Crea sito
Recensioni,  Shadowhunters: The Mortal Instruments (2016),  Telefilm

Shadowhunters – Recensione 3×02

Eccomi pronta a commentare con voi questa super puntata che non solo si è rivelata divertente ma anche ricca di sorprese. Davvero, non so da dove cominciare, sono elettrizzata ma cercherò come sempre di placare la mia sete di follia per cominciare ad analizzare tutti gli avvenimenti accaduti.

Partiamo subito con il parlare del nuovo Sommo Stregone di Brooklyn, Lorenzo Rey che non ha neppure avuto il tempo di salire sul trono che già provo dei sentimenti di amore e odio verso di lui. Come da tradizione, il nuovo incaricato organizza una festa a casa sua invitando tutti gli Stregoni, compreso quello uscente. Magnus decide di presentarsi con il suo Alec che inizialmente si sente un po’ a disagio e con il quale i due ci regalano dei momenti divertenti, ma nulla in confronto alle grosse risate che ci attendono più tardi. 

Nonostante sembri essere un party tranquillo e puccioso con la partecipazione di Madzie e Catarina, all’improvviso i presenti cominciano a perdere il controllo dei propri poteri e le cose si mettono per qualche secondo davvero male.

Nessuno sa cosa diamine sia successo, ma quel simpaticone di Lorenzo si presenta a casa di Mr.Bane (tranquille, lo shampoo al sandalo ve lo metto nel bonus extra…SCLERO TOTALE) accusandolo di essere in combutta con Asmodeo, il più potente dei Principi Infernali. Alec avendo origliato tutta la conversazione chiede spiegazioni e BOOM, scopre che Magnus è il figlio di quest’ultimo, verità che il suo ragazzo gli ha tenuto segreta perché si vergognava.

Da qui in poi sembra di assistere ad una commedia che li vede come protagonisti, Alec in versione uomo che tiene Lorenzo occupato mentre Magnus controlla da dove provengano le linee di prateria corrotte in modo da rintracciare suo padre. In una serie di scenette davvero divertenti i due riescono a cavarsela scoprendo che si tratta di qualcosa di peggiore anche del Principe degli Inferi che va fermato in ogni modo, ancora inconsapevoli che si tratti di Lilith.

Il Capo dell’Istituto prende in mano la situazione decidendo di usare il nucleo angelico per risanare le linee infette prima che le cose peggiorino, visto l’incidente accaduto in ospedale mentre si trovava in servizio Caterina. Il piano estremo e pericoloso di Alec non va giù a Raj che non esita a ficcare il naso dove non gli compete, mettendo davvero a rischio il piano. Per fortuna le cose si sistemano e per la seconda volta di fila, la madre di tutti i Demoni resta a bocca asciutta.

Quindi, nonostante questa temporanea vittoria il nostro warlock preferito continua ad essere insicuro e si preoccupa di cosa possa pensare il suo ragazzo, ora che sa di è suo padre, ma come vediamo non ha nulla da temere.

Che ne dite di parlare delle altre due coppiette?

Innanzitutto, Simon e Maia continuano a non piacermi, per me sono una semplice BROTP e per una fan Sizzy come me vederli sbaciucchiarsi e amoreggiare è davvero uno strazio. Resta il fatto che ammiro molto la ragazza che cerca di prendere le difese del vampiro contro quel branco di quattro imbecilli che cercano in ogni modo di cacciarlo e che non hanno alcuna chance di farcela contro il marchio sulla fronte. Non potete torcergli neanche un capello, sorry!

La coppia che invece mi piace un sacco (molto di più rispetto ai libri) sono i bellissimi Clace che hanno avuto qualche piccolo problemino, ma nulla di serio. Adoro vedere Jace vulnerabile e insicuro, tanto da chiedere consigli a Izzy e Simon.

La cenetta improvvisata a quattro è stata davvero favolosa, con i soliti battibecchi tra i due ragazzi. L’atmosfera imbarazzante ha reso tutto più bello, arrivando addirittura a confessioni involontarie in merito ad una certa farfallina (non quella di Belen) di Maia.

Il momento migliore per entrambe le coppie arriva quando ognuno prende (sepratamente) la strada verso casa, specialmente per i due Shadowhunters. Jace vuota il sacco e si sfoga tirando fuori una dolcezza che fino ad ora non avevamo ancora visto. Clary per lui è speciale, non è una ragazza come tutte le altre con cui è andato a letto, non vuole rovinare tutto correndo troppo e sono convinta che anche gli incubi che lo perseguitano non lo aiutano. E niente, non c’è altro da aggiungere, sono perfetti e non vedo l’ora che si risolva il problema che affligge lui per vederli rotolarsi nudi tra le lenzuola, sperando non ci facciano attendere troppo e qui mi fermo…

 

Insomma, love is in the air in Shadowhunters, tranne che per Isabelle che dopo la storia della sua dipendenza dallo Yin Fen si è completamente allontana dalla vita buttandosi a capofitto sul lavoro e appezzo molto il discorso di Luke nei suoi confronti perché ha ragione. Per carità, insorge una minaccia da parte di un Demone Superiore, ma ogni tanto dovrebbe distrarsi (GETTARSI TRA LE BRACCIA DI SIMON), uscire e divertirsi, insomma riprendere in mano la propria vita.

BONUS EXTRA SCLEROSO!!!

VAI, PICCHIALO. SPACCAGLI LE OSSA,JACE!

PARABATRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII + UN PEZZETTO DI IZZY ♥

OMG, VADO A FUOCOOOOOOOOO. W LO SHAMPOO AL SANDALO E TUTTO IL RESTO!

CLARY CHE DIPINGE FACENDO LA SENSUALE E JACE CHE LE GUARDA LE CHIAPPE!

SIMON, NON DIRE QUESTE COSE… POTREBBE PARTIRMI UNA SHIP FEROCE. OK, TROPPO TARDI, VI SHIPPOOOOOOOOOOOOOO!

Marta

 

 

Big Boss delle Redheads Diaries: la mente che ha dato vita a questo sito di intrattenimento.