Crea sito
Quando le serie Tv incrontrano la musica,  Rubriche

Quando le Serie Tv incontrano la musica | Federica #10

La vostra rubrica preferita riapre i battenti, pronta a farvi conoscere un lato talvolta ignorato o semplicemente sconosciuto di un artista spesso tanto amato. Mi scuso infinite volte per non esser riuscita a pubblicare l’articolo lo scorso venerdì ma problemi tecnici me l’hanno impedito. Per farmi perdonare, ho avuto la brillante idea di scrivere ben due articoli, raddoppiando quindi gli artisti per questo speciale appuntamento.
Proprio per questo, non perdiamoci in chiacchiere e partiamo subito dal primo pezzo!

Stavolta voglio parlarvi di una meravigliosa donna e della sua altrettanto meravigliosa voce. La conoscerete molto probabilmente per uno dei personaggi di una serie tv molto amata: sto parlando di Shameless e della straordinaria Fiona Gallagher, una vera forza della natura nonché, siete avvisati, donna della mia vita (rientra almeno nella mia top five).
Pronti a conoscere nei minimi dettagli l’incredibile talento, non solo recitativo, di Emmy Rossum?


Emmy, precisamente Emmanuelle Grey Rossum, è nata a New York nel 12 settembre 1986 ed è un’attrice, cantante e regista statunitense.
Fin da piccola ha dato prova del suo talento e a ben sette anni fu invitata ad unirsi al Metropolitan Opera Children’s Chorus, dove ha cantato per ben cinque anni consecutivi e si è esibita con grandi artisti della musica classica quali Plácido Domingo e Luciano Pavarotti.

Crescendo ha cominciato ad interessarsi al mondo della recitazione e dopo gli indispensabili studi fa il suo debutto nella serie “Law & Order – I due volti della giustizia” come Alison Martin. Tanti i ruoli affidati alla Rossum, impossibile non citare i più importanti: Abigail Williams nella soap opera “Così gira il mondo”; una giovane Audrey Hepburn nel film “The Audrey Hepburn Story”; Deladis Slocumb nel film “Songcatcher”, per il quale riceve una nomination agli Independent Spirit Award come “Miglior performance di debutto” e duetta con la celebre Dolly Parton. Ottiene anche ruoli da protagonista come quelli in “In fuga per la libertà” e “Nola”, e partecipa anche a vari musical come l’adattamento di “Il fantasma dell’Opera” che le assicura una nomination come “Migliore attrice in un film commedia o musicale” ai Golden Globe del 2005,  e “Romeo e Giulietta”, nel ruolo della protagonista.
Più recentemente, oltre al costante ruolo di Fiona Gallagher in “Shameless”, ha interpretato la strega Ridley nel film “Beautiful Creatures”Bec, una studentessa assunta per assistere una donna malata di SLA negli ultimi giorni della sua vita nel film “Qualcosa di buono”.

    

   


Grazie alla partecipazione dell’adattamento del musical “Il fantasma dell’Opera”, la nostra Emmy comincia ad esser notata da vari discografici ed esperti nel campo musicale. Le viene proposto di registrare un album di musica classica ma, preferendo un genere più moderno, rifiuta l’offerta e si dedica a quello che è il suo primo album prodotto da Stuart Brawley e rilasciato il 23 ottobre 2007 con il nome “Inside Out”.
L’album viene fin da subito ben accolto e si colloca nella Billboard 200 alla 199ª posizione, dove vi rimane per più di 54 settimane. Quasi tutti i testi sono stati scritti da Emmy e il suo produttore Stuart, tra i più famosi ricordiamo “Slow Me Down” e “Falling”. Per chi non le conoscesse, è d’obbligo ascoltarle e guardare il video musicale dell’una e l’esibizione live dell’altra.

Successivamente, Emmy continua a tenersi impegnata sul campo musicale rilasciando  tre canzoni di Natale nell’EP “Carol of the Bells” ed esibendosi nel 2007 all’Hollywood Christmas Celebration, all’accensione dell’albero di Natale ad Atlanta e canta più di una volta l’inno nazionale a vari eventi.

Con il successo del primo album, le consecutive esibizioni, e la splendida voce di Emmy sempre più amata, si pensa già ad un secondo disco: sebbene la Rossum dichiara nel 2008 di essere in procinto di scrivere il suo secondo album, ben quattro anni dopo viene rilasciato dalla Warner Bros Records non un cd con canzoni originali ma una raccolta di cover di classici che vanno dagli anni venti agli anni sessanta, con il nome “Sentimental Journey”.
Un’idea davvero brillante, una raccolta dalla quale traspare la raffinatezza, l’eleganza e la bravura di Emmy con diverse sfumature, non ci sono dubbi, ma mi sarebbe piaciuto da morire risentirla cantare un qualcosa di puramente suo.

Emmy non è una cantante dal timbro convenzionale, ed infatti si descrive come un soprano lirico, la cui voce è in continua evoluzione. Nonostante la sua agenda sia sempre piena di vecchi e nuovi progetti, trova sempre il tempo per allenarla presso lo Zajac Studio, diretto per l’appunto dal grande soprano Joann C. Zajac.

Lasciando per un attimo da parte il campo professionale, la nostra ragazza si diletta a volte in video amatoriali pubblicati sui suoi social, per la gioia di noi tutti.
Vi saluto proprio con un paio di questi video da farvi guardare e ascoltare, nella speranza di avervi aperto un mondo su questa magnifica persona e invitandovi a dare un’occhiata al prossimo articolo su un artista totalmente diverso che uscirà in giornata!

https://www.youtube.com/watch?v=NpfC7gxJm6A

— Video postato sulla sua pagina ufficiale di Facebook —

 

https://www.youtube.com/watch?v=BRrWcc6SXlA

— Video postato sul suo profilo personale di Instagram —

 

                                                                                                                                                    – Federica. 

 

 

Commenti disabilitati su Quando le Serie Tv incontrano la musica | Federica #10

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.