Recensioni,  Telefilm,  This Is Us

This Is Us – Recensione 6×10

Buonsalve ladies and gentlemen, oggi chiudiamo la trilogia che si è concentrata sui tre fratelli Pearson. This Is Us non si (e ci) risparmia mai, questa 6×10 è l’ulteriore prova che agli sceneggiatori piace chiudere con il botto. Ovviamente, infatti, hanno tenuto Randall per ultimo, perché sapevano che quell’uomo incredibile mette d’accordo tutti. Qualcuno non empatizza con Kevin, altri con Kate, ma tutti siamo dei sottoni per Randall Pearson. Prima di iniziare a parlare di Every Version of You, però, ci tengo a sottolineare che è stato il nostro Justin Hartley a dirigere l’episodio e penso che abbia fatto davvero un lavoro eccellente.

this is us 6x10

THIS IS US – RECENSIONE 6×10

Non so davvero da cosa cominciare. Ho amato questo episodio: è stato assolutamente emozionante e ha sviluppato ancora di più la storyline di Randall. Sapevamo già quanto fosse speciale, ma anche solo la scena della piscina mi ha riempito il cuore. Seguendo Kevin e Kate, avevamo visto come i due bambini avessero iniziato la giornata non nel migliore dei modi. Il primo voleva lanciarsi subito nella piscina dei grandi, senza saper nuotare, e la seconda si rifiutava persino di toccare l’acqua. Randall, invece, si è impegnato nelle sue lezioni e ha passato il test sulle sue abilità da sirenetto.

Ovviamente, ciò ha fatto sì che K&K ricevessero tutte le attenzioni dei genitori, perché Randall, almeno fisicamente, non ne aveva bisogno. Avrebbe potuto andare dove voleva, tuffarsi dal trampolino e toccare il fondo della piscina. Kevin probabilmente lo avrebbe fatto. Lui, invece, ha osservato la sua famiglia, capito che i suoi fratelli avevano bisogno di una spinta ed è andato da loro. Rebecca gli aveva detto che voleva passare una giornata tutti insieme e lui ha realizzato il suo desiderio.

#the cutest di livelovecaliforniadreams

La gentilezza, la mente e il cuore dietro quel piccolo grande gesto sono straordinari. Randall si è preso cura della sua famiglia sin dall’inizio, non solo dopo che Jack è morto. Ha sempre avuto una maturità e un’intelligenza emotiva speciale, he’s just the purest soul. Anche il discorso che ha fatto al poliziotto è stato da lacrimoni: ha mostrato tutta la sua vulnerabilità ad uno sconosciuto per salvare i suoi fratelli. Ha usato l’onestà più assoluta come arma e si è trovato vincitore. Sono davvero, davvero fiera di lui.

THE ROAD TRIP

Non è solo la famiglia in cui è nato che protegge, ma anche quella che si è creato. Ammetto che chiedere a Malik di stare lontano da sua figlia non sia stata una genialata. Non è stato il suo momento migliore ed era ovvio che Deja non l’avrebbe presa bene. E come volevasi dimostrare, quando lo ha scoperto si è arrabbiata così tanto da dire cose orribili a Randall e da scappare di casa di nuovo. Il primo istinto di ogni papà sarebbe quello di salire in macchina e andare a riprendere la figlia per le orecchie e portarla a casa. Ma Rebecca sapeva che la ragazza aveva solo bisogno di tempo.

In fondo, Deja è responsabile, matura e molto intelligente: nonostante l’amore adolescenziale che le ha fatto fare qualche pazzia, sarebbe tornata sui suoi passi. Ed è proprio quello che è successo. Randall non ha dovuto proferire parola e lei si è spiegata e scusata per quello che gli aveva detto. Questi due hanno un rapporto meraviglioso da sempre e sicuramente le parole di Deja avevano ferito Randall peggio di mille lame affilate. Ma la sua sicurezza e il suo amore per sua figlia non hanno mai vacillato: è lui suo padre.

#sobbing di livelovecaliforniadreams

Questo spiacevole fatto, però, ci ha regalato un road trip tra Randall e qualcun altro con cui ha un rapporto speciale: Rebecca. Mamma e figlio sono estremamente simili: hanno sempre amato trascorrere del tempo insieme inseguendo le loro passioni comuni e si sono sempre presi cura l’uno dell’altra. Randall era convinto che sua madre avrebbe nominato lui come sostituto a Miguel per le sue decisioni mediche, e forse era un po’ quello che ci aspettavamo tutti.

Beh, in questo episodio Rebecca ha spiegato a lui e a tutti noi il perché non l’ha fatto. Forse c’erano delle cipolle nella stanza, perché durante il suo discorso a bordo piscina avevo giusto un po’ gli occhi lucidi. Amo quei due insieme, ho amato ogni selfie che si sono fatti, ogni piccolo sguardo e ogni ricordo che hanno condiviso. E il fatto che Rebecca abbia delle scatole per conservare ricordi di ciascuno dei suoi figli.

this is us 6x10

Inoltre, lasciatemi dire che all’inizio di This Is Us sembrava che Jack sarebbe stato il protagonista, invece, nel corso delle stagioni ho iniziato a pensare una cosa che questa 6×10 ha confermato: la vera protagonista è Rebecca. Lei è la vera star e gli sceneggiatori lo sapevano sin dal primo episodio. Credo sia per questo che stiamo vedendo Jack sempre meno spesso: vogliono sottolineare chi è sempre stato il filo conduttore di tutte le storyline.

Last but not least:

RANDALL FOR PRESIDENT!

Ma davvero, però. Ora è vicinissimo a diventare Senatore, il prossimo passo è naturalmente la Casa Bianca. E magari gli statunitensi avessero un presidente come Randall Pearson: creerebbe sicuramente un mondo migliore, altro che quell’arancia con il parrucchino che hanno avuto in precedenza.

Bene ragazzi, siamo giunti alla fine. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi, quindi se vi va aspetto un vostro commento o qui sotto o sulla nostra nostra pagina Facebook. Potete anche seguirci su TikTok! Inoltre, trovate tutte le nostre precedenti recensioni sul sito; infine, il cofanetto di This Is Us è disponibile qui, altrimenti potete sempre trovare gli episodi su Prime Video.

#this is us 6x10

Martina

Vediamo cosa posso dirvi su di me. Studentessa di lingue? Probabilmente non vi interessa. 23 anni? Solo anagraficamente, dentro sento di averne come minimo 80. Telefilm addicted? Duh. Personaggi preferiti? Tutti al cimitero. Le mie ship? Never canon. Insomma, mai? 'Na gioia.