Crea sito
Recensioni,  Telefilm,  The Royals

The Royals – Recensione 4×04

Ciao ragazzi, eccoci alla nostra consueta recensione settimanale di The Royals che vede protagonista il quarto episodio della quarta stagione intitolato ”Black As His Purpose Did The Night Resemble”.

Il blackout di Londra ha condizionato le vicende dell’intero episodio ed insieme ad esso ogni personaggio ha affrontato una sorta di autoriflessione personale, mettendosi in discussione e agendo poi di conseguenza.

➤ JASPER & ELEANOR

Quando la felicità sembra colpirli in pieno, deve puntualmente accadere qualcosa di brutto che li separi e li faccia stare male. Il blackout ha ovviamente generato caos in tutta Londra, ma il sud della città è stato particolarmente colpito da rivolte che hanno complicato il ritorno a casa di Jasper. Per poco la nostra guardia del corpo non veniva assalita da coloro che volevano entrare nell’ambulanza per rubare i medicinali, e paradossalmente dobbiamo ringraziare l’ultima persona che voleva rivedere per averlo salvato da quella situazione e per averlo aiutato ad attraversare la città per ritornare a palazzo: sto parlando del famosissimo e più volte citato padre di Jasper.

Gli autori sono pienamente riusciti a creare l’effetto sorpresa perché non mi aspettavo minimamente una sua comparsa e sono molto fiera di come Jasper sia riuscito a gestire la sua presenza. I fantasmi del passato sono una costante tentazione, una ferita che si chiude ma mai totalmente, e soprattutto quando si tratta di un genitore o una persona di grande importanza è difficile non vacillare e non farsi coinvolgere dai sentimenti, dalla speranza di un cambiamento.
Pur avendolo aiutato, la guardia del corpo non si è fatta ingannare neanche per un secondo dalle parole fasulle di un padre che era lì solo per ottenere qualcosa e non per il bene del proprio figlio. Gli ha tenuto testa, gli ha fatto capire quanto il suo modo di agire e vedere le cose fosse sbagliato e schifoso e quanto fosse fiero di esser diventato una persona totalmente diversa da lui.
Credo che la scena in cui il padre di Jasper provi a rompere il vetro di quel negozio per rubare il completo in vetrina ma non ci riesce perché si tratta di un vetro antisfondamento sia non solo bellissima ma anche la rappresentazione pratica del discorso fatto dal figlio al padre.

La principessa Eleanor, preoccupata e agitata per Jasper tanto quanto noi, è invece bloccata a palazzo ed è l’unica componente della famiglia reale ad essere lì, quindi spetta automaticamente a lei prendere determinate decisioni. La sua gente è visibilmente ansiosa e angosciata e Len decide di prendere in mano la situazione accogliendo tutti a palazzo nonostante ciò comportasse dei rischi.
Anche se allarmate da tale decisione, Willow e Rosie, con l’aiuto della piccola Sarah Alice, seguono le istruzioni della principessa compiendo un gesto bellissimo per tutte quelle persone.
Episodi come questo mi fanno pensare al perché la corona non sia direttamente data all’unica persona che la meriterebbe più di tutti, ossia proprio alla nostra Eleanor.
Re Simon non solo sarebbe concorde con questo mio pensiero, ma orgoglioso di sua figlia tanto quanto noi.

Il ritorno di Jasper a palazzo, nonostante tutte le difficoltà, è stata una delle cose più belle dell’episodio soprattutto perché Eleanor è corsa tra le sue braccia e lo ha baciato senza pensare a ciò che li circondasse, senza pensare alle conseguenze ma concentrandosi esclusivamente sull’uomo che aveva davanti a sé e che tanto ama dandogli e dicendogli il più bel ”bentornato a casa”, tanto da far tornare la corrente a suon di limoni (grazie Traduttori Anonimi per questa perla, il mio amore per i vostri sottotitoli è immenso).

L’unica nota dolente che ha rovinato il finale fiabesco di questa bellissima coppia è stato l’arrivo a palazzo del padre della nostra guardia del corpo, fingendosi un conte italiano infatuato della nonna di Eleanor. Per commentare la cosa, credo non ci sia modo migliore se non il citare lo stesso Jasper e ripetervi ancora: F.M.L.
Sono pronta ad ammazzare il conte Bellagio se solo oserà ferire Jasper o mettere i bastoni fra le ruote ai Jaspenor. E voi?

