Crea sito
"Witness for the Prosecution"
Recensioni,  Riverdale,  Telefilm

Riverdale – Recensione 4×05 “Witness for the Prosecution”

“Witness for the Prosecution” è stato un episodio davvero ben fatto e costruito in modo tale da far appassionare ed inquietare al punto giusto, da tempo non restavo incollata allo schermo guardando Riverdale e devo dire di essere decisamente soddisfatta…se non fosse per la fine che, a quanto pare, farà il nostro povero Forshyte III.

"Witness for the Prosecution"
Qualcuno gli dica che fare l’occhiolino rischia di uccidere l’intera popolazione mondiale…

Prima di cominciare la recensione vorrei scusarmi per non scritto nulla in merito all’episodio dedicato ad Halloween ma purtroppo non ce l’ho fatta, in ogni caso non avevo molto da dire se non che Cheryl ha bisogno di essere salvata, che Toni dovrebbe smettere di darle corda e che Charles mi sta davvero allarmando. Avrei evitato la storia sul terzo gemello Blossom che è davvero ridicola e l’involuzione di Archie in uno Zorro dei poveri ma, per il resto, il quarto episodio mi è davvero piaciuto tanto, soprattutto per la storyline di Betty, Jug e Veronica.

Ritornando a “Witness for the Prosecution”, devo dire che fino ad ora, dopo il primo episodio dedicato a Luke Perry, è stato il meglio costruito e il più intrigante proprio a livello di trama, purtroppo per noi Hiram è di nuovo a piede libero e, questa volta, ha dalla sua parte Hermosa, la sua prima figlia di cui nessuno era a conoscenza, nè noi nè Veronica, anche se vorrei sapere cosa sa Hermione ma, sicuramente, l’arrivo della ragazza è stato un fulmine a ciel sereno che ha reso libero un assassino e ingabbiato una persona innocente la cui unica colpa è stata aver sposato una “persona” ignobile.

"Witness for the Prosecution"

Credo che Hermosa porterà molti problemi in quel di Riverdale e distruggerà tutti i flebili equilibri che si sono venuti a creare in seguito all’incarcerazione di Hiram ma porterà un po’ di movimento e, forse, un po’ di follia nella cittadina che si è trasformata in davvero troppo calma ma a tratti dannatamente trash e surreale.

L’unica cosa che mi ha davvero salire lo sdegno proprio al centro della gola è stata la candidatura di Hiram come sindaco di Riverdale, come può un “uomo” essere così privo di dignità e di rispetto? Come può osare Hiram Lodge di proporsi per un incarico simile? Non c’è mai un limite al peggio, a quanto pare.

"Witness for the Prosecution"

Passando poi alla questione di Archie…ma dico io, stiamo scherzando o cosa? Io capisco l’elaborazione del lutto, la voglia di fare qualcosa per il prossimo, di salvare i ragazzini dalle grinfie di una persona pericolosa come Dodger ma, cavolo, in “Witness for the Prosecution” Archie si è praticamente trasformato nella personificazione di ciò che non si dovrebbe mai fare in caso di violenza e non sono per niente d’accordo con l’esempio che stanno fornendo e la conferenza stampa è stata davvero la scelta più sbagliata, l’unica cosa positiva è stata la conferma del fatto che sia Dodger a non volere intorno il centro sociale ma, oltre ciò, è stata davvero una mossa sbagliata per non contemplare proprio la scelta di minacciare l’uomo…Archie, Archie, imparerai mai a comportarti nella tua vita?

Gli unici due argomenti su cui voglio soffermarmi un po’ di più sono la questione di Betty e quella di Jug.

"Witness for the Prosecution"

Partiamo da Jug perchè sono ancora traumatizzata per quello che, teoricamente, dovrebbe succedergli e, a questo punto, ancor di più per l’arresto di Veronica, Archie e Betty, soprattutto per la ripresa finale, il primo piano di Betty, dopo questo episodio mi ha fatto gelare il sangue, se fosse successo in qualsiasi altro momento non avrei avuto i brividi come invece li ho avuti in questo caso.

Cosa sarà mai successo al povero Jug? Sarà davvero morto? L’avranno davvero ucciso a sangue freddo? Sarà stata Betty ed ecco la spiegazione del flashforward finale dell’ultimo episodio della terza stagione? O c’è un’altra spiegazione visto che in Riverdale non è mai come sembra?

"Witness for the Prosecution"

Cosa succederà fino alla fine della stagione? Si parla di primavera, di secondo semestre quindi ho seriamente paura e il sospetto che la morte di Jughead, se mai dovesse verificarsi, accadrà durante uno degli ultimi episodi e non voglio pensare all’ansia proveremmo fino ad ottobre, se fosse davvero come penso.

"Witness for the Prosecution"
Sono innamorata dei suoi occhioni…da sempre

In ogni caso, voglio sapere di più del nonno di Jughead di cui siamo a conoscenza con qualche dettaglio in più proprio in “Witness for the Prosecution” e dei trascorsi con lo scrittore che era suo compagno di scuola, credo che nella vicenda del nostro re ci sia anche lui, purtroppo.

Giungendo finalmente a Betty, spero con tutto il cuore che si riesca a trovare un modo per controllare i cosiddetti “Geni del Serial Killer”, abbiamo sempre saputo dell’esistenza del lato oscuro della ragazza ma mi auguro non scattino mai e non le permettano mai di perdere il buon cuore che ha sempre avuto. Purtroppo Charles non mi convince e ho paura che abbia deciso di partire con le lezione sui serial killer per il training junior dell’ FBI con un motivo ben preciso e Betty potrebbe rischiare davvero di non riuscire a narcotizzare quel suo lato che, sono sicura, è stato allenato quando era piccola da quello psicopatico di Hal Cooper.

Betty non avrebbe mai ucciso il proprio gatto se non fosse stato per il padre che l’ha convinta si trattasse di “prendersi cura” nel senso di porre fine alle sofferenze di un povero felino investito e non di ucciderlo senza nessuna pietà e Betty, buona com’è, si è fidata come qualsiasi bimba piccola si fiderebbe del proprio padre.

Chi quota Kevin come me?

Charles nasconderà qualcosa? Betty riuscirà a combattere il proprio lato oscuro? Lo scopriremo nel corso della stagione, per la recensione di “Witness for the Prosecution” è tutto, alla prossima settimana, miei cari.

"Witness for the Prosecution"
Jughead è me quando impazzisco per qualcosa/qualcuno

Per ogni altra fan art dedicata a Riverdale, correte su Tumblr.

Irene

 

 

 

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.