Crea sito
Recensioni,  Riverdale,  Telefilm

Riverdale – Recensione 3×02

Benvenuti in una recensione del nostro Riverdale che sta diventando sempre più magico e soprannaturale, pensavo non mi piacesse questo aspetto e, invece, mi intriga così come sta solleticando il mio interesse tutta la questione legata ai genitori dei ragazzi che hanno nascosto un segreto, o meglio, un’intera notte di tanti anni prima…i loro figli sono in pericolo, come ne usciranno?

Direi che debba concentrarmi su tre questioni: il Gargoyle, le convulsioni e Archie.

Allora, sapete che Archie non è il mio personaggio preferito e che considero la sua storyline inutile e gestita male e, purtroppo, il mio pensiero non è cambiato e non penso riuscirà mai a farlo dato che anche questa volta con le sue idee si è messo in pericolo, involontariamente, okay, ed ora è sotto il controllo del direttore del Penitenziario Minorile che, guarda un po’, è amico di Hiram Lodge…che coincidenza eh?!

I Varchie anche non mi appassionano più di tanto, sembra la solita storia della ragazza a cui viene vietato di vedere il proprio ragazzo che è finito in carcere da innocente perchè secondo il di lei padre non può perdere una vita dietro ad una questione sentimentale. E non ho fatto una sintesi della situazione di Archie, Veronica ed Hiram ma di una storia vista e rivista e con le ultime scene si è aggiunto anche un dettaglio fondamentale che è rinomato in ogni storia di questo tipo e cioè il cambio d’identità dell’innamorata per riuscire ad evadere i controlli al fine di poter vedere il proprio ragazzo. Dico io, un po’ più di fantasia no eh?!

Mi è dispiaciuto molto per Archie picchiato dalle guardie che hanno iniziato a sedare la rivolta inesistente per un cenno di Hiram, vedere un padre far soffrire volontariamente è orribile, disumano e, soprattutto, dettato da una bugia, incastrare un ragazzo solo perchè si è messo contro l’autorità criminale? E’ da Hiram, lo sappiamo ma, a questo punto, mi chiedo fino a dove potrà arrivare, fino a dove si spingerà pur di non essere calpestato e, devo dirlo, io ho paura per Hermione Lodge e già da un bel po’ di tempo, nello scorso episodio il suo discorso mi aveva già messo ancor di più in allarme ma adesso ho una sensazione ancora più brutta, spero non faccia una brutta fine ma, come da sue esplicite parole, Hiram non può nulla contro Veronica perchè è la sua unica figlia (anche se, sinceramente, per me quell’uomo è capace di tutto e niente è in grado di fermarlo) mentre niente lo fermerebbe nel colpire la moglie, in sintesi…cosa avrà voluto dire? Staremo a vedere e io mi auguro sempre che Fred arrivi in tempo per salvarla ma okay, sarò io troppo romantica.

Ancor di più ho sofferto per Veronica inerme davanti alla scena del proprio ragazzo massacrato di botte e per ordine del padre, dovrebbe fare qualcosa, vorrebbe far qualcosa ma si sente impotente…per fortuna c’è Cheryl pronta a darle delle idee per, almeno, riuscire a vedere Archie.

Betty, Ethel, Eveline e le convulsioni…potrebbe essere il titolo di un film, seriamente.

Ma, voglio dire, cosa avete pensato per scrivere una sceneggiatura del genere? Questo nuovo personaggio ha il potere di provocare le convulsioni in una persona solo essendo nei paraggi? Fantascienza…ma in Riverdale ha debuttato il soprannaturale e, a quanto pare, si tratta di qualcosa che è già stato presente nel passato dei genitori dei ragazzi e che è ritornato a riaffacciarsi nella vita di tutti loro.

