Midnight, Texas – Recensione SEASON FINALE

Ciao ragazzi, ad un paio di giorni dal season finale di Midnight, Texas, eccomi finalmente a parlare di

The Virgin Sacrifice.

Parto subito col dirvi che l’episodio mi è piaciuto, ma.

La serie infatti ha fatto ruotare il suo punto di forza attorno ad un grande cattivo, ad una specie di “primo” se vogliamo citare Buffy, che io ho rinominato Coconut in quanto non riecordo mai il suo vero nome. Comunque, il tutto è ruotato attorno a lui, all’apertura del velo e a come riuscire a sistemare le cose.

Tutto molto bello insomma, peccato però che la scena clou sia durata all’incirca 30 secondi.

Insomma, in un season finale teoricamente distruttivo, abbiamo una soluzione più che scontata, un combattimento che nemmeno Flash avrebbe potuto chiudere con più velocità e un solo ferito, per caso tra l’altro.

La mossa di Manfred avrebbe dovuto risultare incredibilmente pericolosa, tanto che aveva condotto un suo antenato all’esplosione (più o meno) e invece, è stato più semplice del previsto. Ora, capisco che lui sia il protagonista e ci abbiano ripetuto un milione di volte quanto sia forte ma mi aspettavo qualcosa di più.

Confido però nel finale che fa presupporre che le cose non si siano risolte con tanta facilita quanto sembri e, se pur avrei preferito vedere certe cose nel season finale, mi fa ben sperare per una seconda stagione.

Parliamo poi del ferito per caso.

Chi mi segue da un po’, saprà che ci sono due cose per cui secondo me la serie pecca moltissimo:

  • La velocità degli avvenimenti,
  • Il “no sense” di alcuni di essi.

Questo momento li ha circa tutti e due.
Non solo infatti abbiamo un momento così veloce da non riuscire quasi a comprenderlo ma allo stesso tempo non aveva una vera funzione nell’episodio se non quello di infilare un matrimonio nel finale.

Far quasi morire Olivia infatti non aveva alcun senso logico nella trama, se non quello di tenere in ansia i fan (che chiaramente prediligono il suo personaggio rispetto a tanti altri) e di dirigere le cose verso questo:

Per carità, sono stata la prima ad apprezzare questo momento e la confessione di lei a Creek che ammette di non aver davvero intenzione di lasciare Lem ma comunque il tutto non mi convince. Sarò una criticona io ma avrebbero potuto gestire la cosa in modo molto diverso.

Abbiamo poi la situazione scontata della quale però sono abbastanza felice in quanto sarebbero stati davvero stupidi e irrealistici a non proporla nemmeno.

Insomma, per fortuna Bobo mi ha ascoltato e ha fatto capire a Fiji che non c’era bisogno di chissà cosa, bastava concedersi e tutto si sarebbe risolto per il meglio e anche con un bel po’ di divertimento al posto di sacrifici e magia nera.

Tutto sommato il season finale è stato soddisfacente, se non fosse stato per la velocità di alcuni avvenimenti che però è conforme a tutto il resto della stagione.

Negli ultimi minuti vediamo quello che potrebbe riservarci una possibile stagione due:

una Midnight nuova, turistica che rischia di rovinare la tranquillità di una tranquilla cittadina fatta a pennello per esseri sovrannaturali.

Potrà davvero funzionare questa idea? E cosa sta accadendo a Manfred?

Risposte alle quali, solamente un’ipotetica season two. E voi, vorreste vedere il seguito di questa trashissima storia? Vi è piaciuta la stagione?

Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook!

Alla prossima stagione.

Veronica.

Precedente Kat Graham in Italia! Ecco dove trovarla Successivo American Horror Story: Cult - Recensione 7x03