Crea sito
Recensioni,  Supergirl,  Telefilm

Supergirl – Recensione 2×13

Il tredicesimo episodio di Supergirl è stato un po’ insolito rispetto agli standard al quale ci hanno abituati. Il punto chiave della trama è stato l’amore, con tanto di momenti di pura follia, gelosie, litigi, romanticismo e una gioia per i Karamel. Di norma non sono una ragazza che apprezza questo genere di cose, ma ho trovato l’insieme molto gradevole e non esagerato.

Voto alla puntata: 8

IL MIO NOME È MXYZPTLK E IO TI AMO, KARA ZOR-EL
Sarò sincera, ci sono stati dei momenti in cui avrei voluto ucciderlo e altri dove mi faceva veramente ridere, insomma, ho provato amore-odio nei suoi confronti. Si è presentato all’improvviso nell’appartamento di Kara chiedendole la mano, ha evocato un mostro liberandolo su National City per poi arrivare vestito da Superman, ed ha litigato con Mon-El più volte, giungendo a sfidarsi ad un duello conciandosi in modo a dir poco ridicolo. Ma niente, Kara non ha ceduto, non si è innamorata di lui (e ci credo, non si può di certo competere con Chris Wood), anzi è riuscita ad ingannarlo facendogli credere di aver accettato la proposta di matrimonio, trascinandolo nella Fortezza della Solitudine.
Bisogna ammetterlo, fargli disattivare il detonatore costringendolo a scrivere in kryptoniano il suo nome al contrario (su alcuni pianeti, scrivere qualcosa equivale a dirla) è stata una mossa geniale per poterlo rispedire nella Quinta Dimensione. E per citare proprio Supergirl “Non puoi costringere qualcuno ad amarti, Mxyzptlk. Devi lasciare che l’amore ti trovi.”
STANDING OVATION PER KARA!!!

NON C’È NIENTE CHE PUÒ FERMARCI
Fan sfegatati dei Karamel, finalmente potete urlare e saltare dalla gioia perché finalmente Kara e Mon-El si sono baciati, e da quanto abbiamo visto pare siano andati anche oltre (meglio aspettare la prossima settimana prima di dire che hanno fatto l’amore). Lui ha cercato in ogni modo di lottare contro Mxy, arrivando a rubare un manufatto alieno pur di fermarlo, dimostrandosi parecchio geloso della situazione. Non sono una fan sfegatata della coppia, mi spiego, sono carini…però li vedo meglio come amici. Con questo non voglio dire che mi fanno schifo o cose simili, semplicemente non li vedo adatti l’uno per l’altro. Vorrei comunque fare i complimenti ad entrambi per la loro bravura nella recitazione, specialmente durante i litigi dove hanno reso tutto così reale. Senza orma di dubbio Chris e Melissa hanno chimica.

È IL TUO BALLO DI SAN VALENTINO IN RITARDO
Ecco la mia ship, vabbè già lo sapevate se avete letto le mie precedenti recensioni, ma adoro ribadirlo ogni volta. Maggie ha raccontato il motivo del suo odio per il giorno di San Valentino: le ricorda quando a 14 anni nel medesimo giorno si dichiarò alla sua amica che andò a raccontarlo ai genitori che a loro volta ne parlarono con la sua famiglia, che non la prese bene; il padre la cacciò di casa mandandola a vivere per tre anni dalla zia. Ecco, mi si è stretto il cuore e avrei voluto abbracciarla, anche perché purtroppo certe situazioni continuano ad accadere ai giorni nostri. Ho amato follemente vederle ballare insieme e superare il piccolo screzio.

L’IPOTESI DI INNAMORARMI DI UN ALIENO NON MI SPAVENTA
Well, well, well, qualcuno sembra aver trovato una potenziale anima gemella, rigorosamente aliena.
Da un semplice salvataggio da dei bulli si è passati ad una notte di fuoco per finirla con un vero e proprio appuntamento. Io faccio il tifo per loro, voi?

Vi lascio con il momento più epico della puntata XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

-Marta

 

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.