Crea sito
Midnight Texas,  Recensioni,  Telefilm

Midnight, Texas – Recensione 1×04


Ciao ragazzi, ecco,ci al nostro quarto appuntamento con le recensioni di

Midnight, Texas.

Lo show inizia pian piano a catturare la mia attenzione, regalandoci episodio dopo episodio un essere sovrannaturale differente che, in

Sexy Beast

è stato una succube, come si può intuire dal nome.

La succube è una figura conosciuta nella sfera horror/sovrannaturale ma allo stesso tempo non è “mainstream” se così vogliamo dire, come vampiri, streghe e lupi mannari.

Siamo di fronte ad una figura prettamente femminile che usa la sua bellezza per conquistare gli uomini “malvagi” e ucciderli; un po’ come le sirene nella mitologia, insomma.

Una figura forte, affascinante ed inquietante che troviamo anche in alcuni film, come ad esempio Jennifer Body oppure in alcuni telefilm (è uscita quest’anno la notizia che era stato pensato proprio al ruolo della succube per la madre di Matt Donovan in The Vampire Diaries!!)

Notate qualche somiglianza?

Ma la figura delle succube non viene introdotta solamente per mostrarci un nuovo essere sovrannaturale ma perchè si tratta di una figura rara attirata dalla strana atmosfera emanata da Midnight e che ha visto la sua fame essere amplificata dall’imminente caduta del velo che sta creando disagi a tutti gli esseri sovrannaturali.

Un bel casino, dato che a Midnight sono tutti -o quasi- essere sovrannaturali.

Vediamo infatti che persino Lem inizia a sentire la tentazione della sua natura  e mi chiedo cosa accadrà quando il velo si assottiglierà ancora di più.

Anche questa settimana Manfred dimostra di essere lui colui che salverà la situazione perchè un po’ come Nick in Grimm, sembra avere una roulotte piena di risposte.

Le coppie e la storia di Olivia.

Sono altri due argomenti che hanno contribuito alla creazione dell’episodio e se pur non al centro, è necessario fare una breve parentesi.

  • La storia di Olivia. E’ stata molto “toccante” e ci ha aiutato a capire un po’ di più cosa si nasconde dietro un personaggio così misterioso e forte. Sonno certa che si rivelerà il migliore di tutta la serie.
  • Manfred e Creek. Sono una coppia strana che ancora non riesco ad inquadrare. Non capisco se lei sia seria quando dice di volersi solo divertire con lui o se ha un legame di qualche altro tipo ma per ora non mi convincono. C’è troppa stranezza dietro la sua famiglia e ai suoi comportamenti perchè io possa shipparla con Manfred.
  • Fijji e Bobo. Una coppia che mi piace e che probabilmente è la più amata dagl spettatori MA che è stata bruciata troppo in fretta. In fondo lui è il protagonista del lutto che ha aperto la serie e il bello della loro storia era proprio questa impossibilità, questa vene struggente che dava alla coppia qualcosa in più. Non fraintendetemi, sono contenta che Bobo abbia capito come stanno le cose e si sia gettato tra le braccia di Fiji solo che credo che quattro episodi non siano sufficenti, è accaduto tutto troppo in fretta e la mia paura è che l’intera serie possa peccare su questo (cosa di cui vi ho parlato sin dalla prima recensione).

In generale l’episodio mi è piaciuto e seppur trash e con qualche imperfezione, la serie mi convince e si guarda con interesse.

E voi, cosa ne pensate?

Veronica,

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.