➤ LIAM

In quest’episodio, il più piccolo degli Henstridge ha dovuto affrontare l’amara realtà dei fatti. Sapevamo tutti che prima o poi ci sarebbe stato un confronto con Greta, ma non sapevamo se poi il principe avesse optato per dirle la verità o se la ragazza avesse scoperto tutto da sola. La risposta a questa domanda non è tardata ad arrivare e Liam ha dovuto far fronte alle conseguenze delle sue azioni.
Credo vivamente che Greta abbia avuto una reazione fin troppo matura e mi si è stretto il cuore vedendola soffrire in quel modo pur non essendo particolarmente affezionata al suo personaggio. Nessuno merita di essere trattato così e credo che Liam abbia capito gli errori madornali che ha fatto e che sia pronto a rimediare. Probabilmente l’unico modo di avere la meglio su Robert è puntare su quello che il re non ha: il suo immenso cuore.

➤ QUEEN HELENA & CYRUS

Mentre il caos generato dal blackout sconvolge la città di Londra, Helena e Cyrus si ritrovano bloccati nei sotterranei del palazzo e per ammazzare il tempo decidono di bere e confessare le verità mai dette in compagnia della madre della regina. 
Proprio tramite questo piccolo giochetto, veniamo a sapere che il cancro di Cyrus è in remissione. Solitamente si festeggerebbe per notizie del genere, ma l’ex re è più spaventato dall’idea di vivere che da quella di morire. Cyrus è quel tipo di personaggio che si ama per i suoi gesti folli e che si fa ricordare per essi, ma spesso si dimentica che al di sotto delle apparenze c’è una persona che prova sentimenti talvolta più profondi e complicati di quanto si osi immaginare.
Una persona che arriva al punto di preferire la morte al posto della vita ha ormai raggiunto un livello di disperazione inquantificabile e mi auguro che le parole pronunciate da Cyrus in quest’episodio non vengano dimenticate e ricordate come un semplice sfogo dovuto dall’alcol, ma che si faccia veramente qualcosa per aiutarlo.

Anche la regina si lascia andare e mette a nudo alcuni dei suoi pensieri più profondi: si sente una madre che non è riuscita a dare nulla ai suoi figli se non insegnamenti sbagliati, si incolpa di ogni bugia o azioni discutibili compiute dalla sua famiglia, in poche parole di sente un disastro.
Helena non è sempre stata una madre eccellente o un esempio da seguire in tutto e per tutto, su questo penso che possiamo concordare tutti, ma allo stesso tempo non le attribuirei mai ogni singola colpa riguardante la sua famiglia.
Sia Helena che Cyrus stanno affrontando un periodo buio fatto di dubbi e incertezze, e la mia speranza è che da questa conversazione possa venirne qualcosa di buono come l’aiutarsi a vicenda nel modo strano, unico e inimitabile che ha sempre caratterizzato questi due personaggi e il loro rapporto.

➤ ROBERT

Ogni personaggio ha avuto momenti di riflessione, delle decisioni da prendere e difficoltà da affrontare, ma ovviamente l’unico che a mio parere ha fatto semplicemente pena è stato Robert. Ha architettato l’intera situazione per ricavarne gloria da parte dello stesso popolo che ha messo in pericolo per un’intera notte, le sue manie di grandezza e il suo narcisismo innalzano il mio livello di istinto omicida a livelli altissimi e vorrei semplicemente frantumare lo schermo del mio pc ogni volta che vedo la sua faccia ma mi faccio forza e vado avanti.
Non riesco a tollerare il fatto che ora più che mai sia amato, vezzeggiato e proclamato eroe nazionale quando dovrebbe essere solo odiato a morte, e mi infastidisce ancor di più che nella perfetta trappola creata da Robert sia definitivamente caduta anche Willow che ha deciso di essere nuovamente inserita nella lista delle pretendenti per la scelta della futura moglie del re.
PER FAVORE GENTE, APRITE GLI OCCHI.

Con questo appello disperato perché dei giochetti di Robert proprio non ne posso più, concludo la recensione di quest’episodio e vi do appuntamento alla prossima settimana per commentare insieme ”There’s Daggers In Men’s Smiles”!

                                                                                                               – Federica. 

Commenti disabilitati su The Royals – Recensione 4×04

La mia vita in cinque parole: serie tv, libri, caffè, gatti e tanta musica.