Crea sito
Recensioni,  Telefilm,  The Shannara Chronicles

The Shannara Chronicles – Recensione 1×07

[SPOILER ALERT]

BREAKLINE!”

 

Salve ragazzi! Pronti per la recensione di questa nuova, entusiasmante puntata?

 

Vi avviso subito: fissate bene al polso il bouquet di fiori e afferrate le scarpette da ballo, perché questa settimana, The Shannara Chronicles ha deciso di invitarvi tutti al ballo di fine anno, e sapete bene quali sono le tradizioni in merito in America, no? Insomma, anche i personaggi di un mondo post-apocalittico hanno bisogno dei loro divertimenti, e che diamine! Elfi, Demoni, Gnomi… un po’ di relax mi sembra la cosa migliore, non si può combattere e correre di qua e di là per sempre, oh!

Comunque, tutta la storia del ballo di fine anno viene fuori perché Amberle ed Eretria rimangono intrappolate in una scuola dopo essere riuscite a scappare a degli arrabbiati Cacciatori di Elfi in cerca di orecchie reali da ri-vendere agli Gnomi. Sì, avete capito bene, orecchie, quelle specie di mezze-lune che abbiamo attaccate alla testa, avete presente? Ecco, beh, proprio quelle, solo che elfiche, quindi a punta, quindi, non preoccupatevi, non c’è bisogno di tirar fuori gli orrendi para-orecchi che usavate da bambini, le nostre sono più che al sicuro.

 

L’episodio della settimana scorsa era dedicato agli shippers di Amberle ed Eretria; questo episodio è dedicato, invece, agli shippers della Principessa e della Nomade (che poi sono la stessa cosa, cioè, stiamo comunque parlando sempre di Amberle ed Eretria). Già, beh, le nostre due ragazzuole, fanno una bella chiacchierata mentre vagano tra le macerie dell’edificio nascosto. Eretria è l’animo irrequieto, che vuole a tutti i costi uscire da lì; Amberle dall’altro lato, è la oh-mio-Dio-potrei-essere-eletta-Reginetta-del-ballo,preoccupata per il futuro. É così affascinata da questo mondo d’altri tempi, che si frega persino una vecchia giacca, triste perché quei poveri umani non hanno neanche potuto godersi la festa.

 

Ad essere sinceri, lo spazio ristretto offre sempre una buona occasione per far uscire fuori le proprie emozioni, peccato che per l’ennesima volta, suddette emozioni siano indirizzate a Wil.

Amberle, comunque ci tiene a precisare che anche se sono diverse, una cosa che le accomuna c’è: sono entrambe orfane e anche se Eretria vuole fare la superiore, dicendole che le sembra una forzatura, lo apprezza e si vede.

 

 

In ogni caso, i sentimentalismi finiscono qui. Viene fuori che l’omaggio a David Bowie del cartellone con tanto di scritta We Can Be Heroes!, è una farsa. Tale frase, infatti, può far riferimento solo a Wil.

 

I Cacciatori di Elfi piombano nel bel mezzo dell’appuntamento tra Amberle ed Eretria e le due rinnovate migliori amiche cercano di uscirne fuori sane e salve.

La terza miglior amica, ovvero la bossA del gruppo di Cacciatori, riesce a sorprenderle in un momento in cui hanno entrambe abbassato la guardia e tiene sotto scacco Amberle. Sta quasi per uccidere Eretria e svignarsela con Amberle, quando Wil appare appeso ad una corda, appesa a sua volta alle zampe del suo nuovo miglior amico volatile, al cui padrone ha salvato la vita nei boschi, subito dopo essere rinvenuto dopo la caduta dal precipizio.

 

 

Qualcuno affermerebbe che tale azione abbia salvato il deretano a tutti. Qualcun altro, invece, potrebbe prenderlo come l’ennesima prova che, secondo gli sceneggiatori, le ragazze non sono capaci di salvarsi da sole.

 

Mentre Wil ordina al suo nuovo amico di portarli via, la presunta Cacciatrice di Elfi svenuta, rinviene e fa addirittura in tempo a scagliare una freccia verso Eretria. La Nomade cade, mentre i suoi due amici sono costretti a fuggire per non rischiare di essere, anche loro, catturati.

 

Che prova di lealtà, ragazzi, considerato che Eretria è tornata indietro per loro, anziché scappare con Cephalo, proprio nell’episodio della settimana precedente. Non era obbligata a salvarli, così come non era obbligata a salvare Amberle dai Cacciatori di Elfi.

A quanto pare, Eretria è il personaggio che si è evoluto maggiormente, tra i tre e l’unica che ha spesso e volentieri messo a repentaglio la propria vita, solo per il bene della missione. Lei, è di nuovo prigioniera, mentre Wil continua caparbiamente a fidarsi di chiunque incontra per la strada, alla faccia dell’essere cauti ed intervenire solo nel momento più opportuno.

