Crea sito
Recensioni,  Telefilm,  The Shannara Chronicles

The Shannara Chronicles – Recensione 1×08

[SPOILER ALERT]

UTOPIA!”

 

Terzultimo episodio per questa Serie targata MTV che pare stia avendo un enorme successo. Mi spiace che sia quasi giunta al termine, devo ammetterlo, perché mi sono divertito a seguirla e inoltre, mi ha costretto a comprare finalmente i libri di Brooks! Perciò, ne sentirò la mancanza e spero ancora che la rinnovino per una seconda stagione.

Ma parliamo della puntata più nel dettaglio.

C’è una cosa che va detta: The Shannara Chronicles ha degli evidenti problemi con la costruzione della trama. Ogni due passi avanti, ne fa uno enorme all’indietro. All’inizio dell’episodio, ciascuno dei personaggi principali, accetta il proprio destino, decide di proseguire con la missione e ha ben chiaro in mente chi è davvero il nemico. Poi, tutti si rimangiano tutto e finiscono nuovamente insieme per ritrovarsi esattamente al punto di partenza. Cosa ricaviamo allora, esattamente, da una trama simile? Forse che gli hipster sono terribili e falsi tanto in un futuro magico, quanto nel nostro quotidiano?

 

Eretria non trascorre molto tempo con i Cacciatori di Elfi, perché viene subito venduta ad un certo Tye, e poco importa che il suo passato da Nomade cresciuta in mezzo alla strada, le abbia insegnato a non fidarsi del primo che passa, soprattutto di uno con il pizzetto. Tye e la sua combriccola di umani addobbati in stile vintage, che ballano al ritmo di musica improbabile sputata fuori da un gira-dischi e sorseggia brandy di mela fatto in casa, mentre rimugina su come l’uomo sia stato sulla Luna, servono solo a fare in modo che Eretria metta in discussione l’intera missione per salvare le Quattro Terre. Ha scelto la missione e, di conseguenza, Wil e Amberle a dispetto della sua stessa vita al Baluardo, è rimasta con Amberle quando i Cacciatori di Elfi erano sulle loro tracce!

 

 

Adesso improvvisamente, tutti i suoi eroici passi avanti vengono cancellati, da cosa? Dalla possibilità di indossare un vestito carino e baciare un tizio con dei tatuaggi discutibili (volevano essere artistici?) Dai! E che cavolo!

 

 

Forse sono troppo crudele, forse gli hipster hanno un ruolo più profondo nella vicenda ed Eretria era solo il personaggio più adatto a presentarli, comunque… Tye che illustra il potenziale della razza umana  a parte rovinare il Pianeta e, creare una colonia di persone che mira a raggiungere proprio quei grandi ideali è stato affascinante. É stato un modo davvero figo per introdurre questa sorta di tema moderno, in un mondo strano, soprattutto perché è un mondo in cui gli umani si trovano in un posto nel quale non sono mai stati: in basso alla catena alimentare. Sì, beh non c’era bisogno di ribadirlo, forse, ma è la verità.

Però, sì c’è un però e anche bello grosso, viene fuori che il prezzo che Tye deve pagare per i suoi ambiziosi progetti umani è sedurre gli stranieri, affinché diventino sacrifici per i Troll, garantendo loro la prosperità della colonia umana. Il suo gli umani sono più di ciò che credi, va a farsi friggere, visto che chiaramente lui rappresenta il peggior difetto della sua razza.

 

 

La depravaggine (?) di Tye, comunque, fa spazio a Cephalo (è di nuovo tra noi!), che sembra l’unico personaggio a fare dei veri passi avanti in questo episodio. Nonostante lui non possa certo definirsi migliore di Tye, sacrifica se stesso pur di permettere al fantastico Trio di scappare. Con ciò, non fa certo ammenda per tutto quello che ha combinato, ma io la vedo come una vittoria comunque.

Eretria non è l’unica a scivolare indietro. Ad Arborlon, Ander ha una crisi d’identità circa il diventare Re e torna ad essere il solito ubriacone di una volta. Tutto quello che ha fatto non conta niente; non conta aver stabilito una possibile collaborazione con gli Gnomi, o il fatto che ha eroicamente vendicato la morte del fratello e del padre, uccidendo il Changeling… no, scivola dritto fino a ritornare ad essere l’Ander Eventine di cui non ci fidavamo come erede al trono all’inizio della Serie. Il volta-bandiera di Ander sarebbe comprensibile vista la pressione a cui dovrebbe sottostare una volta diventato Re, ma basta una ramanzina da parte di Allanon e una serie di flashback sulla morte della sua famiglia, per convincerlo a prendere il suo posto sul Trono. Ha fatto una chiacchierata con Allanon anche dopo aver ucciso il Changeling, e i brutti ricordi erano più vivi che mai, eppure ha acconsentito a diventare Re. Non è cambiato niente e non è successo niente da allora, quindi perché gli sceneggiatori hanno perso tempo con questa storia dell’alcolismo?

