Crea sito
Recensioni,  Telefilm,  The Vampire Diaries

The Vampire Diaries – Recensione 8×11

Due giorni dopo aver visto questo devastante episodio, finalmente riesco a sedermi un attimo al computer e recensirlo. Insomma, quale modo migliore di cominciare una settimana di ferie se non annegando il computer in una valle di lacrime?
Non che dopo otto anni non ci siamo abituati comunque, The Vampire Diaries nel corso delle sue stagioni ci ha regalato più morti che gioie e dopo aver visto morire il mio amato Tyler Lockwood, sono pronta a tutto.
Comunque… “You Made a Choice to Be Good” è un episodio che nell’arco dei suoi quaranta minuti ci ha regalato tane emozioni contrastanti, ma solo una tra tutte ha regnato sovrana: il mai una gioia.

Cominciamo dal fatto che questo episodio poteva tranquillamente intitolarsi “andiamo ad uccidere la ragazza di mio fratello” o per citare Klaus “vado ad uccidere la mia ex” ed è grazie a questo ultimatum di Cade che abbiamo l’ennesima conferma su chi è davvero il cattivo dei fratelli Salvatore.
Ora, voglio come sempre tirarmi fuori dai pensieri comuni e sbandierare il mio amore per Stefan Salvatore (e soprattutto quello per Paul Weasly) ma è chiaro, e ormai anche da molto tempo, che sia lui la vera pecora nera della famiglia.
Nonostante Damon ne abbia combinate davvero tante (sto facendo una maratona dalla prima stagione ad oggi proprio in questi giorni, di nuovo) nulla è mai arrivato davvero ai livelli di Stefan nei suoi momenti bui.
Si, lui ha ucciso Lexi, la migliore amica di Stefan ma Stefan ha ucciso il padre (tanto per cominciare la vita da vampiro con il piede giusto) e ha ucciso il migliore amico del fratello, ben due volte (e su questo voglio soffermarmi in modo particolare, ma lo farò tra qualche riga). E’ quindi davvero possibile delineare chi sia il fratello buono e quello cattivo?
Credo di no, ma allo stesso tempo penso sia giusto rivendicare Damon che dalla prima stagione è sempre stato additato come QUELLO SBAGLIATO, soprattutto nei confronti di Elena, a differenza di Stefan che invece era il buono, quello giusto. Cosa che invece, con il passare del tempo, abbiamo imparato essere completamente diversa.
Tutto questo mi porta a fare una comparazione con la storia di Buffy, Angel e Spike. Non è la prima volta che i due telefilm hanno avuto cose in comune (sono i miei telefilm preferiti e sono chiari alcuni palesi riferimenti) ma questa credo sia la cosa che più di tutte ritrovo presente in entrambi e che soprattutto mi provocano gli stessi sentimenti. Non a caso infatti ho sempre shippato Spuffy e Delena e questo, non perchè io ami particolarmente i cattivi ragazzi (sono #TeamCharming e nonostante il fascino del bad boy mi attiri, l’uomo dolce e romantico resta il mio preferito) ma per ciò che c’era dietro. Soffermiamoci infatti un momento, su questi personaggi:

  • Stefan ed Angel sono entrambi vampiri buoni, sulla via della redenzione che bevono sangue animale, che amano e rinnegano tutto ciò che la natura del vampirismo impone.
  • Spike e Damon invece amano essere vampiri, non hanno problemi ad uccidere e amano quel tipo di vita.

MA. C’è un gigantesco MA.
Stefan ed Angel per amare, per comportarsi bene hanno bisogno uno, della sua anima e l’altro di non bere sangue umano; insomma, hanno bisogno di stare lontani dalla loro natura demoniaca altrimenti sono capaci di cose orribili (Rip Miss Calendar ed Enzo).

Spike e Damon invece non hanno bisogno di sentirsi umani, di avere le emozioni accese o la loro anima, QUESTI DUE SONO IN GRADO DI AMARE ANCHE QUANDO NON DOVREBBERO, NON POTREBBERO ed io la trovo una cosa potentissima e romantica. Non c’è nulla di più romantico di qualcuno in grado di fare cose terribili e allo stesso tempo di amare in modo così profondo.
E infatti, la storia ci insegna che nonostante siano inizialmente rifiutati per il buono di turno, solo sempre loro a vincere l’amore della ragazza. Coincidenze? Io non credo.