 

 

Nel frattempo, il Changeling (ancora sotto le mentite spoglie di re Eventine), invia sia Ander che Arion ad uccidere il Dagda Mor, prima che l’esercito dei Demoni possa attaccare. Entrambi terrorizzati dall’idea di disobbedire agli ordini del Re, vanno a braccetto incontro alla morte.

 

Sono entrambi convinti che l’improvvisa sparizione di centinaia di Demoni non sia affatto sospetta e procedono con l’attaccare il Dagda Mor che non perde occasione per dire ad entrambi quanto siano stati sciocchi. Il suo discorso è un po’ il cliché di tutti i cattivi: spiegare quale sia stato il suo piano prima di uccidere il nemico, ma indubbiamente, c’era bisogno che qualcuno aprisse gli occhi ad Arion, anche se questo qualcuno è stato il Dagda Mor. 

Ander osserva impotente la morte del fratello. É solo allora che Allanon sfrutta la sua ritrovata Magia da Druido per separare Ander dal Demone. La faccia di Ander mentre fissa negli occhi il Demone che ha assassinato la sua famiglia, è forse la migliore prova di recitazione vista finora nello show.

 

Probabilmente, tutti avevano già dato per scontato che sarebbe stato Ander a succedere ad Eventine, considerate anche le parole dello stesso Re per Arion, e l’aver ucciso il Changeling dopo aver ammesso la sua codardia e il fatto che decida di mostrare i propri sentimenti, piuttosto che decidere di nasconderli dietro un dito, ci fa capire che è davvero pronto a prendersi la responsabilità di guida, di Re.

 

L’annuncio di Allanon che adesso sarà il nuovo Sovrano, sembra essere la prima mossa giusta da parte degli Elfi e con questa constatazione si chiude l’episodio.

– Allanon è ancora vivo (l’avevo detto che la morte non è mai quello che sembra in questo show)! Il Druido ha un incontro Purgatoresco (?) con il suo mentore Bremen, durante il quale gli dice che è stanco di trattare con persone che non sono disposte ad ascoltare, il che a questo punto, è pienamente comprensibile. Bremen afferma però, che non è ancora giunta la sua ora e che un secondo Druido è emerso ad illuminare la via. Subito dopo viene ricaricato di Magia Druida come neanche un cellulare e ritorna tra i vivi.

 

– Il Trio è, ovviamente, sopravvissuto alla caduta dal burrone. Amberle se l’è cavata con una ferita al braccio, provocata da una roccia frastagliata e Wil è costretto a strapparsi le Pietre Elfiche dal palmo della mano, il che non d’essere stato divertente. Almeno, sta cominciando a capire come usarle e, soprattutto, nessuno gliele ha rubate, per ora. 

 

– Lo Scrigno si trova a… San Francisco? Non sto scherzando. Amberle trova un articolo di giornale con la riproduzione esatta della vetrata che ha visto durante una delle sue visioni all’interno dell’Ellcrys.Nonostante tutti i soldi che hanno speso per gli effetti speciali in questo show, il luogo che salverà tutti si trova sotto quella che viene definita la Golden Gate City (La Città dal Cancello D’oro).

 

– Il nuovo miglior amico di Wil è un Elfo di nome Perk. Ha come compagno di avventura una sorta di drago, conosciuto come Roc, rispondente al nome di Genewen. Perk affida a Wil e ad Amberle un fischietto da usare in caso abbiano bisogno di lui. Probabilmente, lo rivedremo ancora, viste le premesse.

 

– Eretria non è morta, ma è gravemente ferita e costretta insieme ad un manipolo di Cacciatori di Elfi che credono che abbia tradito la razza umana, aiutando un altro Elfo e bla-bla-bla. La bossA dei Cacciatori di Elfi è anche l’ex ragazza di Eretria e Amberle non sembra sorpresa della cosa. Rispetto alla faccia che ha fatto quando nel secondo episodio ha scoperto che Eretria e Wil si conoscevano già… beh, direi che c’è una bella differenza. Giudicate voi.

 

– Bandon è riuscito ad uscire indenne dalla prigione del Dagda Mor e si risveglia sano e salvo ad Arborlon. Scommettiamo che è lui il Robin di cui Allanon/Batman deve prendersi cura?

 

 

– Avete presente il momento in cui Amberle mette K.O un Cacciatore di Elfi con un iPad? Sì, è successo davvero, posso garantirvelo.

 

In attesa della prossima puntata, Utopia date un’occhiata al promo!

https://youtu.be/178I3jna9EQ

Gabriele

Commenti disabilitati su The Shannara Chronicles – Recensione 1×07

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.