Crea sito
Recensioni,  Stranger Things,  Telefilm

Stranger Things – Recensione 2×06

Salve a tutti ragazzi e ragazze e benvenuti al sesto appuntamento con noi Redheads nell’Upside Down! Escluso questo, mancano solo tre episodi da recensire, dopodiché dovremo tutti aspettare un anno per la prossima stagione. Non so voi, ma a me già manca Stranger Things e sto quasi pensando di fare un rewatch dal pilot. Per adesso, però, ho tante cose di cui parlarvi quindi iniziamo subito il commento alla 2×06!

Chapter Six: The Spy

Il protagonista assoluto di questo episodio è senz’altro Steve Harrington, che ho rivalutato tantissimo rispetto alla prima stagione. All’inizio di Stranger Things ci è stato presentato come un bulletto, come un ragazzo pieno di sé, mentre ora ritengo che sia uno dei personaggi migliori. Sicuramente è tra i più coraggiosi, chi altro si sarebbe proposto come esca per un Demogorgone? Devo ammettere che quando ho visto che Dustin ha chiesto aiuto a lui ho sarcasticamente pensato “Ah beh, se c’è Steve Harrington allora siamo in una botte di ferro”. Quando poi l’ho visto con la mazza da baseball con i chiodi in stile Negan di The Walking Dead ero ancora più scettica.

Tuttavia, mano a mano che i minuti passavano e ho avuto modo di vederlo in azione, mi sono ricreduta. Mi è piaciuto davvero tanto, complice il fatto che fosse accompagnato da Dustin, uno dei bambini più adorabili dell’universo.

Risultati immagini per dustin and steve gif season 2

DUSTIN + STEVE

A questo proposito: la loro amicizia è qualcosa che non sapevo di volere, ma di cui ora non posso fare a meno. Giuro, non avrei mai pensato che questo duo avrebbe funzionato, eppure insieme SONO MERAVIGLIOSI. Mi hanno fatto morire dalle risate, e Dustin è persino riuscito a far svelare a Steve il segreto dietro ai suoi capelli! Era quello il più grande mistero di Stranger Things, altro che lo Shadow Monster. Ringraziamo tutti Dart, che scappando da quella cantina ha quasi costretto quei due e collaborare.

O forse dovrei dire “i Dart”, al plurale? Voglio dire, in quanti sono adesso? Infatti quando Lucas ha finalmente risposto alla richiesta d’aiuto di Dustin e si è portato dietro Max, hanno tutti deciso di preparare una trappola per la “lumaca del Sottosopra”, ma a quel punto non era più solo una. E a proposito, quando il gruppo si chiedeva perché non abboccasse, ho urlato allo schermo del televisore: “BAH, FORSE PERCHÉ STATE URLANDO?!”.

Steve, però, ha pensato anche che forse per far avanzare Dart sarebbe servito un altro tipo di carne, quindi è uscito dall’autobus per attirare il mostro. Mentre tutti pensavano: “È pazzo!”, il suo nuovo amico l’ha definito “AWESOME!”. E io devo dire che sono d’accordo con Dustin, e voglio che Steve sia dichiarato babysitter dell’anno, dato che ha difeso tre bambini con Lucille, la mazza rubata a Negan.

Per quanto sia stato coraggioso, però, affrontare tutti quei Demogorgoni da solo era un’impresa impossibile. Per fortuna sono stati attirati da qualcos’altro, o meglio, qualcun altro: Will Byers.

WILL

Mentre Dustin e Steve erano a caccia del piccolo Demogorgone, Will è tornato nel laboratorio dopo che, nello scorso episodio, aveva avuto una specie di attacco epilettico dopo che gli scienziati avevano usato il fuoco per liberare Hopper dai tunnel del Sottosopra. Joyce come sempre si è fatta valere, e ha preteso che qualcuno le dicesse cosa avesse di sbagliato suo figlio. Purtroppo nessuno sembra saperlo con precisione, e tutto è peggiorato quando il bambino si è svegliato più spaesato che mai. La cosa che ha sconvolto tutti è che, anche se ha riconosciuto sua madre e Mike, non riusciva a ricordare chi fossero Bob e Hopper.

