Crea sito
Articoli

Netflix elimina una scena di 13 Reasons Why dopo le polemiche

Netflix ha preso la decisione di modificare una scena dal finale di una stagione di 13 Reasons Why, che ha mostrato uno dei personaggi che si toglieva la vita.

La scena di quasi tre minuti ha mostrato il personaggio di Katherine Langford, impugnare la lama di rasoio mentre era seduto in una vasca da bagno.

Netflix

Sua madre, interpretata da Kate Walsh, scopre il corpo senza vita di Hannah nell’acqua piena di sangue. La scena grafica ha provocato lamentele, portando Netflix a modificarlo due anni dopo.

“Abbiamo sentito da molti giovani iniziare conversazioni su problemi difficili come la depressione e il suicidio e ottenere aiuto, spesso per la prima volta”, ha detto Netflix in una dichiarazione martedì. “Mentre ci prepariamo a lanciare la terza stagione più tardi questa estate, siamo stati consapevoli del dibattito in corso attorno allo spettacolo. Quindi, su consiglio di esperti medici, tra cui la Dott.ssa Christine Moutier, Chief Medical Officer della American Foundation for Suicide Prevention, abbiamo deciso con il creatore Brian Yorkey e i produttori di modificare la scena in cui Hannah si toglie la vita nella prima stagione “.

Il produttore Brian Yorkey a nome del gruppo di produzione dello spettacolo ha detto:

“Era nostra speranza creare uno show televisivo, raccontare una storia che avrebbe aiutato i giovani spettatori a sentirsi visti e ascoltati, e incoraggiare l’empatia in tutti chi l’ha visto, proprio come il libro bestseller fatto prima di noi. Il nostro intento creativo nel ritrarre la brutta e dolorosa realtà del suicidio in questi dettagli grafici nella prima è stato quello di dire la verità sull’orrore di un tale atto, e assicurarsi che nessuno volesse mai emularlo. Ma abbiamo sentito delle preoccupazioni sulla scena e abbiamo concordato con Netflix di rielaborarla. Nessuna scena è più importante della vita dello spettacolo, e il suo messaggio è che dobbiamo prenderci più cura l’uno dell’altro. Riteniamo che questa modifica aiuterà lo spettacolo a fare il massimo per la maggior parte delle persone, mitigando ogni rischio per i giovani spettatori particolarmente vulnerabili. “

Diverse organizzazioni e membri della comunità medica hanno anche espresso il loro sostegno, tra cui l’American Association of Suicidology, la American Foundation for Suicide Prevention, la American School Counselor Association, la Dr. Helen Hsu di Stanford, la Mental Health America, la Dr. Rebecca Hedrick of Cedars -Sinai e The Trevor Project.

Per rimanere sempre informato su altre news continuate a seguire il nostro BLOG.

Fonte: Deadline

-Giusy.

Commenti disabilitati su Netflix elimina una scena di 13 Reasons Why dopo le polemiche