Crea sito
Recensioni,  Shadowhunters: The Mortal Instruments (2016),  Telefilm

Shadowhunters – Recensione 3×13

Eccomi pronta a commentare insieme a voi una puntata molto particolare fatta di ritorni graditi e altri che hanno portato il caos. Ci sono state anche scoperte che potrebbero portare all’inizio di un punto di svolta per poter affrontare ciò che inevitabilmente accadrà nelle prossime puntate sino al gran finale di serie.
Pronti?

CLACE

Clary è tornata in Istituto per la gioia dei suoi amici e ovviamente di Jace che non l’ha lasciata un attimo da sola per offrirle sia il suo sostegno per liberarsi della runa che la lega a Jonathan, sia per dimostrarle l’amore che lo lega a lei dal loro primo incontro.

Ti amo anche io, Clary.
E ti amerò fino alla morte.
E, se c’è una vita dopo la morte, ti amerò anche allora.

Solo Clary riesce a far emergere in Jace tutta questa dolcezza da carie dentale per la gioia dei dentisti italiani e internazionali. Davanti ad una dichiarazione del genere, penso che chiunque ci avrebbe fatto l’amore. Una prima volta Clace molto romantica che a me (credo anche a voi) è piaciuta davvero davvero davvero tanto!

Nonostante la vita amorosa vada finalmente bene, Clary non è tranquilla, percepisce la runa fatta da Lilith che la lega a Jonathan. Lui continua a ferirsi per farle recepire messaggi “AFFETTUOSI” come “I miss you”.
Un lato positivo c’è, questa runa può essere tolta, proprio come accadde a Michele e Lucifero, bisogna solo scoprire in che modo si possa compiere tale azione.
Essendo tutto molto diverso dai libri, non so sinceramente cosa aspettarmi, però la cosa (come ho sempre detto) mi affascina.

IL RITORNO DI HEIDI

C’è stato un altro ritorno stavolta non gradito e non accolto come quello di Clary, si tratta di Heidi, fuggita dalla custodia del Preator. Jordan ha subito perso, per mano della vampira, uno del suo gruppo al quale era particolarmente legato. La psicopatica succhiasangue non si è fermata qui, anzi, si è dimostrata sicuramente astuta prendendosi gioco sia del clan di vampiri che fino a poco tempo prima era nelle mani di Raphael che del Preator, semplicemente usando una Mondana come esca.
Ci tengo a sottolineare quanto entrambi i clan siano stati davvero ingenui, lasciandosi fregare da una novellina in cerca solo di vendetta per poter diventare il capo.
Anche la fortuna ha giocato dalla sua parte, visti i dissapori all’interno del branco dopo l’abbandono di Luke. Sono sincera, non sono dispiaciuta per la morte di Russell, era un cattivo leader e sono con Maia che senza dubbio ha il carattere giusto per poter gestire la situazione, anche se al momento ci hanno lasciato con il fiato sospeso e Jordan ferito gravemente.
Proprio quest’ultimo mi ha deluso, non ho trovato normale il suo modo frettoloso di liquidare Simon dopo aver scoperto della rimozione del Marchio di Caino.
Simon e Maia? Mi sono persa un passaggio io, oppure gli autori? Non si erano già lasciati?

MARYSE E LUKE

Il profumo d’ammmore era nell’aria già da tempo, tutti lo sapevamo e tutti non vedevamo l’ora di assistere a questo bacio che puntualmente è arrivato.

Procediamo con ordine, Luke ha chiesto alla donna di aiutarlo con dei codici da decifrare per poter aprire una sorta di cassaforte (chiusa da Elliot, uno stregone amico di Jocelyn) contenente informazioni per rintracciare Jonathan. Maryse non si è fatta attendere, corsa subito in suo aiuto è riuscita ad aprire la cassaforte e zac è scattato il bacio. Si stava per andare oltre, ma lei ha ripreso il controllo e con molta eleganza è andata via lasciando Luke con un sorriso decisamente compiaciuto.

FUOCO CELESTE

Izzy non si è arresa, ha continuato ad indagare sulla questione “Nascosti torturati nella Guardai”, riuscendo a programmare un incontro con una delle guardie per farsi raccontare la verità. Peccato che qualcuno l’abbia ucciso, ma prima di esalare l’ultimo respiro ha lasciato un messaggio in latino, traducibile con “Fuoco celeste”. Stando a Maryse si tratta di un progetto e supplica Alec e Izzy di starne fuori. I due Shadowhunter ci riusciranno? Ne dubito fortemente e non li possiamo di certo biasimare.

Sono soddisfatta nel vedere più spesso Isabelle e sono fiera di lei, stavolta non ha nascosto cosa è successo con Simon, ha chiesto aiuto a Magnus anche se non ha potuto aiutarla. Per ovvi motivi lui l’ha confessato ad Alec che le ha offerto il suo appoggio cercando di non dirle di esserne a conoscenza.
Una volta scoperto, non si è arrabbiata, anzi secondo me ha apprezzato la dolcezza di entrambi nel preoccuparsi per lei. La trovo cresciuta e più matura anche nel rapporto con Alec ed è un piacere da vedere.

 

BONUS EXTRA

MAGNUS  VS TECNOLOGIA

CUORICINE

ON FIRE

 -Marta

Big Boss delle Redheads Diaries: la mente che ha dato vita a questo sito di intrattenimento.