La figlia del capo della Fattoria è colei che provoca queste convulsioni e, come avevo detto nella scorsa recensione, sono certa che la questione del Gargoyle sia collegata alla Fattoria e, la butto qui, il Gargoyle per me potrebbe essere proprio il capo, il mentore di Polly e Alice

Abbiamo avuto una nuova morte e alla fine dell’episodio se n’è aggiunta un’altra e Ben sembrava davvero posseduto, controllato da qualche entità misteriosa, per loro quel gioco di ruolo è reale ma…sarà davvero solo un gioco di ruolo? A quanto pare no dato che i genitori ne sono a conoscenza, non sappiamo ancora di cosa precisamente ma sappiamo che una notte, durante la loro adolescenza, è successo qualcosa di grave, qualcosa di cui hanno paura di parlare e che sarebbe dovuto rimanere insabbiato, cosa impossibile visto che sono tutti invischiati in questa pericolosa situazione. Sono davvero intrigata da questa nuova storyline perchè son curiosa di vedere i vari flashback e di scoprire il passato di Alice ed FP e di Fred ed Hermione, voglio vedere con i miei occhi, i racconti non mi bastano più, non in questo momento.

Betty e Jughead hanno visto questo Gargoyle nel bosco, una figura con il “volto” insaguinato che non sembra avere parvenze umane, anzi…ma l’apparenza inganna, il più delle volte quindi…

Secondo voi di cosa si tratta? La Fattoria è collegata a questo “gioco” oppure si tratta solo di un caso? Io non credo proprio, pian piano sto sviluppando le mie teorie ma non è adesso il tempo di parlarne, sapete che difficilmente mi butto in teorie, come sempre vi lascio degli spunti, degli indizi di ciò che penso ma amo far evolvere il tutto pian piano, anche mentre dormo (povera me, nemmeno nei sogni sto tranquilla).

Mi dispiace che Betty non abbia detto nulla a Jug delle sue convulsioni e che il ragazzo abbia scoperto tutto da Alice ma, c’è poco da fare, la relazione tra i due è davvero quella più reale e, di sicuro, quella costruita meglio, la scena finale l’ha dimostrato alla grande, il modo in cui Betty si rifugia tra le braccia del proprio ragazzo mi ha dato la sensazione di casa, di relazione stabile e duratura, di protezione e no, i Varchie non riescono mai a darmi questa sensazione quindi si capisce la mia predilezione per i Bughead.

Concludo la recensione dicendo che i simboli runici sono stati davvero un colpo da maestro, credo che verranno analizzati nel corso degli episodi e noi saremo qui, pronti a vivere questa stagione che si preannuncia ricca di colpi di scena abbastanza inquietanti ma non sarebbe Riverdale senza, giusto?

Riverdale sarà la nuova Mystic Falls? A quanto pare…

Bonus:

  • Scusatemi, Toni dov’è finita? PRETENDO LA SUA PRESENZA IN OGNI EPISODIO.
  • Ethel Muggs, la ragazza con la storyline peggiore, nella prima stagione mi aveva colpita e speravo che si evolvesse tutto in quel senso e invece…MAH.

  • L’esibizione delle Vixens davanti al cancello del penitenziario mi è piaciuta solo perchè adoro vedere quelle ragazze ballare e cantare (sulle note di Let’s Rock poi…) ma, sinceramente, potevano risparmiarsi quella scena con i ragazzi che stavano per avere la bava alla bocca…

  • Chiamare un personaggio Slash è un colpo basso…ve lo dico eh.
  • Kev e Moose che si ritroveranno a stretto contatto con il padre del secondo che sembra vergognarsi del proprio fidanzato. Ho apprezzato la scelta di Kevin di presentarsi alla riunione e di far parte del gruppo…vedere Moose vergognarsi di lui e allontanarsi mi ha fatto male al cuore e, purtroppo, è ciò che succede al giorno d’oggi…quando il mondo capirà che amare non è mai una colpa sarà sempre troppo ma davvero troppo tardi.

Voto all’episodio: 7

La nostra coppia di investigatori è tornata.

Alla prossima settimana, un bacio.

Irene

Commenti disabilitati su Riverdale – Recensione 3×02

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.