Crea sito
Orphan Black,  Recensioni,  Telefilm

Orphan Black – Recensione 5×02

Care amiche e amici dei cloni ,scusate l’intrusione ma, come lo scorso anno, ogni tanto mi piace intrufolarmi nelle recensioni di Veronica, sia per aiutarla sia perché prima del series finale anche io vorrei dire addio alla serie come si deve e questa è la mia opportunità.
“Clutch of Greed”, l’episodio che andremo ad analizzare oggi, è stato davvero meraviglioso ed una della cose che ho apprezzato più di tutte è stata il gioco degli scambi ma sto già dicendovi troppo per ora quindi bando alle ciance e iniziamo questa recensione!

Continuando a sostenere che il mondo, lo stato, qualcuno, debba urgentemente iniziare a pensare ai lavori per la statua a Tatiana Maslany, vorrei iniziare con uno dei miei personaggi preferiti ovvero Rachel.
La mia adorata ragazza è stata quasi sempre al centro dell’attenzione e inaspettatamente in modo abbastanza pacifico.
Se mi fossi trovata nei panni della povera Sara Manning neanche io avrei svenduto mia figlia per fare su di lei delle ricerche ma, per qualche strana ragione, la stessa Kira sul finale dell’episodio vuole seguire Rachel, forse per capire come mai ha queste strane sensazioni che spesso si rivelano giuste o forse perché riesce a percepire le buone e le cattive intenzioni ed ha sentimenti positivi nei confronti di Rachel.
Qualunque sia la risposta il finale con Sara in lacrime ha preso letteralmente il mio cuore e non me lo ha più ridato ma penso che in questo istante si trovi o sul raccordo anulare di Roma o usato come bambola Woodoo, Kira e la sua mamma sono una delle cose più belle di questo show.
Prima vi ho parlato di quanto abbia apprezzato il gioco degli scambi e, finalmente, è proprio giunto il momento di approfondire questo punto anche perché è legato al rapporto tra Sara e Kira.
Amo follemente quando uno dei cloni si finge un altro di loro infatti, ho amato la sopresa e l’impatto che ha avuto la piccola  Kira ha subito capito che la donna che l’era venuta a prendere a scuola non era Rachel ma proprio Sara travestita e, anche se sapevamo benissimo che c’era un piano, la sorpresa a me è piaciuta da impazzire.

R.I.P MK

Abbiamo avuto pochissimo tempo per affezionarci a questo personaggio ma la sua particolare vita e il suo carattere, per qualche strana ragione, hanno fatto in modo che l’adorassi fin dai primi momenti quindi potete capire il mio stato d’animo ora che mi trovo a scrivere queste righe.
Ferdinand è un cattivo davvero eccezionale, lo detesto da impazzire e dopo aver ucciso a pedate sul petto MK potete solo immaginare a quanto ammonta il mio livello di ira ma, proprio per questo odio che provo, mi rendo conto di quanto brutale sia e quanto godrò, perché lo farò fosse l’ultima cosa che faccio, quando lui sarà morto stecchito due metri sotto terra.
Anche se mi piace questa folle relazione sessuale con Rachel c’è solo un destino per Ferdinand ed è la morte, se possibile LENTA, DOLOROSA e per mano di Sara o la stessa Rachel.
Comunque, tornando alla mia povera MK che si è sacrificata, tra l’altro invano, per cercare di proteggere proprio Kira e Sara, posso dire solo che l’ho amata dalla prima all’ultima scena.
Quando si è finta Rachel ovviamente ha raggiunto l’apice e poi quella bruciatura sul volto la rendeva particolare ed unica nella sua stirpe di cloni!

COSIMA

Tentando ancora di salvarmi dalle scene Colphine dello scorso episodio, missione che sta miseramente fallendo e menomale, torniamo a parlare di Cosima che ha finalmente incontrato l’uomo di 175 anni se non sbaglio, Arthur Conan Doyle.
Capisco che parliamo di una serie con dei cloni e che parla della neo-evoluzione ma 175 anni di vita sono difficili da credere a prescindere, non so se fidarmi di questo tizio ma se ha fatto cadere nella sua trappola anche la mia adorata Rachel allora o è un genio della truffa o sta dicendo la verità.
Tutta questa fiducia che anche la stessa Cosima sta lasciando a quella che ormai è la “Big-boss” della DYAD mi preoccupa non poco ma se anche Kira si fida di lei allora forse siamo davvero dalla stessa parte?

HELENA

Se non uso il termine “IL MIO PERSONAGGIO PREFERITO” con Rachel è perché in questa serie Tv esiste Helena e, anche se mi piacerebbe che fosse più presente nel fulcro della storia, rimane la mia bambina bellissima e non smetterò MAI di amarla.
Comunque l’abbiamo lasciata con un bastoncino infilato nella pancia e la ritroviamo in ospedale cercando di capire quali danni abbiano subito i suoi bambini.
Se inizialmente uno dei due piccoli sembrava averne subiti, misteriosamente tutto sembra essere rientrato e, di conseguenza, è lecita la domanda: COME È MAI POSSIBILE?
La risposta ci sarebbe giunta facilmente se Helena non avesse pensato male come sempre e non avesse piantato una siringa che trapassa le guance e la lingua della povera dottoressa, ora non ho la certezza che questa sia davvero dalla nostra parte ma spero per lei di no, almeno quella cosa atroce che Helena le ha fatto se la sarebbe meritata!

Ebbene si ragazzi, purtroppo siamo giunti alla fine di questa recensione, io spero di essere stata una degna sostituta della mitica Veronica che continuerà a parlarvi dei prossimi episodi.

-Sara

 

Commenti disabilitati su Orphan Black – Recensione 5×02

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!