto con tutti i suoi fan, scendendo dal palco e cantando l’ultimo pezzo cuore a cuore con tutte le persone presenti.

Un gesto che sicuramente le sue fan non dimenticheranno molto facilmente.

Insomma, con questa serata, Michael è sicuramente entrato nel cuore dei suoi fan in un modo nuovo e forse, più profondo e senza ombra di dubbio ci ha fatto ricordare quanto ci manchi The Vampire Diaries  e quanto avremmo desiderato un finale diverso per il suo personaggio.

Grazie di tutto Michael.

Prima di salutarvi, vi informiamo che eravamo presenti allo show anche come fotografi dell’evento e di seguito vi riportiamo alcuni degli scatti migliori, realizzati proprio per voi!

E voi? C’eravate?
Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto e raccontateci il concerto dal vostro punto di vista, siamo curiosi di sapere la vostra!

Veronica.

 

Precedente Chicago PD: Sophia Bush ha lasciato la serie per le molestie subite? Successivo Come D’Incanto: in arrivo il sequel del live-action