Insomma, anche se amiamo Stefan e siamo tutti d’accordo che il vampirismo non faccia per lui, è chiaro che non sia il buono della situazione; ora che il vampirismo gli è stato strappato via però, le cose potrebbero cambiare.
Ora, innanzitutto voglio fare 30 minuti di applausi a Bonnie che in un momento di pura tristezza e dolore come quello in cui si trovava è stata in grado di trovare un istante di lucidità per salvare se stessa e la sua migliore amica, rendendo Stefan umano e regalandoci una scena alla Katherine vs Elena 2.0 (anche se, piccola parentesi, NON C’ERA BISOGNO CHE SI PROSCIUGASSE COMPLETAMENTE LA “PORTATRICE DELLA CURA” PER FAR SI CHE QUESTA FUNZIONASSE?! Da quando basta un prelievo? Sarà così che Mystic Falls vedrà tanti nuovi umani?). Ho sentito molti essere felici del nuovo stato di Stefan così che ora lui possa morire e pagare per ciò che ha fatto, MA non credo che le cose andranno così e anche chi dice di sperarci, credo rimarrebbe molto deluso da questo tipo di finale.
Ciò che penso io invece, soprattutto relazionandomi al finale “agrodolce” di cui ci ha parlato Julie è che Stefan in questi anni riesca a realizzare i suoi desideri (magari anche a diventare medico, così come Caroline è riuscita a realizzarli diventando giornalista televisiva -sono piccoli dettagli delle scorse stagioni a cui Julie sta rendendo omaggio) e che al risveglio di Elena, ormai vecchio ed appagato, si lasci portar via la cura da suo fratello. Ed ecco il finale agrodolce: la morte di Stefan e il tanto atteso finale Delena.
Sono estremamente certa che le cose andranno così, come sono certa che Enzo non rimarrà morto davvero a lungo e non solo perchè siamo in The Vampire Diaries e perchè anche se non esiste più l’altra parte abbiamo il modo per aprire l’inferno e tutto il resto…
Penso che rivedremo presto Enzo per un motivo molto più semplice: la scena della sua morte ha provocato in me un dejavù.

Ora, in tutto internet non riesco a trovare le Gif che cerco ma… nessuno di voi ricorda il modo in cui Enzo morì la prima volta nella quinta stagione?
STEFAN GLI STRAPPO’ IL CUORE. E cosa successe? BONNIE LO RIPORTO’ IN VITA.
Dati quindi i continui collegamenti con le scorse stagioni, credo fermamente che anche questo possa essere tale, un piccolo indizio per dirci che Enzo tornerà, anche perchè non posso credere che dopo tutto ciò che ci è stato regalato di questo personaggio e della sua storia con Bonnie sia finito tutto così in fretta, tutto in un attimo. Dopo tutto quello che hanno passato, non meritano anche loro un lieto fine?
Non dare un lieto fine a Bonnie, che come ha sottolineato in questo episodio è sempre stata colei che si è sacrificata per la gioia degli altri, sarebbe pura cattiveria e non credo renderebbe giustizia alla storia o al suo personaggio ed io, mi rifiuto di crederlo.

Tornando poi per un attimo a Stefan umano, credo che questa possa essere effettivamente una strategia di Julie per mandare Caroline a New Orleans; non penso infatti sia un caso che abbia ucciso Camille e reso Stefan umano solo per cattiveria.
Sapevamo che Klaus ormai pensava ad un’altra donna e che Caroline desiderava ardentemente una vita con l’uomo che l’ha colpita sin dal primo sguardo ma, sempre per tornare al “Jullie sta mantenendo le promesse sparse nelle scorse stagioni” non penso sia da sottovalutare quel “lui è il tuo primo amore, io voglio essere l’ultimo” perchè tutto sta dirigendo la trama verso questo e perchè sappiamo già che alcuni dei nostri vampiri si trasferiranno a New Orleans. Quanti come me credono che uno di questi sia proprio la nostra Caroline?!