 

 

Ovviamente, la Serie prende spunto da una serie di libri che contano un mucchio di personaggi e di intrecci vari, quindi presumo che qualcosa debba per forza non essere rientrata nella Serie, ma abbiamo forse dimenticato qualcosa? No, perché mi sembra di star girando in tondo, con questa storia. Come si spiega che Cephalo, il Nomade ambiguo per eccellenza, abbia improvvisamente cambiato atteggiamento nell’arco di una sola puntata? Non mi aspettavo certo che il viaggio verso la Cripta sarebbe stato una passeggiata, ma durante questo viaggio i personaggi non dovrebbero evolversi, piuttosto che re-imparare lezioni già avute in precedenza?

 

 

 

 

NOTE SPARSE

– Prima che Wil ed Amberle ritrovino Eretria, i due giovani si riposano nel bosco per adempiere al volere del regista, ovvero una scena random di un personaggio random, senza maglietta. Sfortunatamente, Cephalo li interrompe prima che Wil sia in grado di liberare Amberle di tutto l’armamentario di pelle che ha addosso – è comunque uno show con PG-13 quindi non siamo autorizzati a vedere parti nude di Elfi femmina in ogni caso.

Cephalo contratta la sua liberazione dalla gabbia dei Troll nella quale Wil e Amberle l’hanno trovato, con l’aiuto nel ritrovare Eretria. Sembra davvero una pessima idea, ma alla fine, si rivela essere una delle cose migliori dell’intero episodio.

 

 

– Wil sta cominciando a diventare furbo. Sapeva che Cephalo avrebbe tentato di rubargli le Pietre, quindi le ha sostituite con i dadi trovati da Amberle nel liceo. Momento PRIDE.

 

 

– Far finta di essere una Cacciatrice di Elfi è la soluzione migliore quando stai fingendo di non essere un Elfo.

 

– Gli hipster dell’episodio non sono terribili solo perché hanno la barba; sono riusciti a costruirsi un villaggio nella terra dei Troll, facendo loro dei sacrifici mensili. Eretria sarebbe stata la prossima vittima, ma Tye ha un debole per lei, perciò cerca di sacrificare Wil, Amberle e Cephalo al suo posto. Fortuna che Eretria si ricrede all’ultimo momento e salva il deretano a tutti, perché, come avevo già detto, lei è una vera eroina.

 

 

 

– Un guercio della colonia dice ad Eretria che il suo corpo è il contenitore, che il suo sangue è la chiave, il che in parole povere, conferma il fatto che non si trova per caso a far parte del viaggio verso la Cripta per salvare l’Ellcrys. Non possono raggiungere il luogo designato senza di lei.

 

 

 

– Cephalo sacrifica se stesso per permettere a Wil, Amberle ed Eretria di scappare, giusto in tempo prima che arrivino i Troll, mangino i suoi resti e quelli di Tye e del suo braccio destro Frances. Ben vi sta!

 

 

– Allanon comunica a Bandon che lui è il secondo Druido. Tuttavia, cominceranno l’addestramento settimana prossima, perché Allanon ha già troppo da fare, considerata la ramanzina al futuro Re.

 

 

– Allanon indossa una specie di veste di pelle che sventola quando lui fa la sua uscita ad effetto. E… niente, volevo solo che lo sapeste.

 

 

 

 

 

 

In generale, l’episodio mi è piaciuto, molto di più di quello della settimana scorsa e avrei voluto che continuasse, tanto che non mi sembrava vero di aver già terminato la puntata. A parte i refusi e i passi indietro dei personaggi, cosa che mi sembra servi solo ad allungare il brodo per arrivare ai dieci episodi, la puntata non è da buttar via, perciò il mio voto finale è: otto e mezzo/dieci. Si sarebbe sicuramente potuto fare di più.

 

E voi, cosa ne pensate di questa puntata?
Cosa pensate succederà prima che i nostri eroi giungano alla Cripta?

Prima di darvi appuntamento alla prossima settimana, date un’occhiata al promo del prossimo episodio, Safehold 😉

 

Alla prossima recensione ragazzi!

Gabriele

 

Commenti disabilitati su The Shannara Chronicles – Recensione 1×08

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.