Crea sito
Recensioni,  Supergirl,  Telefilm

Supergirl – Recensione 4×21

Ormai ci siamo, il ventunesimo episodio ha aperto le porte ad un finale che si preannuncia molto scoppiettante!

LA FIGLIA ROSSA

Supergirl è stata catturata, ma non ha avuto alcuna difficoltà nel liberarsi, prendere a cazzotti gli uomini del Presidente, avere un piccolo scontro con la sua sosia e poi andare dritta alla DEO da Alex per confessare la corruzione da parte del Capo dell’America.

A tal punto anche il Colonello ha deciso di schierarsi dalla parte dei buoni, e ciò mi porta a sottolineare quanto dietro l’apparente scorza da dura si celi una donna di sani principi.

Insieme alle due è riuscita a scovare l’appartamento della Figlia Rossa ed è qui che viene il bello.
A quanto pare, la sosia di Supergirl vive di fronte a Kara, spia ogni mossa e possiede una collezione di occhiali e vestiti dello stile della nostra eroina. Insomma, potrebbe vincere un premio come stalker dell’anno. Tornando seri, c’è poco da scherzare perché conosce tutto e tutti e questo significa solo una cosa: ogni singola persona vicino a Kara si trova in pericolo. Ciò preoccupa la kryptoniana che per proteggere Alex vorrebbe confessarle la sua vera identità, ma viene fermata da J’onn anche se le dona una piccola speranza su una probabile riacquisizione dei ricordi in modo naturale.

Il marziano non si sbaglia, durante lo sfogo nella casa della “stalker rossa” il contatto tra le due sembra risvegliare qualcosa in lei ma viene interrotta dalla chiamata da parte di sua madre che si trova in pericolo. L’inevitabile scontro tra le due kryptoniane ha inizio, purtroppo ad avere la peggio è Supergirl, ma attenzione perché la scena riporta a galla tutti i ricordi di Alex che disperata cerca di salvare sua sorella chiamandola e incitandola ad assorbire l’energia solare dall’ambiente che la circonda. La scena è stata davvero bella, come sempre l’amore (in questo caso fra sorelle) vince su tutto!

Ovviamente i problemi non finiscono qui, poco dopo al telegiornale si scopre che Lex ha fatto centro ancora una volta con il suo malefico piano nel passare come eroe dell’America!

LENA, BEN LOCKWOOD E I PROBLEMI CON L’HARUN-EL

Fermi tutti, l’unico neurone di Ben Lockwood forse ha iniziato a funzionare. A dargli una bella scossa è stata la conversazione avuta con Lena che l’ha spinto ad approfondire la questione Lex presentandosi dritto da Otis. Quest’ultimo nonostante il pronto intervento di James è comunque morto portando nell’oblio i segreti sul maggiore del Luthor. Da tutta la vicenda abbiamo scoperto che l’Harun-El sta intossicando sia James che Ben e l’unico modo al momento per stabilizzare questo problema sta nel farsi altre iniezioni. Lilian sta lavorando all’estrazione della sostanza e grazie al cercatore della verità che sua figlia le ha messo sul polso siamo certi che stavolta non ci saranno sorprese.

 

BRAINY E GLI ANTENATI

Proprio adesso che Brainy aveva deciso di confessare i suoi sentimenti a La Sognatrice arriva il MAI NA GIOIA!
Spinti dal voler salvare gli alieni dalle grinfie di Lex, Brainy, Nia e J’onn si recano nel luogo in cui questi prigionieri vengono portati a trasportati in una base attraverso un portale. I due potenziali piccioncini decidono di non seguire l’ordine saggio imposto dal marziano e zac vengono catturati.

Fin qui nulla di particolare se non fosse per le torture che gli agenti infliggono al povero Brainy a cui finiscono per riprogrammare il cervello mettendolo in “linea” con i suoi antenati non proprio di buon cuore. È una versione che non mi piace, la sua estrema freddezza lo portano a lasciare la Sognatrice tra le grinfie dei soldati per fare da spia con l’aiuto della proiezione astrale e mette ko anche J’onn.
Come piano non fa una piega anche se mette in serio pericolo i suoi amici. Spero che si prenda altre belle scosse e ritorni il nostro amato e dolce Brainy.

 

 

 

-Marta

Commenti disabilitati su Supergirl – Recensione 4×21

Mi chiamo Marta, amo il contatto con la natura e gli animali. Mi piace leggere e scrivere, ma sopratutto fare maratone di serie tv. Il mio genere preferito? Sicuramente l'horror!