Crea sito
Recensioni,  Telefilm,  The Shannara Chronicles

The Shannara Chronicles – Recensione (1×01-1×02)

[SPOILER ALERT]

The Chosen!”

L’eletto!”

 

Eccoci di nuovo ragazzi sono qui per parlarvi dei primi due episodi della nuova serie targata MTV, The Shannara Chronicles, basata sulla saga di Terry Brooks.

 

Ho sempre sentito parlare piuttosto bene di questi libri e del loro autore, ma, per un motivo o per un altro (ergo già altre cataste di libri in attesa di essere lette), non ci ho mai messo le mani sopra, prometto che in futuro rimedierò!
Da appassionato del genere Fantasy, non posso permettermi un’errore del genere, nono!!!

 

Innanzitutto quello che ho capito, leggiucchiando vari commenti in giro sul social di Facebook e sui vari siti del Web, la serie non prende in considerazione il primo libro della saga di Terry BrooksLa Spada di Shannara; passando direttamente agli avvenimenti che accadono nel secondo libro, Le Pietre di Shannara.

La storia ruota intorno a tre personaggi principali: Amberle Elessedil, principessa degli Elfi e prima donna a diventare una dei sette Guardiani dell’Ellcrys, albero secolare e immortale (o quasi) che protegge le Quattro Terre dai demoni, a seguito di un Torneo spietato di corsa da affrontare bendati e a mani legate; Wil Ohmsford, un Mezz’Elfo (metà umano/metà Elfo), a cui è appena morta la madre che gli ha fatto dono, proprio prima di esalare il suo ultimo respiro, delle Pietre Magiche, eredità di suo padre e custodi di un enorme potere e Eretria, ragazza Nomade che vive alle dipendenze del padre, capo del suo Clan.

Un valido aiuto verrà loro fornito da Allanon, l’ultimo dei Druidi, appena risvegliatosi dopo trent’anni di Sonno-Druidico (?).

Bel pisolino, non c’è che dire!

 

Un bel rischio per MTV questo, sicuramente. La serie è partita con un budget elevato, visto che gran parte dei set è stata ricreata a mano, evitando l’utilizzo dei cosiddetti green-screen. Se lo show avrà successo, potremmo aspettarci più contenuti fantasy dalla rete; se dovesse essere, ahimè, un fallimento, sarebbe stato sicuramente un bel dispendio di finanze.
Tuttavia, la buona notizia è che The Shannara Chronicles sembra avere tutte le carte in regola per essere una serie davvero entusiasmante.

ED IO LO POSSO CONFERMARE RAGAZZI, IERI SERA ERO ELETTRIZZATO!

 

I tre protagonisti principali, ma soprattutto Amberle ed Eretria, spiccano in questi primi due episodi. La prima è ambiziosa e intelligente, disposta a sacrificare se stessa ed è bello vedere come, per la prima volta, sia una donna ad allontanare un uomo per il proprio bene. Scelta interessante e astuta da prendere proprio all’inizio con un personaggio del genere; Wil protagonista dei libri, viene praticamente relegato a terzo personaggio, vista la presenza più forte e imponente di Amberle.

 

Potere alle protagoniste femminili(?)

 

La seconda, Eretria è la terza perla dello show. I suoi modi di fare loschi sono comprensibili a chiunque, meno che a Wil. Sarà davvero interessante vederla destreggiarsi tra il potere del padre, che ovviamente la tiene costantemente d’occhio e gli altri personaggi.

 

E poi c’è Wil. Beh, per essere un ingenuo Mezz’Elfo, non è affatto male: è spigliato e divertente ed è quasi ovvio che combinerà qualche guaio, resta solo da attendere il quando.

 

Senza contare che quando è in scena lui, lo è anche Allanon, un personaggio davvero affascinante e ben costruito. Mi ha dato subito l’impressione di un uomo dalla saggezza e dall’esperienza sconfinate.
(Non si è capito che Allanon è di già il mio personaggio preferito,nono!)

 

Per non parlare dell’ambientazione. A mio avviso, sotto questo punto di vista hanno fatto un altro gran bel lavoro, perché le Quattro Terre sembrano davvero credibili e tutto perché ci vengono mostrate, senza nessuna noiosa spiegazione sul perché e il per come sia potuto succedere che la Terra sia diventata così. Viene menzionata una Guerra delle Razze, abbiamo indizi su quella che è stata la Terra tempo prima (un elicottero distrutto e un campo pieno di satelliti fuori uso).

 

Solitamente, gli scenari apocalittici sono pieni di clichés e di spiegazioni infinite su come si è arrivati a quel punto, il che è del tutto comprensibile in un film, ma quei flashback hanno spesso la capacità di farti sentire del tutto fuori luogo, di non essere parte del mondo che vedi e questo in Shannara non succede.
Cioè, potrei tranquillamente aprire la porta di casa mia e trovarci un Elfo ad attendermi e non mi meraviglierei neanche un po’… Anzi, ne sarei assolutamente entusiasta!

 

Una cosa che mi ha fatto alzare gli occhi al cielo è stata il fatto che la Magia viene considerata un mito, così come la storia dell’albero di Ellcrys. Non ha molto senso se pensiamo che ci sono un mucchio di Elfi in giro che credono che la distruzione sia opera degli gnomi, piuttosto che dei demoni; gli Elfi non sono tecnicamente magici? Dovrebbero essere solo leggende anche loro.

Mandiamo questi Elfi ad Hogwarts, per un ripassino generale di Magia?

 

Ho trovato questi primi due episodi assolutamente godibili, da ammiratore di Terry Brooks quale sono.Sarà interessante vedere in che direzione procederà la storia, come e se si riuniranno questi protagonisti e, a cosa li condurrà il destino.

Insomma, i pezzi del puzzle per ora combaciano tutti perfettamente e, spero che lo show continui ad evolversi in questa direzione.

Beh, ragazzi nuovamente… Alla prossima recensione!

Gabriele

Commenti disabilitati su The Shannara Chronicles – Recensione (1×01-1×02)

Scrittrice, Blogger e telefilm addicted: un mix letale che fa di me il Big Boss delle Redheads Diaries.