Crea sito
Arrow,  Recensioni,  Telefilm

Arrow – Recensione 7×16

Ciao a tutti ragazzi e bentrovati in una nostra nuova recensione di Arrow!
Oggi parleremo di un episodio molto particolare ma allo stesso tempo bellissimo, ovvero “Star City 2040”. Siete pronti a proiettarvi con me nel futuro?
Bene, allora non perdiamo tempo e iniziamo a recensire questo episodio!

“Star City 2040” cattura subito la nostra attenzione iniziando con il parto di Felicity che mette al mondo la piccola Mia che in questo episodio, oltre ad essere stata strepitosa, abbiamo imparato a conoscere un po’ meglio dalla sua infanzia.
Allenata per volere di Felicity dalla “zia Nyssa” (rivederla mi crea sempre un turbinio di emozioni), diventa già da giovanissima una specie di macchina da guerra. Fugge dalla madre perché questa gli aveva nascosto di lavorare “ancora” come vigilante nella veste di Overwatch anche se il team si era, per certi versi, sciolto.
Mia incolpa i suoi genitori, Felicity in particolare, di aver in qualche modo preferito la salvezza della città a quella dei loro stessi figli, ma quasi senza accorgersene, oggi la piccola Queen ha preso le stesse identiche decisioni del padre e della madre, diventato una vera e propria, come dice Felicity:

Such a badass.

Mi sono completamente innamorata del personaggio di Mia, e la crescita che ha fatto Katherine McNamara da Shadowhunters è qualcosa, per me, di ancora INSPIEGABILE. Quasi non sembra la stessa attrice!
Comunque, al centro dell’attenzione dell’episodio, abbiamo avuto proprio Mia e William che collaborando sono finalmente riusciti a ritrovare Felicity e sventare l’esplosione delle famose terribili bombe che da diverso tempo minacciano il futuro.
La brutta copia di Malcolm Merlyn pensava di sconfiggere Felicity e i suoi bambini sul campo, ma il suo piano è stato sventato da una Mia che asfalta una cosa simile a 20 uomini nel corpo a corpo e poi, grazie al suo arco, scocca la freccia decisiva da una distanza improbabile ad un dispositivo esageratamente piccolo.
Nonostante Mia per 16 episodi ha profanato odio per i vigilanti, oggi era sul campo, per sua scelta, a combattere la criminalità per salvare la città. Io dico che Star City ha trovato una nuova vigilante!

Felicity che rincontra il team e che si ricongiunge con William (e Mia, ovviamente) è stata la parte dell’episodio più emozionante. Come ha detto Felicity, forse non avrebbe meritato che William tenesse con lui il suo regalo che li ha aiutati a ricongiungersi, ma l’ha fatto e per questo lo ringrazieremo sempre.
Anche Rene oggi ha ritrovato la retta via e si è riappacificato con Zoe, aiutando il team a sventare l’attacco. Che dire? Meglio tardi che mai!

Quella che continua a preoccuparmi è l’assenza di Oliver: sappiamo che, dopo la nascita di Mia, gli Olicity si sono separati per il bene dei figli, ma io vorrei capire se almeno è vivo.
Anche le vicende di Felicity con la sua nuova tecnologia mi interessano molto e vorrei capire che cosa è successo!
In tutte queste domande, non posso che riservarne una per Mia e il figlio di Diggle: sarà sbocciata la LOVE STORY?
Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe?

Prima di lasciarvi, vi ricordo che ARSENAL, ROY HARPER, COLTON HAYNES, oggi era nell’episodio e non solo come comparsa!
Rivederlo sul campo vestito e risentire il suo nome, “Arsenal”, come vigilante è stato veramente un tuffo al cuore.

Bene ragazzi, anche per questa settimana è davvero tutto. Come sempre vi aspetto sempre qui per parlare insieme del prossimo episodio!

Arrow • Oliver & Felicity •

-Sara

Commenti disabilitati su Arrow – Recensione 7×16

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!