The Originals – Recensione 5×11

Amanti di The Originals, bentrovati nel nostro blog per una nuova recensione di questa splendida serie che, con l’undicesimo episodio di questa quinta stagione intitolato ”Til the Day I Die”, torna a darci qualche gioia dopo i precedenti catastrofici eventi.

➤ FREYA E KEELIN

Protagoniste indiscusse dell’episodio sono state queste due magnifiche donne che, a seguito delle tante perdite avute e dell’immancabile sofferenza, decidono di non voler più attendere e sposarsi il giorno stesso. In pieno stile The Originals però, le complicazioni non possono mancare anche dopo una così lieta notizia, ed infatti prima di arrivare all’altare le Freelin attraversano un momento di crisi non poco importante. La causa di tutto è l’idea di metter su famiglia, un desiderio tanto forte da parte di Keelin quanto debole in Freya, e soprattutto un argomento importante di cui parlare prima di compiere un passo grande come il matrimonio.
Le due stavano per annullare tutto quando la maggiore dei Mikaelson, senza voler sentire ragioni, dice alla licantropa di non poterla sposare perché non può darle quello che desidera e non intende cambiare pensiero, ma fortunatamente ci ha pensato la nostra Rebekah a far ragionare la sorella e a farle capire che le sue paure erano solo da affrontare e per niente veritiere. Freya si è mostrata, in questo episodio più che mai, fragile come poche volte nel corso di questa serie, e mi si è stretto il cuore al solo pensiero che potesse sentirsi incapace di essere una buona madre, una rovina-figli, a causa dell’esperienza avuta con la sua stessa madre. E’ una persona così meravigliosa e così piena d’amore da dare che dovrebbe pensare l’esatto contrario, e spero che le parole della sorella e dell’amante siano riuscite a convincerla una volta per tutte. 

Fortunatamente le due sono riuscite a chiarirsi, tra le loro e le nostre lacrime, e infine a sposarsi. Ogni singola scena con protagoniste queste due splendide donne è stata di una bellezza disarmante e non potevamo chiedere matrimonio migliore. 
Mi sono commossa più di una volta nel vedere non solo questa coppia sposarsi, ma anche l’intera famiglia dei Mikaelson felici di celebrare la felicità della sorella (grazie Elijah per essere tornato in te e aver deciso di accompagnare Freya all’altare, non sarei riuscita a perdonarti un’eventuale assenza).
Com’è stato detto da Hope, abbiamo ritrovato in un evento così bello quell’aria da ”always and forever” di cui anche lei ha avuto felicemente un assaggio.

➤ ELIJAH E HAYLEY

Serviva obbligatoriamente la morte di uno dei due per avere finalmente delle scene tanto belle da spezzare il cuore? Se siete sopravvissuti ad ogni singolo flashback Haylijah svelatemi il vostro segreto, perché sono passati giorni ma io non sono riuscita ancora a metabolizzare quanto ho visto.
Tra i momenti che i due hanno trascorso in Francia scambiandosi sguardi e parole indescrivibili, l’ultimo ballo che hanno condiviso e la promessa di condividerne un altro in un’altra vita e la lettera in cui Hayley lo ”lascia andare”, augurandogli tutta la felicità di questo mondo, io sto ancora cercando di ricomporre i pezzi del mio cuore che ha fatto davvero una brutta fine.
Questi flashback sono stati l’ennesima conferma che gli Haylijah mi mancano oltre ogni cosa e che la loro storia d’amore sempre sarà ineguagliabile. Il dolore, il forte senso di colpa che Elijah prova in questo momento, si sente forte e chiaro, ma spero che ormai si sia reso conto che scappando non risolverà nulla e che solo con la sua famiglia potrà superare tutto questo. Voci di corridoio dicono e pensano che potrebbe morire entro la fine di questa quinta stagione e ricongiungersi con la sua Hayley per condividere un altro ballo, prendendo quindi quello che è stato detto in uno dei flashback come una sorta di avvertimento. Voi cosa ne pensate? Dal canto mio, so solo che non riuscirei a reggere anche la sua morte e per ora preferisco non pensare neanche ad una possibile eventualità. 

➤ KLAUS E HOPE

La goccia di buio dell’episodio ci è stata data dalla storyline che ha visto protagonisti padre e figlia. I due non stanno attraversando un momento particolarmente felice, anche se nel grande giorno di Freya hanno cercato di mettere il possibile da parte per concentrarsi su di lei.
Sarebbe bello se i problemi potessero scomparire semplicemente non pensandoci ma purtroppo non è così, e mentre Hope deve fare i conti con l’aver ucciso erroneamente un uomo scatenando così la maledizione del licantropo, Klaus chiede aiuto a Davina per capire come aiutare sua figlia a sconfiggere l’oscurità che la sta facendo stare profondamente male.
Nonostante il suo ruolo non proprio positivo, è stato davvero bello vedere Davina e Kol in quest’episodio più felici che mai, sono stati entrambi una gioia per gli occhi.
La strega però, come cercavo di anticipare, non porta buone notizie e scopre un qualcosa di tremendo: Hope non può essere aiutata e anzi, non le resta molto da vivere. La notizia ovviamente devasta Klaus che non sa proprio come affrontare la cosa e come comunicarlo alla figlia. Penso di non aver visto mai l’ibrido così impotente e sofferente nel corso dell’intera serie, e credo che l’abbraccio finale tra lui ed Elijah sia stata una delle cose più belle di sempre, di cui sia loro che noi avevamo bisogno. Sappiamo tutti di Legacies, lo spin-off incentrato sulla vita di Hope, e automaticamente sappiamo che non la faranno morire, ma non posso fare a meno di chiedermi in che modo verrà salvata e se qualcuno verrà sacrificato proprio per permetterle di vivere. 

Mi auguro solo che non abbiano in mente altre morti da lacerare l’anima, ma con The Originals non si può mai sapere. Con questo pensiero non proprio felice, vi saluto e vi do appuntamento alla prossima recensione del dodicesimo episodio intitolato ”The Tale of Two Wolves”.

– Federica. 

 

 

Precedente Stranger Things: Millie Bobby Brown presenta Godzilla II: King of The Monsters al Comic - Con 2018! Successivo Vikings: Rollo tornerà solo per il Team Rollo, le dichiarazioni del SDCC