Crea sito
Articoli

SNL e Chalamet: l’attore diventa presentatore per la prima volta

SNL e Chalamet, l’ultimo episodio della quarantaseiesima stagione ha visto, prima volta, l’attore nei panni di presentatore.

SNL e Chalamet

Questo episodio di SNL ci ha regalato come presentatore per la prima volta Timothée Chalamet, uno degli attori più importanti della generazione Z e già il terzo interprete più giovane a ottenere una nomination come Miglior Attore agli Oscar.

L’ospite musicale di questa sera è l’opposto di Chalamet, il nuovo arrivato: le parole non riescono a descrivere adeguatamente la leggenda di Bruce Springsteen.

SNL e Chalamet

Si è trattato della sua quarta apparizione su SNL visto che in precedenza era apparso nella diciassettesima stagione e nella ventottesima e l’ultima volta si è presentato quasi cinque anni fa.

Bruce è stato raggiunto dall’ex membro del cast di SNL Gary Kroeger che è stato il primo SNLer a impersonare Springsteen nello show.

Per coloro che tengono il punteggio: Kroeger ha interpretato The Boss nello sketch “I Am Also The World” nell’episodio del 30 marzo 1985 condotto da Hulk Hogan e Mr. T.

Kroeger ha ricordato quanto segue:

Jim Belushi pensava che avrebbe dovuto essere Bruce perché Bruce era l’atto più grande del mondo in quel momento…Ho vinto semplicemente perché potevo assomigliargli un po’ e potevo effettivamente cantare con una voce roca.

Ha poi aggiunto:

Il riconoscimento immediato del pubblico quando sono entrato nell’inquadratura con un intenzionale underbite e ho cantato abbastanza accuratamente, è stato molto piacevole. Ero orgoglioso di me stesso…non mi è stato chiesto di parlare come lui, solo di cantare una battuta in un modo bruce-ish. Penso che la giacca di pelle e l’acconciatura siano stati il ​​90% dell’impressione.

Durante il monologo Timmy ha dato il meglio di sè.

Chalamet è estatico. È cresciuto a circa 12 minuti di distanza, a Hell’s Kitchen. Sua madre ha svolto un lavoro di backup su SNL negli anni ’80 infatti, appare come una festaiola nel classico schizzo di Harry Massive Headwound ed è stata quasi sputata da Chris Farley.

Il suo monologo è dedicato alla crescita delle sue vacanze a New York e racconta un’esperienza di Natale diversa a Staten Island.

Kroeger è così intervenuto:

Conosco Timothée solo dalla reputazione, dalla sua nomination all’Oscar e dal fatto che so che è un rubacuori. Ho degli adolescenti e riconosco quando il fascino di un attore trascende anche il loro lavoro; ha carisma oltre ad essere un attore serio.

Chalamet non è noto per le sue doti comiche quindi è stato sicuramente curioso vedere come se l’è cavata nello show.

SNL e Chalamet

Kroeger ha poi commentato:

Non credo che importi mai se un conduttore è un attore drammatico, un cantante, un comico o un politico. Le fondamenta dello show sono la scrittura e il cast e ho il 100% di fiducia in questa era di talenti SNL. A volte, infatti, era l’ospite che era un pesce fuor d’acqua a creare i momenti più sorprendenti e quelli più divertenti. Ai miei tempi ho scoperto che persone come George McGovern e il giornalista Edwin Newman erano sorprese divertenti. E Ron Howard, che, sì, ovviamente sapevamo che poteva fare commedia, ma stava entrando nel suo apice come regista e ha portato la sua simpatica natura a prendere sul serio il lavoro.

Passando poi al talk show di Dionne Warwick ci siamo trovati con Ego Nwodim nei panni di Warwick che ha appena scoperto Twitter mentre Punkie Johnson in quelli di Brittany, la sua produttrice e nipote.

Il suo primo ospite è Harry Styles, interpretato da Chalamet poi è stato il turno di Andrew Dismukes.

Il successivo ospite è stato Billie Eilish (Melissa Villaseñor) che si è esibita su SNL nel 2019.

Continuando poi Beck Bennett, Heidi Gardner e Timothée Chalamet hanno interpretato un’altra famiglia. Sono scadute le bollette e devono vendere la fattoria di famiglia. Anche gli animali. Chalamet inizia a cantare: si sente molto solo.

La serata è andata avanti e questi sono stati solo degli esempi di come Chalamet si sia dato da fare per portare a termine lo show e, a quanto pare, è stato bravo.

SNL e Chalamet

E anche l’esperienza SNL e Chalamet è stata portata a termine dall’attore, cosa ne pensate?

Irene

Fonte: Entertainment Weekly

Commenti disabilitati su SNL e Chalamet: l’attore diventa presentatore per la prima volta

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.