Crea sito
Orange is The New Black,  Recensioni,  Telefilm

Orange is the new black – Recensione 5×10


Quando ho fatto la tabella per far uscire le recensioni puntuali non potevo immaginare che l’episodio di Orange is the New Black, “Il tocco di re Mida al contrario”, potesse essere così dannatamente perfetto, anche se avrei dovuto dedurlo dall’esordio alla regia di Laura Prepon.
Sicuramente, come potete immaginare, la storyline più intensa è proprio quella dedicata ad Alex e la “famiglia” di Red, ma allo stesso tempo i flashback su Piscatella mi sono sembrati molto intensi.
Iniziamo a parlare proprio di questi due eventi che si muovono parallelamente:

Dopo aver rapito (?) la famiglia di Red, Piscatella vuole ottenere la sua vendetta mostrando a tutti il “vero” volto della russa ed iniziando a tagliarle i capelli davanti a tutti. Sicuramente questa è una delle scene più forti di questa stagione di OITNB perché la guardia è andata ad intaccare un tipico segno distintivo femminile ma sopratutto, nel mondo onirico i capelli rappresentano i pensieri e forse questa scena vuole simboleggiare non solo una deturpazione fisica ma anche intellettuale.
Vedere tutte disperate che urlano, si lamentano e cercano di proteggere Red è stato davvero triste ma allo stesso tempo bellissimo, in particolare e come sempre, mi ha stupito Nicky: nonostante la parola “famiglia” sia un termine creato da Red che non rappresenta una parentela di sangue, Red si comporta davvero come una madre nei confronti della Nichols, ottenendo perfino risultati di gran lunga migliori della madre biologica della ragazza, e a sua volta la Nichols si comporta come una figlia nei confronti di Red.
Amo il loro rapporto dall’inizio ma forse un momento come questo non lo avevamo mai avuto, un momento in cui è Nicky a dover prendere sulle spalle il dolore di Red e darle quanta più forza possibile.

Protagonista della scena ovviamente è stata anche Alex che, nel tentativo di fermare Piscatella, finisce purtroppo per essere scoperta e la reazione della guardia a me, come penso a tutti voi, ha fatto sobbalzare dal divano e infuriare come mai, guardando una serie tv, mi era successo: Piscatella, brutalmente e senza pietà, spezza il braccio di Alex.
Una delle cose che ho amato maggiormente di questa stagione ed anche dell’episodio in questione, sono le rare scene di effusioni Vauseman, giuste e non eccessive. Potrei quasi affermare che una delle mie scene preferite in assoluto tra le due è proprio la reazione di Piper quando Alex cade a terra con il braccio spezzato: era furibonda come se quel braccio Piscatella lo avesse spezzato anche a lei e ho amato l’intensità della scena così come la straordinaria interpretazione di entrambe le attrici.

Come già accennato precedentemente, questa storia si muove parallelamente ai flashback dedicati alla guardia e nonostante l’immenso odio che ho provato nei suoi confronti, in quell’istante, grazie appunto a questo salto nel passato, ho potuto vedere un’umanità che, detto in tutta sincerità, dubitavo Piscatella avesse.
La storia d’amore con il detenuto gay è stata effettivamente molto romantica e l’ho davvero amata per la sua violenza e veridicità. Per quanto odi a morte Piscatella per quello che ha fatto ad Alex, non posso esimermi dal dire che ho compreso l’omicidio commesso.
Sono assolutamente contro la pena di morte, ma per un certo tipo di reato, come per esempio lo stupro per giunta di gruppo, non posso non dire di aver trasformato in musica ogni singolo urlo di dolore che il detenuto sotto la doccia ha lanciato.

Piccola parentesi conclusiva per questi due paragrafi: FRIDA. E’ sempre più meravigliosa, da personaggio quasi insignificante si è trasformata in due stagioni in una persona straordinaria. GRAZIE!

Giungiamo infine a parlare di Gloria che da sempre è uno dei miei personaggi preferiti e sono felice del fatto che quest’anno la sua storyline sia stata davvero ben curata.
Anche il solo fatto che abbia pensato di NON tradire le sue amiche per andare dal figlio malato me l’ha fatta proprio amare e il terrore nei suoi occhi come la battaglia morale con se stessa mi ha completamente conquistata.

Bene ragazzi, Piscatella è stato messo K.O. almeno per ora, abbiamo un video che lo incrimina e le nostre ragazze sono in salvo. Non vedo l’ora di commentare insieme a voi L’ULTIMO EPISODIO di questa stagione, ma fino ad allora vi lascio alle mie colleghe!

Commenti disabilitati su Orange is the new black – Recensione 5×10

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!