La speranza è tornata quando Will ha detto che pensava di aver trovato una soluzione per sconfiggere il Demogorgone. Ha quindi riunito tutti in una stanza del laboratorio di Hawkins, e ha studiato le foto del labirinto da lui disegnato mentre era in trance. Ha poi individuato il luogo che lo Shadow Monster non gli permetteva di vedere, dicendo a tutti che sospettava si trattasse del punto debole del mostro. Quindi gli scienziati si sono muniti di tute antiradiazioni e lanciafiamme, e sono tornati nei tunnel del Sottosopra.

Ad un certo punto, però, Will si è messo a piangere e ha iniziato a chiedere scusa, spiegando che “lui” lo aveva costretto a raccontare quelle cose. L’unico che capisce cosa stia dicendo è Mike: quel ragazzino è più intelligente di tutti loro messi assieme. Inizia quindi a correre per andare ad avvertire tutti di tornare indietro: quelle informazioni erano solo una trappola. WILL INFAME PER TE SOLO LAME. No sto scherzando, lo so che non è colpa sua però non me l’aspettavo, e ci sono rimasta davvero male.

In ogni caso, date un Emmy a Noah Schnapp, è un piccolo attore davvero incredibile. Il suo ruolo non è per niente facile, ma lui ha un’espressività veramente da paura. A volte il suo talento è quasi spaventoso, perché fa dimenticare completamente che si tratta di recitazione.

NANCY + JONATHAN

Avevamo lasciato Nancy e Jonathan fuori dalla porta di uno strano investigatore privato, ingaggiato per scoprire cosa fosse successo a Barb. I due gli hanno raccontato tutta la verità, e devo dire che lui l’ha presa meglio di quanto pensassi. Beh, in effetti è un po’ fuori di testa, ma il suo personaggio mi piace, soprattutto perché anche lui shippa i JANCY! Ha dato per scontato che fossero una coppia, e li ha presi in giro quando hanno chiesto due letti separati. Inoltre, grazie alle parole che ha detto loro, i due si sono finalmente baciati! HALLELUJAH! Le sentite le campane suonare?

Risultati immagini per nancy and jonathan kiss gif season 2

Il momento della colazione è stato il più divertente in assoluto, con il doppio senso dell’investigatore che quasi ha fatto strozzare Jonathan. E nel frattempo Nancy se la rideva sotto i baffi, che disgraziata. Quanto amo quei due.

MENZIONE D’ONORE: HOPPER

Mi dispiace, ma DEVO parlare di una scena in cui Hopper è stato il protagonista. Mi riferisco al momento in cui, seduto da solo in macchina, accende la radio e cerca di scusarsi con Eleven. È STATA UNA SCENA DOLCISSIMA. È un vero padre per lei, e si vede lontano un chilometro quanto ci tiene. Aspetto in grazia il momento della loro reunion, anche se sono più impaziente per quella tra Mike&Eleven. E a proposito: DOV’È FINITA? È il primo episodio senza di lei, e mi è mancata. Gli altri mi hanno intrattenuta molto bene, però, quindi va tutto bene.

ce moment bcp trop émouvant ❤️

E niente, anche questa recensione di Stranger Things è giunta al termine. Della prossima si occuperà Veronica, dopodiché ci sarà Miriana mentre io vi parlerò del series finale. A presto gente!

Martina

 

 

Vediamo cosa posso dirvi su di me. Studentessa di lingue? Probabilmente non vi interessa. 22 anni? Solo anagraficamente, dentro sento di averne come minimo 80. Telefilm addicted? Duh. Personaggi preferiti? Tutti al cimitero. Le mie ship? Never canon. Insomma, mai? 'Na gioia.