Ultimo ma non ultimo, torniamo a ciò che ha fatto da padrone alla trama “l’ultimatum di Cade”.
Ci sono molte persone che ora come ora stanno ipotizzando un AMORE UMANO Stelena ma credo che questo patto abbia fatto capire chiaramente che non sarà mai così: insomma ragazzi, STEFAN STAVA PER UCCIDERE ELENA e se non fosse stato per Bonnie, lo avrebbe fatto davvero.
Si ok, non era in sè ma sappiamo bene che in passato, anche quando non era davvero in se, per quanto fosse odioso con Elena non era mai arrivato a tanto anzi, aveva persino lottato contro l’asservimento per lei ed ora, ha deciso di sua volontà di ucciderla. Pensate davvero che si possa passare sopra ad una cosa simile?
Questa sua decisione comunque, credo abbia spezzato più o meno i cuori di tutti noi, Stelena o non Stelena. Nonostante sapessi del ritorno di Elena e quindi fosse impossibile che lui la uccidesse davvero, mi sono sentita come Damon mentre suo fratello correva ad uccidere la sua bella addormentata. Un colpo basso da parte di Julie ma che sicuramente ha reso forte questo episodio, così come l’ultima scena.
A tal proposito, prima di salutarvi vorrei fare un minuto di silenzio per l’uomo più romantico della televisione (e non solo: ragazzi, prendete esempio!) e vorrei stingermi in un abbraccio virtuale alla povera Bonnie. L’ultima scena sembra averle restituito i poteri e c’è anche chi ipotizza la creazione di un universo simile a quello creato da Arcadius con un modus operandi molto simile… potrebbe aver spedito lì Enzo e sarà questo il modo per riaverlo con sè?

In attesa di avere risposte vi saluto e vi invito a lasciare un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook per condividere insieme tutto il dolore per questo straziante episodio.
Alla prossima settimana con la recensione di “What Are You?“, non mancate!

Veronica.

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.

Un Commento

  • Alessia

    Puntata con finale devastante. Mi ci sono voluti due giorni per elaborare la morte di Enzo.

    Questi vampiri, ormai, si distinguono poco o niente dagli umani. Ma dove sono finiti i tempi in cui finivano le scorte di sangue in ospedale? L’alcol scorreva a fiumi nel tentativo di non far riaffiorare la voglia di saltare alla giugulare di qualcuno a caso, ma neanche ricordo l’ultima volta in cui il sangue era il vero protagonista degli episodi. L’unico che beveva sangue era Stefan, quasi quasi visto male da tutti gli altri, ma solo perché era in modalità ripper, altrimenti si sarebbe dato all’ippica o avrebbe persino comprato la prima uscita del corso base di punto croce in edicola. Ora che è tornato umano, il punto croce lo aspetta sicuramente.

    Per il resto, Stefan ha ragione, è tutta colpa di Elena. Forse sarò una spettatrice anomala di questo show, ma nel bene o nel male devo dire che in queste due ultime stagioni siamo stati bene senza di lei, gli altri personaggi hanno finalmente riacquistato un po’ di spazio per poter respirare e per non vivere nella sua ombra. Ora rimane da vedere come si evolverà la storia, quali scuse inventeranno a 5 puntate dalle fine, ma una cosa è certa: se mi fanno resuscitare pure lo zio John, non vedo perché non debba tornare Enzo, di cui nelle ultime stagioni abbiamo visto un’evoluzione pazzesca, e non si può dire che non sia diventato un personaggio importante. Ma ovviamente, era colpevole di essere diventato troppo debole, troppo buono. Quindi ammazziamolo, non ci serve. Tra l’altro, come dicevo prima, questi poteri da vampiro ormai sembrano assopiti in tutti. Super udito assente, super velocità assente, super riflessi assenti. Ormai, sono buoni solo a scavare nel subconscio altrui per reperire informazioni e trovare soluzioni. Ma nelle prime stagioni, quando mai si era detto che un vampiro potesse scavare nel subconscio altrui? Questa storia è saltata fuori solo di recente o sbaglio? Probabilmente sto delirando in preda all’ansia post-morte di Enzo.

    Comunque, è vero che per i Bonenzo ci voleva un po’ di romanticismo in meno e un po’ di azione in più. Certo, se Bonnie avesse rivelato a qualcuno dell’esistenza di questa nuova casa con dentro il corpo di Elena, e se Enzo avesse sfruttato di più il suo super udito per sentir arrivare Stefan, anzichè usarlo solo per origliare la conversazione telefonica tra Bonnie e Damon, sicuramente avrebbero potuto evitare di arrivare a tanto e Julie Plec si sarebbe evitata di pagarci le sedute dallo psicologo.

    Ma a prescindere da questo, resta il fatto che secondo me i Bonenzo sono la più importante invenzione dell’umanità (dopo la pizza), e quindi meritano un finale felice. In poco meno di due stagioni, questi due sono riusciti a farmi balzare dalla sedia più di ogni altra coppia in questo show, e se alla fine non avranno il loro happy ending potremmo seriamente prendere in considerazione l’idea di fare intervenire Trump e risolvere la situazione.

    Quindi speriamo che Enzo non torni solo come fantasma, e che nelle prossime puntate accada qualcosa che possa sconvolgerci in modo positivo, diversamente da quanto accaduto lo scorso venerdì!